STORIE VERE
STORIE VERE
  • 237
  • 84 686 360
  • 100
  • Iscritto il giorno 23 gen 2019
STORIE VERE è una piattaforma digitale che offre alle persone la possibilità di trasformare le proprie storie personali in animazione e saranno condivise con tutto il mondo.
Che si tratti di una storia struggente o di successo, di una sfida o di un fallimento, di qualcosa di veramente serio, di triste o solo per divertimento, vogliamo che c’è l’ho racconti! L'unico criterio è che deve essere una storia vera. Le animazioni che creiamo dalle tue storie saranno visualizzate, condivise e coinvolgeranno persone online attraverso i loro computer, tablet e smartphone.
Inviaci la tua storia! Buon divertimento :)

Video
I Miei Genitori Avevano dei Modi Tutti loro Per Crescere la Figlia
I Miei Genitori Avevano dei Modi Tutti loro Per Crescere la Figlia
8 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Jake. Ho sedici anni. E sono cresciuto circondato dall'amore e dal sostegno dei miei genitori. Sembra idilliaco, vero? Ma poi, purtroppo, ho dovuto salvare la mia sorellina a causa loro. Che cosa è successo? Beh, ascolta. I miei genitori sono sempre stati dei conservatori, e potrei persino dire che sono un po’ snob. Credono in un’educazione rigorosa e severa. Ma io non me ne sono reso conto fino a quando non è nata la mia sorellina Cora. Non ho mai avuto problemi con mia madre e mio padre. A dire la verità, sono sempre stato il cocco di casa. Mia madre era veramente iperprotettiva. Seguiva ogni mia mossa, e, nel corso degli anni, la cosa mi dava sempre più fastidio. Quindi, quando Cora è nata, ho pensato che avrei finalmente avuto un momento per respirare. Speravo che mia madre e mio padre fossero troppo occupati con lei per controllare ogni minuto della mia vita. Ma non è andata così. Ho capito che c’era qualcosa di strano quando vidi la reazione di mio padre quando ha saputo che avrebbe avuto una femmina e non un maschio. Era così arrabbiato e deluso. Raramente si avvicinava alla culla di Cora e si irritava quando lei piangeva. Mia madre non era poi così male, ma era sempre stanca e depressa. Quando Cora è cresciuta e ha compiuto nove anni, tutto è peggiorato. I miei genitori erano così ingiusti e severi con lei che dovevo continuamente difenderla. Per quel che mi riguardava, sembrava che io fossi la loro unica fonte di luce alla fine del tunnel e avevo sulle spalle tutti i loro sogni e le loro speranze. E l'unica cosa che volevo fare era fuggire da quell’inferno. E poi, un colpo di fortuna! Avevo la possibilità di frequentare una nuova e prestigiosa scuola, lontana da casa. Da tempo volevo andarci, e mi ero impegnato molto per riuscirci, ma non riuscivo a non pensare all'idea che avrei dovuto lasciare la mia povera sorellina tutta sola con i miei genitori. Certo, loro erano orgogliosi di me, ma quando Cora sentì la notizia, era sbalordita. Vidi che stava cercando di trattenere le lacrime e di sorridere. Ha detto che era molto felice per me. Ma io non potevo sopportarlo e le ho detto: "Se me lo chiedi, rimango." Ma non mi ha ascoltato. La mia piccola Cora ha un cuore troppo grande. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
La mia Fidanzata è Scomparsa ma poi è Riapparsa dopo Due Anni
La mia Fidanzata è Scomparsa ma poi è Riapparsa dopo Due Anni
8 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao ragazzi! Io sono Brian e voglio raccontarvi di come è scomparsa la mia ragazza, io sono quasi impazzito, e poi due anni dopo ho ricevuto un suo messaggio. Fin da quando ero piccolo, ho sempre avuto difficoltà a comunicare con gli altri, mi sentivo a disagio in compagnia e avevo paura delle folle. Questo si chiama disturbo “d'ansia sociale” o semplicemente “fobia sociale”. Ma il mondo moderno mi permetteva di convivere bene con questa malattia. Tutto ciò di cui avevo bisogno poteva essere consegnato a casa mia, potevo seguire le lezioni dell’università a casa, e comunicare con gli amici via Internet. A proposito, chattare con gli amici non è affatto un problema, perché non ho amici. Le uniche persone con cui comunico sono dei ragazzi di un gruppo con problemi simili al mio. E in questo gruppo ho incontrato Alice. Aveva 17 anni, era molto bella, e anche divertente. A volte, mi chiedevo come potesse avere problemi con la comunicazione, perché era cosi energica e gioiosa. Ed ero ancora sorpreso dal fatto che volesse una strana relazione virtuale con me. Lei viveva a New York, dall'altra parte del continente. Ma non mi lamentavo. Trascorrevamo molto tempo insieme, chiacchierando e creando appuntamenti virtuali. In pratica, avevamo una relazione sana considerando che siamo due persone con una fobia sociale. Un giorno mi disse che i suoi genitori si sarebbero trasferiti in Cina e che sarebbe andata con loro. Mi ha convinto che l'unica cosa che sarebbe cambiata nella nostra relazione era il fuso orario, ma sentivo che c’era qualcosa di inquietante, come se in qualche modo mi stesse lasciando. E poi il giorno della sua partenza è arrivato. Mi ha tenuto informato per tutto il tragitto: "Abbiamo lasciato casa", "Siamo saliti sul taxi", "Siamo arrivati ​​in aeroporto". L'ultimo messaggio che ho ricevuto è stato: "Siamo saliti sull'aereo, Spengo il telefono. Il prossimo messaggio che riceverai sarà dalla Cina." Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre ha Rubato tutti i Soldi che ho Guadagnato durante l’Estate
Mio Padre ha Rubato tutti i Soldi che ho Guadagnato durante l’Estate
8 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao. Io sono Tessa e sono nel panico più totale. Non sono mai stata in una situazione così complicata! Non so proprio come uscirne. Ho bisogno che qualcuno mi aiuti, ma prima, immagino di doverti raccontare tutta la storia. Tre mesi fa, mi sono resa conto che avevo bisogno di un laptop. Vivo con i miei genitori, sono figlia unica, e abbiamo un vecchio computer. È davvero ... antico. Mi ci vogliono ore solo per fare i compiti, e questo è solo uno dei tanti problemi. Quindi avevo proprio bisogno di un computer. Ed ero determinata ad averlo. Ho scelto un modello relativamente economico e non avevo grandi aspettative. Sapevo che la mia famiglia stava attraversando un momento difficile, mio padre era momentaneamente disoccupato, e mia madre faceva quello che poteva per mantenerci. La mia unica opzione era ottenere un lavoro estivo e acquistarlo per conto mio. Ho scoperto che non è così facile per una quindicenne trovare un lavoro dove viviamo noi. Fin da subito avevo un piano d’emergenza. Ho un'amica di nome Laura. La madre lavora come addetta alle pulizie. È una lavoratrice autonoma: le persone la assumono per un giorno o due e lei rimette tutto a posto e fa risplendere tutto. Durante l'estate anche Laura l’aiuta. E mi avevano detto che potevo unirmi a loro. All'inizio di giugno, non le avevo dato ancora nessuna notizia, perché speravo di trovare qualcosa di più semplice e ... meno sporco. E quando non ho trovato altro ... Alla fine, ho detto di sì. E poi sono iniziate le tante attese vacanze estive. Eravamo in quattro a lavorare: Io, Laura, la madre, e l'assistente della madre. Entravamo in una casa o in un ufficio presto la mattina e quando uscivamo la sera tardi, tutto risplendeva. Immagino che questa non fosse la scelta migliore come primo lavoro: prima di tutto, era estenuante; secondo, non riuscivo a fare altro che tornare a casa e dormire, a volte anche prima di raggiungere il letto. Ma ero determinata a raggiungere il mio obiettivo. E dopotutto, avevo imparato MOLTO. E se qualcuno a scuola mi avrebbe chiesto dove avessi trascorso l’estate, avrei detto di averla trascorsa al di fuori della mia zona di comfort. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho 23 Anni e Frequento ancora la Scuola Superiore
Ho 23 Anni e Frequento ancora la Scuola Superiore
9 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehi! Io sono Adam, ho 23 anni e sto cercando di finire la scuola superiore. La mia famiglia è sempre stata premurosa e amorevole, ma non abbiamo mai avuto abbastanza soldi per una vita normale. Mio padre ha fatto diversi lavori solo per tirare a campare, e anche mia mamma ha dovuto lavorare sodo. Non avevo il tempo di pensare ai voti o alla scuola. Così ho deciso di trovarmi un lavoretto. Andavo a scuola e dopo facevo dei piccoli lavoretti come caricare casse o aiutare mia madre con il suo lavoro da bidella. Ho provato molti lavori durante questo periodo, e i miei insegnanti si arrabbiavano perché non studiavo e non facevo i compiti. Così ho deciso di non dare più fastidio e ho abbandonato la scuola. Avevo abbastanza soldi per aiutare la mia famiglia e mi rimaneva qualcosina per me. Appena ho compiuto 18 anni, ho trovato lavoro in una fabbrica metallurgica e siccome avevo due anni di esperienza alle spalle, ho imparato il mestiere velocemente. Lavoravo duramente e parlavo poco. Il perfetto dipendente. Ben presto, sono diventato così bravo che il mio capo mi aveva permesso di usare il telefono nei momenti in cui non c'era niente da fare. È stato un grande privilegio. Durante il tempo libero andavo in giro con i miei amici, molti dei quali sono musicisti, andavamo a molti concerti e, beh, nei bar. La mia unica passione era il calcio, guardavo ogni partita e tutto il campionato, e quella era la mia fuga dalla dura realtà. Purtroppo, mio ​​padre è morto. Io, mia madre e i miei fratelli, ci siamo ritrovati in ospedale. Piangevamo e cercavamo di dare un senso a tutto. Ho promesso di aiutare più che potevo, ma, improvvisamente, mia madre mi ha fermato e mi ha detto: “Adam, non rovinare la tua vita, questo non è ciò che tuo Padre avrebbe voluto. Torna a scuola, ti prego!”. Io ... non volevo, ma mi sono reso conto che mia madre aveva ragione. Quindi, sono tornato a scuola, riducendo le ore in fabbrica, invece di non lavorare più. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Uso un Traduttore per Comunicare con mio Padre
Uso un Traduttore per Comunicare con mio Padre
10 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti. Io mi chiamo Jia e ho tredici anni. Sappiamo tutti che sono i nostri genitori a insegnarci a parlare da piccoli. Ma se ti dicessi che io dovevo usare un traduttore per parlare con mio padre? Il fatto è che io sono nata in Cina, e mi sono trasferita in America molti anni fa, dopo che mio padre morì tragicamente in un incidente d'auto. Mia madre ha sposato un americano, e mi ha portata a Los Angeles dove viviamo tutti felici e contenti. Mia madre ha sempre cercato di evitare qualsiasi argomento che riguardasse mio padre. In pratica, ha voluto lasciare il passato alle spalle. E questo è quello che mi è sempre stato raccontato. Anche se avevo solo tre anni quando l’ho visto per l'ultima volta, avevo l’immagine di mio padre impressa nella mente e mi mancava ogni giorno. Un giorno, quando sono uscita da scuola, ho visto un uomo in piedi davanti all’ingresso. Sembrava confuso e che stesse cercando qualcuno. Non so cosa mi sia successo, ma il mio cuore ha iniziato a battere forte. Mi sono avvicinata e i nostri sguardi si sono incrociati. Non avevo dubbi. Quello era mio padre! Ma come? Poi ho notato che anche lui mi aveva riconosciuta! Non mi ci è voluto molto per abbracciarlo. Gli ho fatto un milione di domande, ma mi ha solo guardata e ha sorriso. E poi ho capito che non capiva niente di quello stavo dicendo. Mi ha consegnato una grande scatola e ha detto qualcosa in cinese, ma non capivo nulla. Dopo che ci siamo trasferiti in America mia madre non mi parlava molto in cinese, quindi avevo quasi completamente dimenticato la mia lingua madre! Era così strano! Noi non ci vedevamo da così tanti anni e quando finalmente ci siamo incontrati, non riuscivamo nemmeno a comunicare! Ad ogni modo, abbiamo provato a comunicare a gesti e abbiamo usato il traduttore sul mio telefono.Quel poco di cinese che conoscevo non mi aiutava granché. Ciò che sono riuscita a capire era questo: mio padre non era mai stato coinvolto in un incidente d'auto. Mia madre si innamorò di un altro uomo, il mio patrigno, scappò in America, e mi portò con sé senza nemmeno farlo sapere a mio padre. Per anni ha cercato di trovarmi e finalmente è riuscito a fare questo lungo viaggio dalla Cina per vedermi. Ha provato a contattare mia madre, ma lei ha minacciato di chiamare la polizia. Questa amara verità mi ha lasciato senza parole. Ci siamo scambiati i numeri di telefono e abbiamo deciso di incontrarci nuovamente. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Fuggita Via Dalla Mia Vera Madre Per Tornare Dai Miei Genitori Adottivi
Sono Fuggita Via Dalla Mia Vera Madre Per Tornare Dai Miei Genitori Adottivi
11 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Mi chiamo Heidi e ho sedici anni. Ho anche due mamme. Come è possibile, vi starete chiedendo? Ora ve lo racconto, è una storia lunga. Allora... sono nata a Boston, ma per la mia mamma il parto fu molto difficoltoso. Io ero sana, ma lei aveva perso tanto sangue ed era finita in coma. I dottori non riuscirono a ritrovare mio padre o nessun'altra persona che potesse prendersi cura di me, e non sapevano se la mamma ce l'avrebbe fatta. Perciò, l'unica loro scelta fu darmi in affido ad un'altra famiglia. L'idea era che sarei rimasta con loro fino a che la mamma si fosse svegliata dal coma, anche se nessuno sapeva se ce l’avrebbe fatta... Passarono gli anni e quando arrivò il mio sesto compleanno, non era ancora cambiato niente. I miei genitori adottivi non mi avevano ancora detto che non ero la loro vera figlia, e io vivevo felice e spensierata con una mamma e un papà che adoravo, in una piccola città in Minnesota. Avevo una famiglia davvero perfetta, fino a che... Un giorno, avevamo organizzato una bella festa per il compleanno del papà. A casa erano venuti tanti amici, c'era la grigliata, i fuochi d'artificio.. tutti ci divertivamo un sacco! Il telefono del papà squillava di continuo per tutte le persone che lo chiamavano per fargli gli auguri. Tra le tante telefonate però, ce ne fu una diversa. Il papà rispose tutto contento, aspettandosi un altro buon compleanno, ma poi il suo sorriso svanì dal suo volto. Lo vidi impallidire. Ero confusa e preoccupata, ma lui mi disse che era tutto ok. Finita la festa, i miei genitori si chiusero in camera loro. Io cercai di origliare, ma non riuscivo a sentire nulla di quello che si dicevano. Sembravano sussurrare. Poi però la mamma scoppiò in lacrime. A quel punto ero davvero spaventata, perciò bussai alla porta e chiesi ai miei di farmi entrare e di dirmi cosa stesse succedendo. A quel punto mi dissero la verità. Mi raccontarono di mia madre, del coma e di quella strana telefonata. Il mio padre adottivo mi disse che la mia vera madre si era svegliata ed era in riabilitazione. Una volta guarita, avrebbe dovuto riprendermi, come da accordi. Mi crollò il mondo addosso. Supplicai i miei di non mandarmi via. Non so nemmeno dirvi quanto avessi pianto, ma niente, non c'era nulla che potessimo fare. Dopo un paio di settimane, i miei mi riportarono a Boston. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ero Cosi Povera che ho Indossato un Sacco delle Patate come Abito a Scuola. Ora lo sa Tutto il Mondo
Ero Cosi Povera che ho Indossato un Sacco delle Patate come Abito a Scuola. Ora lo sa Tutto il Mondo
12 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao ragazzi! Come va? Spero che stiate tutti bene. Ho deciso di condividere la storia di una bambina, di come è cresciuta, e di tutte le difficoltà che ha dovuto affrontare, in modo da ricordarvi che nulla è impossibile in questo mondo. E quella ragazza ha trovato il suo posto nel mondo, ed è l'unica cosa che conta veramente. Ed ecco la mia storia… Sono nata in un piccolo villaggio rurale, nel Mississippi,in una famiglia afroamericana molto piccola e terribilmente povera. Mia madre ha incontrato mio padre e si sono subito innamorati, ma non si sono mai sposati. Si separarono poco dopo la mia nascita. Certo, sono rimasta con mia madre, o meglio con sua madre, perché lei doveva guadagnarsi da vivere per provvedere a tutti noi. Quindi, si trasferì da qualche parte al nord e io rimasi con mia nonna. La fattoria in cui vivevamo era davvero isolata e non c'erano altri bambini con cui giocare. Quindi, di solito, mi divertivo a recitare davanti a un pubblico di animali. Mi divertivo anche con i giocattoli che mi costruivo. Trasformavo le spighe di grano in bambole con cui giocavo, perché, sai, la nostra famiglia non poteva permettersi di comprarne di vere. Non ero infelice però, solo una bambina che cercava di svagarsi un po’. Tuttavia, non avevo molto tempo libero a causa di mia nonna. Ha sempre cercato di trovarmi un lavoro legato allo studio. Sotto il suo stretto controllo ho imparato a leggere all'età di 2 anni e mezzo. La nonna era una donna dedita alla religione, quindi il mio primo libro fu la Bibbia. Anche se ero molto giovane, avevo 2 anni o qualcosa del genere, ricordo quando ho parlato di "quando Gesù è risorto il giorno di Pasqua" in chiesa, durante la messa, e tutti sono rimasti sorpresi da quello che avevo fatto, e hanno detto a mia nonna quanto fossi dotata e si sono congratulati con lei. E sentivo quanto la nonna fosse orgogliosa di me. È stato emozionante. So che la nonna mi amava moltissimo e desiderava solo il meglio per me, ma era una donna molto severa. Mi ha sempre punita; ad esempio mi picchiava con la bacchetta. E ricordo ancora il suono sibilante della bacchetta che teneva in mano e sento ancora quel formicolio lungo la schiena. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
L’ho Notato in Tutte le Foto che Faccio. Ma che cosa Vuole?!
L’ho Notato in Tutte le Foto che Faccio. Ma che cosa Vuole?!
12 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono Patrice ma i miei amici mi chiamano Patty. Ho sempre desiderato diventare popolare. Come una vera superstar o qualcosa del genere, in modo che tutti mi vedessero e sussurrassero " Ehi, quella è Patty ... " e roba del genere. Nell'ultimo anno, ho lavorato così duramente per far sì che il mio sogno diventasse realtà che poi si è avverato ... in un certo senso. Tutto è iniziato quando ho visto i primi blogger su Internet. Sono stata sorpresa dalle loro vite e dalle loro capacità, finanziarie intendo. Per me, sembrava essere il modo più semplice per avere successo e fama, quindi ho deciso di diventare una blogger. Tuttavia, appena ho iniziato ho avuto qualche problema, perché non sapevo come fare un blog. Volevo solo pubblicare praticamente tutto. Scrivevo: "Vado a scuola qui" o "Ehi! Guardate il mio pranzo” e così via. Certo, avevo alcuni follower, circa 500 persone, ma erano i miei amici e i miei familiari, o alcuni profili pubblicitari, quindi non ero veramente sodisfatta. Ho anche provato a dedicare il mio blog al mio criceto, Polly, ma si è rivelato un animale domestico poco socievole e quell'idea fallì. Una volta, ero a casa e guardavo la pagina del mio blog e tutti i post. Vedevo quanto fossero patetici i miei sforzi perché le foto erano ben lungi dall'essere come quelle che avevo visto sulle pagine del mio blogger preferito e i testi che scrivevo di certo non provenivano da un filosofo. Avevo quasi deciso di rinunciare alla mia idea quando, all'improvviso, mi resi conto che qualcuno, oltre a me, era presente in quasi tutte le foto e video che avevo fatto a casa mia. Era il mio inquietante vicino di casa, Alan, che viveva di fronte. Si era recentemente trasferito nel quartiere con i suoi genitori ed era davvero strano. Ogni volta che lo vedevo indossava sempre la stessa maglia a maniche lunghe. Nessuno gli parlava a scuola, per quanto ne so. Alcune persone hanno persino pensato che avesse dei disturbi mentali e psichiatrici. Sembrava come se venisse catturato, improvvisamente, dall'obiettivo della macchina fotografica, appariva da dietro un angolo, o mi fissava dal suo giardino mentre mi facevo un selfie, e la cosa non mi convinceva. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre è Andato a Las Vegas ed è Tornato Sposato
Mio Padre è Andato a Las Vegas ed è Tornato Sposato
12 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Mark. Sappiamo tutti quanto faccia male l'alcol, sia al corpo che alla mente. Ma pochissimi sanno che basta qualche bicchierino in più e ti puoi ritrovare con ... una nuova moglie. Questa è la mia storia. Ovviamente non sono il personaggio principale. Io ho solo 17 anni. E il personaggio principale della storia è mio padre. Beh, vedrai ...sarà una storia molto triste. Una volta avevo una famiglia felice: eravamo io, mio padre, mia madre, e la mia sorellina Jenny. Jenny è ancora una bambina, ha solo 6 anni. Ma quando Jenny stava ancora imparando a camminare, la mamma morì. È successo che ... si ammalò gravemente dopo il parto e non si riprese più. Ma non ne voglio parlare, ok? Mio padre era ... perso. Amava così tanto la mamma e doveva imparare a vivere senza di lei. In effetti, tutti noi abbiamo dovuto farlo. Sono passati cinque anni, e la nostra vita è andata avanti. Io e mio padre ci siamo impegnati a crescere la nostra piccola principessa Jenny. E le cose stavano migliorando. L'unica cosa era che mio padre decise che non voleva una nuova moglie. Decise di dedicare la sua vita ai suoi figli e al suo lavoro, al fine di dare a Jenny e a me, una vita decente. Ero piuttosto scettico al riguardo, ma ogni anno le probabilità che mio padre incontrasse una brava donna si affievolivano. Beh, vedi, papà non è mai stato un bell'uomo e più diventava grande, più si vedeva che era basso, tozzo e con sempre meno capelli in testa. Beh, io sono fortunato, ho preso da mia madre e non da lui. Mio padre non aveva una vita sociale, era casa e lavoro, e lavoro casa, con rare visite al centro commerciale. Non molto entusiasmante, vero? Non sarebbe cambiato nulla se non fosse stato per l'anniversario dell'azienda in cui lavora. I titolari hanno deciso di festeggiare alla grande, organizzando un evento a Las Vegas. Un hotel di lusso, spettacoli favolosi, un casinò, slot machine, e bar chiassosi ... Penso che tu abbia capito cosa intendo. Penso che sia la fine del mondo, e non credo di pensarla così perché sono giovane. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho fatto un Terribile Scherzo alla mia Fidanzata
Ho fatto un Terribile Scherzo alla mia Fidanzata
17 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io mi chiamo Mike. E alla mia nascita mi è stato donato un superpotere! Si, io ho una copia esatta di me. È mio fratello, Dean, e siamo gemelli. Noi adoriamo approfittarne! A scuola, siamo i re degli scherzi. Ma, a un certo punto, abbiamo esagerato... Ho iniziato ad uscire con una ragazza, lei si chiama Vicky. Ci siamo conosciuti online e frequenta un'altra scuola, quindi non sapeva nulla di mio fratello. Una grande opportunità per uno scherzo! Avrei dovuto incontrarla dopo la scuola, ma non ci sono andato. Invece, ci ho mandato Dean. Penso che dobbiamo chiarire una cosa. Non siamo solo molto simili, siamo proprio identici! Abbiamo lo stesso colore degli occhi e persino la stessa voce! Ci distinguiamo solo per un piccolo dettaglio: io ho un neo sulla tempia. Ed è per questo che indossiamo sempre cappellini da baseball. Eravamo doppiamente entusiasti per questo scherzo, e sai perché? Perché siamo in due, ha ha ha! Abbiamo pianificato tutto: gli ho detto cosa dire e come comportarsi, e poi io sarei arrivato, all'improvviso, nel parco. Poi è arrivato il grande momento: hanno preso il gelato, hanno trovato una panchina dove sedersi, e poi mi sono avvicinato e ho detto: "Ehi, Vicky, con chi esci?!" Mi ha guardato e si è bloccata. Ci fu una pausa imbarazzante, Dean e io ci siamo guardati e abbiamo iniziato a ridere. "È stato uno scherzo fantastico!" ho pensato. Ma, in quel preciso momento, tutto è cambiato. Vicky non aveva apprezzato lo scherzo. Si è alzata pietrificata, ha preso la sua borsa e se n’è andata. Ho guardato Dean. "Vai a prenderla cavolo!" Dopo un secondo, le stavo già accanto. “Ehi, ti sei offesa? È uno scherzo! Non capisci?”. Aveva capito che era uno scherzo. Ma era ancora offesa. Vicki ha detto che non era solo uno scherzo, ma, in realtà, era stata ingannata. E questo è stato il nostro primo litigio. Le ho parlato del nostro modo di giocare e fare degli scherzi, e lei mi ha parlato di fiducia. Sembrava che mi avesse perdonato ed era tutto a posto. Ma, sfortunatamente, non era così. Da quel momento, me l’ha ricordato ogni volta che aveva l'occasione. Confondeva il mio nome con quello di Dean, poi guardava sempre sotto il mio berretto, per vedere il neo. L'ho tollerato perché sapevo di aver sbagliato. Ma, ad un certo punto, si è trasformato in paranoia. Controllava ogni istante per vedere chi avesse di fronte. Ho perso del tutto la pazienza quando eravamo in un bar, e sono andato a lavarmi le mani, e quando sono tornato, ha iniziato a controllare. Era giunto il momento di fare un discorsetto. Ha promesso che si sarebbe fidata di me solo se io avessi promesso di non coinvolgere più il mio gemello. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre ha Tenuto Nascosta la Verità su chi fosse mio Padre
Mia Madre ha Tenuto Nascosta la Verità su chi fosse mio Padre
19 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehi ragazzi! Io mi chiamo Courtney. E ho 14 anni. Ditemi, avete mai desiderato qualcosa per molto tempo? E quando si è avverato, l'unica cosa che volevate fare era tornare indietro nel tempo? Beh ... a me è successo ... Per tutta la vita ho vissuto in una piccola città dell'Alabama. Non era New York, ma ... c’era l'oceano, e ci passavo molto tempo. L'oceano era dove potevo sognare e tirare fuori il mio lato oscuro. Vivevo insieme a madre e mia nonna. Mio padre era un agente dell'FBI e doveva lavorare sotto copertura, e non l'avevo mai visto, ma mia madre mi incoraggiava ad aspettare che tornasse. E io ho aspettato! Ogni giorno! Fin da quando ero piccola era la cosa che mi dava forza. Ma ... sembrava che il suo lavoro fosse troppo importante per tornare da me. Un giorno, quando sono tornata da scuola, ho visto degli stivali da uomo nel corridoio! Poteva essere papà? Entrai in cucina con le gambe tutte tremanti. C'era una bella cena, le candele erano accese, e c'era del vino. Non poteva essere più romantico. Mia madre era seduta al tavolo, con un uomo. Non sembrava un agente dell'FBI e non sembrava emozionato di rivedere sua figlia. Sono rimasta in silenzio per lo shock. Sicuramente non era mio padre. Sono corsa in camera mia il più velocemente possibile, e sono scoppiata in lacrime. Quando mia madre venne nella mia stanza per parlarmi, le chiesi una spiegazione. Non potevo credere che mia madre potesse fare una cosa simile a mio padre. E poi ... ha confessato che il mio vero padre non era un agente dell'FBI e non lavorava sotto copertura. La mamma non era nemmeno sicura che sapesse di avere una figlia! Ha detto di aver inventato la storia del papà coraggioso, in modo che non mi sentissi delusa e abbandonata. Ma, in realtà, non sapeva nemmeno dove fosse. Questo ha cambiato tutto. La mia vita è stata completamente rovinata in un solo secondo. E così sono andata in spiaggia per riflettere. Non riuscivo a non essere arrabbiata con mia madre e mio padre che, in quel momento, neanche pensavano a me. Ero arrabbiata con tutto il mondo. Quello era il giorno in cui ho espresso un desiderio. Volevo andar via da quella città, desideravo che l'oceano portasse via il dolore, insieme a tutta la città e i traditori. E non ci volle molto perché si esaudisse. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Povero e Tutti quanti Pensano che io sia un Ladro
Sono Povero e Tutti quanti Pensano che io sia un Ladro
19 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Neil e poco tempo fa sono stato accusato di aver rubato dei soldi a scuola. Ero del tutto innocente, ma nessuno mi ha creduto. Un giorno l’insegnante mi ha chiamato nel suo ufficio e mi ha detto “Ok, Neil, conosco la verità. Dimmi dove sono”. E io ero tipo, "Di cosa stai parlando?”. E lei continuava a guardarmi seriamente. Dopo un lungo e imbarazzante silenzio, mi disse: "So che hai preso i soldi dal tavolo per la gita scolastica. Se li restituisci, non ti puniremo, lo giuro." Non sapevo cosa dire. Fondamentalmente, un’altra classe stava raccogliendo dei soldi per una gita e, apparentemente, la nostra insegnante li teneva sul suo tavolo, e un giorno sono scomparsi. Mi sono infuriato per l'accusa e ho alzato la voce dicendo: "Non ho preso io i soldi, non li ho mai toccati!". L’insegnante sospirò e disse: "Sappiamo tutti che sei stato tu, Neil. Chi altro potrebbe essere stato?". Risposi, "Potrebbe essere stato chiunque, perché non sei stata abbastanza furba da tenerli nascosti! " Dopo questo, sono uscito fuori dall'aula. Pensavo che fosse finita cosi, che l’insegnante non mi avrebbe dato più fastidio, ma era tutt'altro che finita. Quello era solo l'inizio. Il giorno dopo, sono stato chiamato nell'ufficio del preside. Sono andato, e con mia sorpresa, il preside mi stava aspettando con due insegnanti, e una era la stessa che mi aveva accusato di aver rubato i soldi. Ero molto arrabbiato e ho iniziato a parlare ad alta voce, ma loro rispondevano in modo molto calmo. Troppo calmo. Stavano dicendo che sapevano che ero stato io, e andava bene, perché avevo dei problemi a casa e avevo bisogno di soldi, hanno cercato essere "comprensivi", ma continuavo a dire che non ero stato io, che non avevo toccato quel denaro, ma loro insistevano. Ho chiesto se avevano qualche prova oltre alla mia "reputazione", e hanno detto che diverse persone hanno detto di avermi visto. Quel giorno, tornai a casa, preparando la mia confessione per il giorno seguente. Ma per fortuna, Matt mi aveva pazientemente aspettato, e siamo tornati a casa insieme. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono stato Arrestato da mio Padre
Sono stato Arrestato da mio Padre
20 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io mi chiamo Harry e sono stato preso dalla polizia ... e mio padre era uno dei poliziotti. Mia madre ci ha lasciato quando avevo 5 anni e da allora l'ho vista pochissime volte. Adesso ho 16 anni e ho sempre vissuto con mio padre. Era ed è, tuttora, un poliziotto, ed è molto bravo. Ero molto orgoglioso di dire che mio padre era un agente di polizia quando ero piccolino, ma mi sono reso conto che non è bello come pensavo. Tornava sempre a casa tardi e poi guardava la TV. Ogni volta che provavo a parlargli, lui rispondeva a malapena, il più delle volte diceva qualcosa tipo: "sì, certo" e basta. Poi, gli chiedevo di aiutarmi con i compiti, e mi diceva: "Arrivaci da solo, io sono stanco". All'età di 15 anni, ho smesso di parlargli, perché non aveva più senso. Non era interessato a nulla di ciò che mi succedeva. Di recente, il mio amico Jason ha preso la patente e i suoi genitori gli hanno comprato un'auto. Viviamo in una piccola città, quindi è bello avere a disposizione una macchina, ora non dovevamo più camminare. Se volevamo prendere un hamburger o qualcosa del genere, era a soli 5 minuti d’auto invece di 20-30 minuti a piedi. Tutti e quattro potevamo passare quanto tempo volevamo nell’auto, ascoltavamo musica e ci riparavamo dal freddo invernale. Noi ADORAVAMO quell’auto. Ho anche cominciato a fare pratica, di solito andavamo in periferia. Ci siamo abituati al fatto che non ci mettevamo mai nei guai e abbiamo iniziato a behhh... esagerare un po’. Aprivamo i finestrini e sfrecciavamo velocemente, mettendo la testa fuori, e persino mettendo fuori le lingue come dei cani. C’è una strada dritta e lunga che attraversa tutta la citta fino a fuori. È incredibilmente dritta e liscia. E la notte non c’è quasi nessuno in giro per strada. Una volta, Jason ha guidato a tutta velocità ed è stato fantastico, specialmente con la musica a palla. Urlavamo e lo incitavamo, e ho SUPPLICATO a Jason di farmi provare. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre è Uscito di Prigione e non lo Riconosco più
Mio Padre è Uscito di Prigione e non lo Riconosco più
22 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehi, ragazzi! Io sono Dylan e ho 13 anni. Per quel che ricordo, ho sempre vissuto con mia madre, perché mio padre ci ha lasciati ancora prima di andare a scuola. Ma poi, finalmente tutto è cambiato quando è uscito di prigione. Io e mia madre siamo andati alla stazione per incontrarlo. Il treno è arrivato e la gente è cominciata a scendere. Mentre cercavo di capire chi fosse mio padre, un uomo, alto e grosso, si è avvicinato, è venuto verso di me, e ha detto: "Ehi, Dylan, non ricordavo il tuo aspetto, figliolo", e mi ha abbracciato forte. Ha baciato mia madre e siamo andati via in macchina. Per tutto il tempo non riuscivo a smettere di fissarlo. Era esattamente come me lo ero immaginato: grande e forte, un esempio, e un padre che mi avrebbe insegnato tutto. Papà ha iniziato a cercare lavoro e faceva spesso dei colloqui. Ma, ogni volta ritornava a casa triste, non lo assumevano a causa della fedina penale. Ho capito quanto fosse arrabbiato dopo l’ennesimo rifiuto: “Ho pagato per i miei sbagli”, ha detto, “Ho il diritto di vivere una vita normale!”. Anche la mamma era frustrata perché doveva prendersi cura di tutti noi. Una notte sono andato in cucina a prendere un po’ d'acqua e ho notato che la luce era accesa. Di sotto, ho visto mio padre che parlava a bassa voce con un estraneo. Quel tipo aveva delle mani enormi e forti. Il suo sguardo mi terrorizzava. E poi mi ha visto e mi ha sorriso: "Wow! E questo è Dylan? Perché non lo portiamo con noi? È abbastanza piccolo, potrebbe tornarci utile" e poi si è messo a ridere. Papà lo ha zittito: "Shhh!". E mi ha mandato in camera mia: "Vai a letto, Dylan, devi alzarti presto e andare a scuola.". E io mi sono addormentato cercando di capire chi fosse quell’estraneo e cosa ci facesse a casa nostra di notte. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Creato un Blog di Gossip Anonimo a Scuola
Ho Creato un Blog di Gossip Anonimo a Scuola
21 giorno fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Lucy, e ho creato un blog anonimo in cui ho svelato i segreti delle persone della mia scuola. Volevo solo vendicarmi delle ragazze che mi maltrattavano, ma è andato tutto fuori controllo ... Ma partiamo dall’inizio: avevo 15 anni, avevo l’apparecchio ai denti e TANTA acne sul viso. Niente di così grave, giusto? Sì, giusto, ma le ragazze più grandi, e popolari, mi prendevano in giro continuamente. Ridevano quando passavo accanto a loro a scuola, e faceva male perché erano così carine e piacevano a tutti. Ho detto tutto alla mia sorellona, Ashley. Andavamo alla stessa scuola e lei mi disse di non preoccuparmi, perché quelle ragazze avevano dei segreti imbarazzanti e facevano solo battute perché erano delle perdenti. Mi ha raccontato tutto su di loro. Una delle ragazze aveva fatto un video davvero imbarazzante mentre cantava una canzone, ed era cosi ridicola che alla fine l'ha cancellata, ma alcune persone (compresa mia sorella) avevano una copia in loro "possesso". Era un po’ ridicola, ma non era la fine del mondo. Ma ho anche scoperto che un'altra ragazza... mentiva COSTANTEMENTE. Ad esempio, diceva che aveva i capelli naturalmente rossi, ma non era vero, e diceva che i suoi genitori erano ricchi ma non lo erano, e raccontava tutte queste storie folli sulla sua vita, mentre, in realtà, aveva una vita del tutto normale. Una volta, ha persino inventato una storia secondo cui un uomo l'aveva aggredita, ma lei era scappata via, e l’ha descritto dettagliatamente, ma se l’era inventata al 100%. Mia sorella guardava questa vecchia serie televisiva che si chiama "Gossip Girl" in cui una ragazza crea un blog anonimo in cui rivela pettegolezzi e fatti reali su altre persone. Quindi, naturalmente, ho escogitato un piano. Ho creato un blog anonimo in cui ho pubblicato diversi post che riguardavano quelle ragazze. Scrivevo i post in un modo molto dettagliato e sarcastico. Ho anche trovato quel famigerato video della ragazza che canta: l'ho condiviso nel gruppo Facebook della scuola ed è stato un successo CLAMOROSO. Poi, si è scoperto che a molte persone non piacevano quelle ragazze perché erano arroganti, ed è stato davvero fantastico vedere la reazione degli altri. Ora, tutti ridevano e parlavano male di loro e non di me. E le ragazze ...loro erano estremamente arrabbiate. In pratica, mi sono sentita come un’eroina. La cosa giusta da fare era abbandonare subito il blog, ma ... volevo ALTRO. Inoltre, alcuni studenti hanno iniziato a raccontarmi storie su altre persone. Quindi, ho continuato con il blog, pubblicando cose su persone che meritavano di essere esposte. Mi sentivo come una regina a scuola, anche se nessuno sapeva che dietro a tutto c’ero io. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
La mia Ragazza ha Postato Tutti i miei Segreti sul suo Blog
La mia Ragazza ha Postato Tutti i miei Segreti sul suo Blog
21 giorno fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo John. E ho una ragazza, Trisha. A volte mi fa impazzire con il suo carattere esplosivo e la sua gelosia incontrollata. Ma, per me, lei è molto speciale. Di recente, ho fatto una cosa per cui ha smesso di parlarmi. Beh, ecco cosa è successo. Trisha e io abbiamo così tanto in comune. E poiché andiamo nella stessa scuola, abbiamo tanti amici in comune e trascorriamo quasi tutto il nostro tempo libero insieme. Discutiamo spesso, e ormai non ci faccio più caso e neanche gli altri ci prestano attenzione. Ti faccio un esempio. Una volta, si è arrabbiata per il fatto che non avevo ancora approvato la sua richiesta di amicizia su Facebook. Disse che stavamo insieme da alcuni mesi, e pensava che potessi nasconderle qualcosa. Ho cercato di spiegare che non uso così tanto Facebook e quando lo faccio, cerco solo qualche notizia senza nemmeno prestare attenzione alle richieste di amicizia. Ma dato che per lei era così importante, sono entrato e ho accettato la sua richiesta Il giorno dopo è diventata così drammatica a causa di ogni singola ragazza della mia lista di amici. All'inizio, ho cercato di calmarla spiegando che una delle ragazze è una mia lontana parente, e che un’altra è la figlia dell'amica di mia madre, ma sai, a un certo punto ho perso la pazienza e abbiamo cominciato a urlare come matti. Ho finito per eliminare l’account sperando di evitare qualsiasi tipo di dramma. Le successive due settimane, tra di noi, tutto era fantastico. Non abbiamo discusso nemmeno una volta. Poi un giorno è arrivata tutta eccitata e, come si suol dire, come se avesse il fuoco sotto ai piedi. Ha iniziato a dire mille parole al minuto, parlando dei blogger su Instagram, mostrandomi i loro profili e dicendo qualcosa su quanto fosse redditizio. Quando ha finito di parlare, finalmente, ho capito che voleva diventare una blogger. Lei non sapeva nulla di blog, a dirla tutta, ma secondo Trisha poteva diventare un hobby interessante, quindi "perché no", ho pensato. Almeno sarà impegnata con qualcosa. All'inizio, non mi dava fastidio. Era anche divertente, ad esempio, faceva una bella battuta e poi vedeva che riscontro avesse. Ma, sai, dopo un po’ di tempo ... di tanto in tanto, diventava davvero irritante e fastidioso. Perché quasi tutto quello che facevamo, che si trattasse di una passeggiata o una chiacchierata, veniva filmata e poi postata. In quel momento, il sogno più grande di Trisha era diventare “virale”, ma non aveva ancora abbastanza iscritti. Poco dopo aver tentato di diventare una blogger, il cattivo umore le è tornato. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Non sono Riuscito a Salvare la mia Ragazza da suo Padre
Non sono Riuscito a Salvare la mia Ragazza da suo Padre
22 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Gordon, ho 17 anni, e già da un anno ho una ragazza. Beh, avevo una ragazza. Vorrei dirti perché ci siamo lasciati. Emma mi piaceva molto. È così fragile, così modesta, e così bella. La maggior parte delle ragazze moderne mira a non essere inferiore a noi ragazzi, ma Emma era una sottomessa. Mi lasciava sempre scegliere quale film guardare o quale pasto ordinare. E non discuteva mai. Mi sono sempre sentito molto forte e maschile quando stavo con lei. Ma col passare del tempo, ho iniziato a trovare questi dettagli piuttosto fastidiosi. Forse non apprezzavo ciò che avevo, ma mi annoiavo perché era sempre d’accordo con tutto. L'unica cosa su cui non transigeva era l’ora in cui doveva tornare a casa. Era pietrificata dall'idea stessa di ritornare a casa dopo le 20:00. Una volta eravamo bloccati nel traffico mentre tornavamo da un film e lei ha pianto fino a casa, e non voleva spiegarmi perché non poteva semplicemente chiamare a casa e spiegare che sarebbe arrivata con quindici minuti di ritardo! All'inizio, ho pensato che i suoi genitori fossero molto severi, ma poi li ho incontrati a un picnic e mi sono sembrati molto carini! La madre di Emma è molto bella, ed Emma le assomiglia e si comporta come lei, molto tranquilla ed educata. Dubito che abbia mai sgridato nessuno. Il padre di Emma, ​​Mark, mi ha fatto una grande impressione! Molto brillante, spiritoso, sicuro di sé, e carismatico. Sono imbarazzato ad ammetterlo, ma l’ho anche confrontato con mio padre ... e il mio vecchio ha perso su tutto. Ho fatto molte foto il giorno del picnic, e il giorno dopo io e mia madre siamo andati a trovare sua sorella, cioè mia zia. Amo la zia Mary, sin da quando ero piccolo, e le dico sempre tutto ciò che accade nella mia vita. Quindi sapeva che avevo una ragazza e le ho raccontato che avevo finalmente incontrato la famiglia di Emma e le ho mostrato le foto del picnic. La zia Mary non vedeva l'ora di vedere le mie foto, finché non ha visto il padre di Emma. Si è fermata, e sembrava che le tremassero le mani. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Letto la Chat Segreta della Mia Amica e Parlava di Me
Ho Letto la Chat Segreta della Mia Amica e Parlava di Me
22 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Salve! Io sono Lucinda. E questa è una mia foto insieme alle mie migliori amiche: Lora e Caroline. Vedi quanto siamo felici? Questa foto è stata scattata circa 6 mesi fa e da allora non siamo più state così felici insieme. Ed ecco il perché… Lora, Caroline, e io, ci conosciamo da sempre. Trascorrevamo molto tempo insieme e più che amiche eravamo una vera famiglia. Anni fa, quando tutte e tre siamo andate alla scuola media, è diventato chiaro quanto fossimo diverse. Io ero interessata all'atletica leggera, così mi sono unita alla squadra della scuola e ho iniziato a prepararmi per le maratone. Ma alle mie amiche non interessava lo sport. Preferivano spettegolare e parlare delle celebrità, dei film e i registi. E adoravano mangiare cheeseburger, fare parte del club del libro, o cose del genere. Non abbiamo mai avuto conflitti a causa di queste differenze. Ma qualche mese fa, improvvisamente, ho avuto la sensazione che Lora e Caroline non mi fossero più vicine come una volta. Ci sono stati dei momenti in cui le ho chiamate per uscire insieme e andare da qualche parte, ma hanno rifiutato. Mi sembrava che stessero cercando di evitarmi. Ho anche provato a chiedere direttamente cosa stesse succedendo, ma mi hanno solo detto che dovevano prepararsi per un progetto scolastico su cui stavano lavorando e che erano troppo impegnate. Poi è arrivato sabato. Il sabato era il giorno in cui solitamente trascorrevamo il nostro tempo insieme, dalla mattina alla sera. La nostra tradizione era fare shopping, fare una passeggiata nel parco, e guardare un bel film al cinema. E poi la sera, ci cucinavamo qualcosa di speciale, e mangiavamo davanti a un altro film in bianco e nero, e facevamo un pigiama party. Quella sera dovevamo andare a casa di Lora. Ci siamo divertite così tanto che mi ero persino dimenticata che avevo pensato che c’era qualcosa di strano tra noi. Per cena, avevamo preparato una buonissima zuppa e abbiamo cotto alcuni muffin di zucchine, eh già! Era una mia idea proporre alle mie amiche un'alimentazione sana. Era tutto così perfetto. Era proprio come la prima volta che avevamo organizzato un pigiama party. Poi abbiamo deciso che sarei andata io per prima al piano di sopra per farmi la doccia, mentre Lora e Caroline ripulivano la cucina. Quando sono entrata in camera di Lora, ho notato che aveva il portatile acceso. Mi sono avvicinata per spegnerlo, ma c’era una chat aperta su Facebook Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mi Sono Innamorata di Due Gemelli
Mi Sono Innamorata di Due Gemelli
22 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Janise. Sai, di recente ho avuto la possibilità di ricominciare con una nuova vita, e si è rivelato un periodo davvero strano, ma non mi pento di nulla. Beh, quasi nulla. La mia famiglia ha dovuto trasferirsi in un'altra città a causa del nuovo lavoro di mio padre e, di conseguenza, sono dovuta andare a una nuova scuola. Ero abbastanza sicura che avrei avuto qualche difficoltà a inserirmi e questo mi ha reso molto nervosa. Il primo giorno ero così distratta e persa che non ho neanche visto il ragazzo che era in piedi di fronte a me. Quindi gli sono andata addosso e sono caduta a terra. Tutti quanti si sono messi a ridere e io mi sono vergognata così tanto. Lui mi ha aiutata a rialzarmi e ci ha scherzato su dicendo che nessuno aveva mai fatto una cosa simile solamente per scoprire come si chiamava. Ho accennato a un sorriso e sono andata via il più velocemente possibile, sentivo il viso che diventava mi tutto rosso. E poi l'ho sentito che mi urlava il suo nome: è J.J.. E mi sono resa conto di quanto fosse bello. Più tardi, quel giorno, quando ero nella mensa della scuola, l’ho rivisto. Ma questa volta non era circondato da un gruppo di persone. In realtà, era il contrario, era seduto da solo a un tavolo a leggere qualcosa. Ho deciso di avvicinarmi a lui e fare conoscenza, dal momento che era l'unica persona in quel posto con cui avevo parlato. Ma quando mi sono avvicinata e gli ho chiesto se il posto accanto a lui fosse occupato, mi ha guardato come se non ci fossimo mai incontrati. Me ne sono risentita, voglio dire, sapevo di essere nuova ma ero davvero così invisibile!? Ho detto che mi dispiaceva di non avergli detto il mio nome, e che era, Janise. E mi ha risposto: "Buon per te", mantenendo ancora gli occhi incollati al libro. In quel momento, i suoi modi mi avevano davvero confuso. Non riuscivo a capire cos'altro avrei dovuto dire o se dovessi dire qualcosa. Quindi ho preso il mio vassoio e me ne sono andata, sentendomi un po’ arrabbiata e un po' umiliata. Chi era per parlarmi in quel modo? Stranamente, non riuscii a smettere di pensarci per il resto della giornata. I due giorni che seguirono furono piuttosto intensi e non ho visto J.J.. Ma avevo iniziato a parlare con altre ragazze della mia classe e sembrava che stessi facendo amicizia. Poi, giovedì, mentre stavo pranzando con loro, l'ho rivisto. Probabilmente, stava dicendo qualcosa di divertente, perché tutti intorno ridevano a crepapelle. Pensavo fosse davvero strano, comportarsi come un pagliaccio e allo stesso tempo tutto misterioso e distante. Aveva un disturbo bipolare o qualcosa del genere? Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho il Viso è Pieno di Cicatrici ma sono Diventate la mia Forza
Ho il Viso è Pieno di Cicatrici ma sono Diventate la mia Forza
26 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io sono Lissa, ho quindici anni e, come puoi vedere, ne ho già passate tante per la mia età. E se vuoi sapere cosa mi è successo, e come ha influenzato il mio percorso, rimani con me. È successo molti anni fa, quando ero molto piccola. C'è stata un'esplosione di gas in casa di alcuni amici dei miei genitori e io mi trovavo lì vicino. In realtà, non ricordo quasi nulla di quel giorno, ma vedo le conseguenze allo specchio, ogni singolo giorno. Mia madre ha sempre cercato di incoraggiarmi, dicendo: "A tutti piacerai per come sei dentro, sii dolce e gentile con le persone e loro ti ameranno!" Certo, da bambina avevo qualche problema a scuola a causa del mio viso, ma tutto è peggiorato quando sono diventata un adolescente ... A scuola, tutte le mie amiche hanno iniziato a preoccuparsi del loro aspetto. Parlavano di trucco, abiti e ragazzi. Alcune di loro già uscivano con qualche ragazzo! Tutte queste cose erano assolutamente impossibili per me. Ero così gelosa e devastata che non riuscivo nemmeno a sorridere o a fingere di essere felice per loro. Abbiamo perso completamente i contatti e poco dopo mi sono ritrovata da sola. A casa continuavo a mostrare il mio "adorabile" sorriso, in modo che i miei genitori continuassero a pensare che tutto andasse bene. Sembrava che non ci fosse nessuno al mondo che potesse condividere il mio dolore, ma poi ho notato Simon, un ragazzo di un'altra classe. Aveva una grande cicatrice sul viso, proprio come il “Re Leone”! Ma non sembrava preoccuparsene! Era sempre positivo e sicuro di sé. "Lui sì che può capirmi, siamo così simili!" ho pensato. Non mi conosceva, quindi ho fatto del mio meglio per fare piccole battute e, all'inizio, è stato anche molto carino, ma ... in realtà, non era molto interessato. Ma ero ciecamente innamorata e ho continuato a provarci. Ad un certo punto, si è infastidito ed è esploso. Mi ha detto che non sarebbe mai uscito con me per nessun motivo e mi ha chiesto di lasciarlo in pace. Ero scioccata e distrutta, e mi sentivo come se avessi un'altra cicatrice, ma nel mio cuore. Si è scoperto che il metodo "sii gentile", di mia madre, non funzionava più, quindi era giunto il momento di cambiare le cose. Ho iniziato dai vestiti. Addio, abiti eleganti. E benvenute magliette rock e giacche da motociclista. Niente più sorrisi carini e situazioni del tipo: "Certo, ti aiuterò io con i compiti”. Addio “brava ragazza”! Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sto Uscendo con il Mio Fratellastro
Sto Uscendo con il Mio Fratellastro
26 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti. Io mi chiamo Lindsey, ho quindici anni, e sono ... mhmm ... come posso dirlo ... beh, sono innamorata di mio fratello. Eravamo vicini: vivevamo in una villa bifamiliare, io e i miei genitori vivevamo sul lato sinistro, e la famiglia di Jayden stava sul lato destro. Eravamo separati da un alto recinto, che a noi bambini sembrava la “Grande Muraglia”. Ma, per me, non era abbastanza! Il mio piccolo cuore aveva abbastanza spazio per tanto rancore nei confronti del mio prepotente vicino. Quindi sarei stata più felice se non l'avessi mai più visto! I nostri genitori hanno deciso che potevano essere più che semplici vicini e sono diventati amici. Si vedevano ogni giorno, facevano grigliate insieme, e tutte quelle cose noiose da adulti. Grazie a Dio non hanno insistito sul fatto che anche io e Jayden diventassimo amici. A Jayden probabilmente non sarebbe dispiaciuto se avessimo giocato a basket insieme. Ma riesci a immaginarmi con una palla? Eh! Io non volevo nemmeno parlargli. Non è stato solo a causa del trauma infantile del “tea party” rovinato, ma anche per il fatto che i miei genitori mi hanno cresciuta come una "piccola principessa" e sapevo bene che non dovevo giocare con i ragazzi del vicinato. Non era cosa! Ma tutto è drasticamente cambiato quando ho compiuto undici anni. I genitori di Jayden sono morti in un incidente d'auto. I miei genitori non hanno condiviso con me i dettagli e onestamente non volevo nemmeno saperli. Mi è bastato che papà mi mettesse in braccio e mi guardasse attentamente e con occhi seri. In quel momento, ho pensato di aver fatto qualcosa di brutto e avevo paura che mi sgridasse, ma mi ha detto che doveva dirmi qualcosa. I nostri vicini non erano più con noi e il loro figlio, Jayden, era rimasto solo. Papà mi ha anche detto che dovevamo aiutarlo e che sarebbe rimasto con noi per un po’. A quel tempo non mi ero resa conto che era successo qualcosa di tragico. Ho solo pensato: “perché Jayden deve stare con noi se ha una casa tutta sua?” Ma ero felice che questo "discorso serio" non avesse nulla a che fare con il mio comportamento, e cosi annuii. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre mi ha Lasciato in Aeroporto quando avevo 3 Anni e non l’ho Mai Più Vista!
Mia Madre mi ha Lasciato in Aeroporto quando avevo 3 Anni e non l’ho Mai Più Vista!
26 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Mathew, ora, anche se avevo un altro nome quando avevo soli tre anni. Avevo anche un altro cognome, un'altra casa e ... un'altra madre. Come è potuto succedere? Lascia che ti spieghi. Ricordo vagamente com’era a quel tempo. Sono stato adottato, molto tempo fa. Ma ricordo il giorno in cui mi sono perso, cioè il giorno in cui mia madre mi ha lasciato. Ero molto felice quella mattina, perché mia madre disse che avremo preso un grande aereo per andare a Disney World. Ero così emozionato! Quando arrivammo all'aeroporto, mia madre mise per terra una valigetta e mi fece sedere. Disse che sarebbe tornata dopo un minuto. Ma quel minuto durò secoli. Ero seduto lì, stringendo il mio piccolo zaino rosso con gli occhi pieni di lacrime. Non sono sicuro di quanto tempo sia passato, ma presto mi sono ritrovato circondato da un sacco di gente, agenti di polizia, impiegati dell'aeroporto ... e tutti mi facevano domande. Ma non riuscivo a ricordare il nome di mia madre o il mio. A dire il vero, non ero nemmeno in grado di comunicare molto bene. E oltre a ciò, ero sbalordito e scioccato. Inoltre non sapevo dove abitassi, quindi non ero di grande aiuto alla polizia, che si stava sforzando di trovare la mia famiglia. Controllarono la valigia, e il mio zaino, e trovarono un appunto che diceva:" Abbi cura di lui."senza nome o indirizzo. Il tempo passava, ma sembrava che nessuno mi cercasse, e mia madre non fu mai più trovata. I lavoratori dell'aeroporto hanno cercato di seguirla con le telecamere, ma è svanita senza lasciare traccia. Dopo che la polizia perse ogni speranza di trovare i miei genitori, fui adottato da una famiglia molto simpatica. Ora, ho un altro nome e una nuova casa. I miei nuovi genitori mi hanno dato tutto il loro amore e hanno cercato di fare del loro meglio per aiutarmi a dimenticare quell'orribile giornata in aeroporto. Sono passati undici anni, che sono stati assolutamente felici, e sono cresciuto fino a diventare un ragazzo normale. Certo, di tanto in tanto, ho dei vaghi ricordi e mi pongo una dolorosa domanda: "Perché?" è questa la domanda che mi turbava, fino a quando non ho finalmente avuto una risposta. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
La mia Amica mi ha Venduto al mio Nemico
La mia Amica mi ha Venduto al mio Nemico
29 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehi, ciao! Io sono Stan. Vorrei poter dire di essere il ragazzo più popolare della scuola perché sono bravo negli sport o con le ragazze. Ma, la verità è che ora l'intera scuola mi conosce a causa delle mie mutande. Per me la scuola non è mai stata semplice. Sono troppo magro e piccolino per i miei 12 anni, e con i miei occhiali, invece di sembrare un ragazzo intelligente, sembro solo strano. Questo è il motivo per cui sono sempre stato oggetto di scherzi, su base regolare, da parte del mio compagno di classe, Erick Patterson, che è grande e grosso ma non molto sveglio. Non so perché abbia deciso di prendermi di mira, ma una delle cose che preferisce fare è chiudermi nell'armadio del bidello. E quando, una volta, finalmente, sono riuscito a uscirne, ho scoperto di aver perso la lezione, e il test di matematica. Probabilmente lui ha pensato che fosse divertente. Beh, una volta ho provato a parlare con il preside, ma Erick è il figlio di un suo caro amico, o qualcosa del genere, quindi è sempre riuscito a svignarsela. E io, d'altra parte, ero nel suo mirino. Tutto ciò che mi faceva era offensivo e talvolta persino umiliante, tuttavia, a un certo punto mi ci sono abituato. Sapevo che era l'unico modo per sopravvivere. Ma poi, nella mia classe, è arrivata una nuova ragazza e tutto è peggiorato. Si chiama Jackie Banks.Ricordo chiaramente il giorno in cui l'ho vista per la prima volta. Dopo la lezione di educazione fisica, non riuscivo a trovare la mia cintura. Sapevo di averla portata, perché senza avrei sicuramente perso i pantaloni. In ogni caso, dovevo correre alla lezione successiva, dal momento che dovevo presentare la mia ricerca sulla storia americana. Quindi non mi restava altro che tenermi i pantaloni con le mani. Jackie è entrata in classe e... Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Stato in un “Centro di Riabilitazione” per Dipendenza da Smartphone
Sono Stato in un “Centro di Riabilitazione” per Dipendenza da Smartphone
29 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Jeremy. E c'è la possibilità che tu stia guardando questo video da uno smartphone. Ed è anche possibile che tu abbia passato metà della tua giornata scorrendo sui social, guardando video, chattando, e cose del genere. Voglio dire ... non ti sto giudicando, so solo come vanno queste cose. Di solito, non ti rendi conto che è una dipendenza fino a quando non succede qualcosa di orribile. E questo è quello che è successo a me. Tecnicamente, lo smartphone non c’entrava niente, ma allo stesso tempo ... si. Stavo andando a casa di un mio amico, e stavo mandando un sms a mio cugino, non stavo prestando attenzione mentre attraversavo la strada e ... sono stato investito da un'auto. Ho riaperto gli occhi in ospedale. Sono stato molto fortunato a non avere nulla di rotto, ma i lividi sul braccio e sulla gamba sinistri erano enormi. I miei genitori erano lì, mia madre piangeva. Sapevano esattamente com’era avvenuto l'incidente e sembravano più arrabbiati che sollevati. Quindi, non appena ho preso il telefono per controllare le notifiche perse, ho appreso che, nel momento in cui sarei uscito dall'ospedale, sarei andato in un "centro di riabilitazione per dipendenza da smartphone". Non avevo mai sentito niente del genere. E ovviamente non volevo andarci. Ed ecco la cosa importante: i miei genitori sono piuttosto severi ma non mi avrebbero mai mandato da qualche parte contro la mia volontà. Quindi mi hanno fatto una proposta. Se avessi finito la riabilitazione e fossi rimasto ancora dell’idea che non c’era nulla di sbagliato, non avrebbero detto un'altra parola sull’uso del telefonino. E ...mi sembrava accettabile. Si è rivelato essere un resort abbastanza confortevole. Ma, ovviamente, fin dall'inizio ... io l'ho odiato. Subito dopo il mio arrivo hanno preso il telefono, e lo avrei riavuto solo una volta terminato il programma. E non c'erano dispositivi digitali. Nemmeno una TV. Al mio risveglio mi sentivo miserabile. Alcuni probabilmente penseranno che sono un piagnucolone, ma vabbè, provate a immaginare per un secondo: non puoi inviare messaggi a nessuno, non hai idea di cosa stia succedendo con i tuoi amici, e il fatto di “non sapere” ti uccide dentro, e non sai nemmeno cosa sta succedendo nel mondo, poiché le uniche fonti di notizie sono i giornali consegnati quotidianamente dal postino. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre si sta per Sposare con il mio Migliore Amico. Accidenti!
Mia Madre si sta per Sposare con il mio Migliore Amico. Accidenti!
29 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Oh, ciao, io sono David. Senti, ma... Sei mai stato in una situazione così ridicola da non riuscire a credere che stesse veramente capitando a te? Lascia che ti racconti la mia esperienza. Ho 18 anni, e ho appena iniziato a frequentare un'università molto prestigiosa. Mia madre insegna economia lì. Ho sempre nascosto il fatto che lei fosse mia madre, cosi nessuno avrebbe pensato che fosse di parte. Devo anche dire che non è la tipica insegnante. È bella e molto attraente, e per avere 36 anni, sembra molto più giovane. Quindi, come puoi immaginare, i miei compagni di classe dicono costantemente che vogliono chiederle di uscire. Sapevo benissimo che erano solo battute innocenti, ma il mio caro amico Mike sembrava veramente preso. Parlava sempre di lei! Ho provato a dire qualcosa come "E dai, è un'insegnante" o "È troppo vecchia per te", ma lui non mi ascoltava proprio. Cercava sempre di parlarle in corridoio e rimaneva dopo le lezioni per farle domande di economia. Ovviamente, a me sembrava davvero sciocco. Inoltre, mia madre è una donna di classe e ha un certo gusto per gli uomini. Una sera mia madre doveva uscire con qualcuno e ho pensato che sarebbe stata una grande idea invitare Mike a giocare con l’Xbox. Cosi, l'ho chiamato, ma non ha risposto. OK, guarderò un film da solo, ho pensato. Cinque minuti dopo, qualcuno suonò il campanello. La mamma gridò dal bagno: "Apri la porta, non sono ancora pronta!" E puoi immaginare la mia sorpresa quando ho aperto e ho visto Mike, lì in piedi, con un mazzo di fiori tra le mani. Ero scioccato. Non riuscivo a dire nemmeno una parola per quanto fossi sorpreso. Poi venne mia madre e ci presentò: "Questo è Mike. Mike, questo è mio figlio, David. Beh, vi conoscete già." Ci stringemmo la mano goffamente, la mamma mi baciò, e se ne andarono al loro appuntamento. Rimasi lì, per qualche altro minuto, in totale confusione. “La mamma esce con Mike? Che cosa? Come è potuto succedere?” Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre Tradisce la Moglie con mia Madre! Sono Confusa
Mio Padre Tradisce la Moglie con mia Madre! Sono Confusa
29 giorni fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao ragazzi! Io mi chiamo Alex e voglio confessare come, una volta, ho quasi distrutto la nuova famiglia di mio padre e ho persino coinvolto mia madre. Tutto è successo qualche mese fa quando mio padre mi ha detto che lui e la moglie Mildred, volevano avere un bambino. Era una notizia fantastica e non vedevo l’ora di avere un fratellino o una sorellina. Mildred e io avevamo legato già da molto tempo. Ha solo 10 anni più di me e abbiamo sempre avuto molte cose di cui parlare e cose da fare insieme. E per quanto riguarda mamma e papà, ho la fortuna di avere una felice famiglia allargata. Tuttavia, non c'è mai stato uno spiraglio di vedere mia madre e mio padre di nuovo insieme, o almeno cosi credevo fino quando… Papà, come sempre, mi aveva preso per il fine settimana e mi stavo divertendo molto insieme a lui e Mildred, fino a quando qualcuno ha chiamato papà e ha detto che avevano urgentemente bisogno di lui in ufficio. Sono rimasta a casa con Mildred, guardando serie per ragazze in TV, e ci siamo fatte le unghie. Era piuttosto tardi quando, improvvisamente, mi sono resa conto che avevo lasciato il quaderno con i compiti a casa, voglio dire, dove vivo con mia madre. Avevo bisogno di consegnarlo la mattina dopo, e papà non era ancora tornato a casa, quindi l'ho chiamato per chiedergli di passare da mia madre e prenderlo, ma non ha risposto al telefono. Mi sono davvero innervosita perché senza quel foglio avrei preso un brutto voto, e papà non rispondeva, quindi Mildred mi ha lasciato prendere la sua macchina per andare a prendere i compiti. Non poteva venire con me perché non si sentiva bene a causa della gravidanza. Ho promesso di tornare velocemente e di prenderle qualcosa di buono sulla via del ritorno. Sono rimasta davvero sorpresa quando ho visto l'auto di mio padre vicino a casa di mia madre. Voglio dire, lui e la mamma hanno sicuramente un ottimo rapporto, ma non si sono mai visti per conto loro. Inoltre, ha detto che sarebbe andato in ufficio, non a casa mia. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Perso la Parrucca e Tutti i miei Amici hanno Visto che sono Calva
Ho Perso la Parrucca e Tutti i miei Amici hanno Visto che sono Calva
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io sono Brianna. E questa sarà una storia piena di lacrime, paura, rabbia e ... capelli. E spero davvero che, raccontandola, non solo mi sentirò più serena, ma ciò che è più importante, è riuscire a ispirare altre persone a vivere la loro vita al massimo. Tutto è iniziato circa un anno fa. Erano i miei ultimi due mesi di liceo ed era stressante, sai, studiare, gli esami, una situazione poco chiara con l’università, e così via. E per di più, il mio ragazzo mi aveva lasciata a causa del mio peso. Ho pianto per una settimana. Ero così stressata che mi sono messa a dieta e non avevo forze. Ero determinata a perdere qualche chilo per essere perfetta per il ballo di fine anno in modo che quell’idiota egoista vedesse quanto fossi bella e felice senza di lui. Ma, a un certo punto, avevo notato che, insieme ai chili in più, stavo perdendo i capelli. Voglio dire, ne avevo sempre perso qualcuno, specialmente quando mi pettinavo, ma questa volta non c'erano 10 ciocche rimaste sulla spazzola, ma un bel mucchio. Poi ho iniziato a fare ricerche su Internet per capire perché perdevo i capelli e come avrei potuto fermarlo. E indovina cosa ho trovato come ragione principale (?): stress e malnutrizione. Ma non poteva essere vero, ho pensato. Per alleviare lo stress, non potevo liberarmi del carico di lavoro o diminuire gli studi, e c’erano tante altre cose che mi stressavano. Se era cosi, allora ero destinata a rimanere grassa e senza capelli! Doveva esserci un altro modo per risolvere il problema, ho pensato. E quando ho sentito un buco sulla parte posteriore della mia testa, sono stata presa dal panico e ho deciso di chiedere aiuto ai miei genitori. All'inizio, mi portarono da un nutrizionista, ma quando ha sentito che perdevo i capelli e ha visto che mi cadevano delle ciocche, disse che sarebbe stato meglio andare da un tricologo: uno specialista dei capelli, nel caso in cui non lo sapessi. Questa raccomandazione mi ha fatto preoccupare un po’. Alla fine, ho scoperto che avevo una cosa chiamata alopecia. Una malattia incurabile con un corso imprevedibile. Significava che avrei perso tutti i capelli e nessuno poteva garantire che sarebbero ricresciuti. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Sicuro che mio Padre è Morto per Colpa di mia Madre
Sono Sicuro che mio Padre è Morto per Colpa di mia Madre
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Anthony, ho tredici anni, e sto per raccontarti la storia di come sono fuggito di casa perché pensavo che mia madre avesse ucciso mio padre. Cosa avrei dovuto pensare dopo che mia madre e mio padre hanno girato il mondo insieme e poi mia madre è tornata, con un bell'aspetto ... con in mano i resti di mio padre? A mio padre piaceva l'avventura ed era costantemente alla ricerca d’azione. Amava lo sci alpino, ha fatto parapendio, e tutto ciò che era associato al rischio e all'adrenalina. Mia madre, al contrario, è molto posata. Proibiva a mio padre di fare tutte le cose eccitanti che amava ... e non riuscivo mai a capire il perché. Devo ammettere che mio padre non prestò molta attenzione alle restrizioni di mia madre e continuava a fare quello che voleva. Vivevamo tutti insieme, mio ​​padre, mia madre, io e le mie due sorelle più piccole. Ero molto affezionato a mio padre: adoravo il suo stile di vita, pieno di adrenalina ed eccitazione. Ma mi sembrava che mia madre odiasse quel suo insaziabile appetito per la vita. Quindi, non mi ha sorpreso quando ho cominciato a sentire la parola "divorzio" sempre più spesso. Da quello che ho capito, lui stava cercando di salvare il matrimonio, almeno per il bene dei figli. Potresti pensare che noi ragazzi non capiamo cosa succede, ma non è così. E ho capito che mio padre ha insistito per andare da un terapista di coppia per vedere se c’era ancora qualcosa da salvare nel loro rapporto. Quindi non sono rimasto sorpreso quando mio padre mi ha detto che lui e la mamma stavano per partire in vacanza insieme e che aveva chiesto a sua sorella, Helen, di prendersi cura di noi durante le due settimane che avrebbero trascorso dall'altra parte del mondo. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Cugina ha Provato a Rubarmi la Vita
Mia Cugina ha Provato a Rubarmi la Vita
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Kim. Di recente mi è successo qualcosa di terribile e ho bisogno del vostro supporto e dei vostri consigli. Tutto è iniziato l'estate scorsa. Mia cugina di secondo grado, Karen, per la prima volta venne a trovarci. In realtà, era la prima volta che andava via dalla sua piccola città natale ed era piuttosto entusiasta. Ovviamente, è venuta a stare a casa nostra ed ero felice di condividere la mia camera con lei. All'inizio, sembrava tutto fantastico! Ho portato Karen ovunque, e le ho mostrato la vita di una ragazza di città. Ha conosciuto tutte le mie amiche. Le abbiamo insegnato a seguire le ultime tendenze, siamo andate insieme al centro benessere, le abbiamo spiegato perché il fast food non era la cosa peggiore di sempre e l'abbiamo persino convinta a conoscere un ragazzo che le piaceva. Le ho prestato i miei vestiti e trucchi in modo che assomigliasse a noi ragazze. Ero davvero orgogliosa di me stessa e ho visto quanto fosse felice per il rapido cambiamento nel suo aspetto. C’era solo una cosa di Karen che, sin dall'inizio, m’infastidiva, ed era che era troppo accondiscendente, per così dire. E, a un certo punto, mia madre ha iniziato a metterci l'una contro l'altra e diceva cose tipo perché non fossi utile o gentile come Karen, e cose del genere. Karen era sempre cosi disponibile che ha cominciato a darmi sui nervi. Ad ogni modo, quell'estate finì molto velocemente e Karen tornò a casa sua con le lacrime agli occhi, perché non voleva lasciarmi, cosi mi aveva detto. Anche io piangevo, e le ho promesso che mi sarebbe mancata, anche se non vedevo l'ora di riavere la mia cameretta. Ci siamo persino scambiate e-mail fino alla fine di quell’estate. Karen mi ha anche inviato una sua foto subito dopo aver tagliato i capelli: ora mi somigliava molto, ed era inquietante, ma carina. Non sembra ci fosse nulla fuori dal normale. Ma quando l'anno scolastico iniziò e sono tornata a casa dopo un film con le amiche, mia madre mi ha detto che c'era una sorpresa che mi aspettava di sopra. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre mi Tortura con i Concorsi di Bellezza
Mia Madre mi Tortura con i Concorsi di Bellezza
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Speranza e so cantare come Miley Cyrus, ballare come Lady Gaga e sono più bella di Kendall Jenner. In realtà, é mia madre che vuole che io sia così. Dall'età di cinque anni mia madre mi ha costretta a seguire varie lezioni per trovare il mio talento nascosto e farmi diventare una star. Ma nel giro di poche lezioni (sorpresa!), hanno capito che non ero così talentuosa, cosi mia madre mi ha trascinata da un corso all'altro, e un mese dopo, un altro ancora. Dopo aver cambiato una dozzina di corsi, mia madre cominciò ad arrabbiarsi molto, ma fu in quel periodo che i programmi TV per bambini, i "talent show" vennero in soccorso. Comunque, da quel momento, ho partecipato a un numero infinito di casting, e sono stata rifiutata a "The Voice" perché non canto abbastanza bene. Sono stata espulsa da "World of Dance", perché sono una ballerina terribile. Il punto di svolta è avvenuto a uno dei casting. Onestamente, non ricordo nemmeno cosa riguardasse. E, naturalmente, sono stata rifiutata. Ma hanno anche detto: "Deve prima andare a scuola di modella". Oh, questa frase ha fatto brillare gli occhi a mia madre. "Speranza, questo è esattamente quello che ti serve!" E il giorno dopo sono subito andata alla scuola di modella. Presto ho iniziato a partecipare a vari concorsi di bellezza e mi piaceva. Per essere precisi, mi piaceva l'attenzione che ricevevo a scuola dopo queste competizioni. Mia madre era molto più appassionata di me. Era così ansiosa prima di una gara. Una settimana prima di uno spettacolo si innervosiva. Non potevo mangiare cioccolato, perché "Speranza, il vestito non ti starà". Non potevo andare a fare una passeggiata, perché "Speranza hai bisogno di tempo per prepararti", e non potevo nemmeno comunicare con gli amici, perché "Speranza, controllo io la tua vita!". Ogni volta era un incubo. Un incubo per me e un piacere per lei. Era strano, perché in due anni non avevo nemmeno vinto un solo concorso. Ero solo una ragazza che "aveva un bel portamento". Ma dopo ogni concorso mia madre era raggiante, e per alcune settimane riuscivo a liberarmi dalle sue rigide regole. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho quasi Ucciso la mia Malvagia Sorellastra
Ho quasi Ucciso la mia Malvagia Sorellastra
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Non molto tempo fa, ho quasi ucciso la mia sorellastra. Non ti preoccupare, avevo i miei motivi! Oh, già, io mi chiamo Amanda. Ed ecco la mia storia. Tutto è iniziato quando sono andata al liceo. Nuovo edificio, nuovi studenti, nuovi insegnanti, e nuova classe. Un nuovo periodo della mia vita era iniziato ed ero allo stesso tempo emozionata e nervosa. E sono stata una cafona con uno dei miei nuovi insegnanti. Non so come sia successo, lo giuro! Non mi sono accorta che mi stava parlando e quando ha fatto una battuta, ho risposto in maniera molto scortese. Quando la lezione terminò, mi avvicinai e gli dissi che mi dispiaceva, ma si rivelò del tutto inutile. Una volta ho dimenticato un libro di cui avevo bisogno per quella lezione. Il prof. lo notò e, naturalmente, chiese a me, tra tutti quanti, di leggere ad alta voce. Stavo cercando di trovare un modo per giustificare la mia dimenticanza, quando, improvvisamente, una ragazza, che era seduta accanto a me, mi ha consegnato il suo libro e ha detto: “grazie per avermelo prestato!” Ho subito preso la palla al balzo, e ho fatto come se fosse il mio. L'insegnante ha dovuto mordersi la lingua e ho letto il libro ad alta voce. Dopo la lezione ho parlato con la ragazza che mi aveva aiutato. Si chiama Rose. Dopodiché, la mia vita è stata serena e calma. Questo prima che mia madre mi desse la notizia che si stava per sposare! Vedi, mia madre è piuttosto vecchia e non sapevo che uscisse con qualcuno. Non le ha mai portato dei fiori e non sono mai andati al cinema. È solo che mia madre ha incontrato quest’uomo, si sono innamorati e, essendo entrambi grandi, hanno deciso di passare subito a una relazione seria. Non ho obiettato. Mio padre si è trasferito in un altro stato dopo il divorzio e non ci vediamo molto, quindi non avevo nulla di dire al riguardo. Ha anche una figlia della mia età. Doveva unirsi a noi un paio d'ore dopo la cena e non vedevo l'ora di incontrarla. Ero l’unica ragazza in famiglia e ho pensato che sarebbe stato bello avere una sorellastra! Soprattutto una sorella grande con la quale potevo diventare amica e a cui non dovevo badare, come quello che succede, di solito, quando ci sono bambini piccoli in famiglia. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il Fratellino Del Mio Ragazzo In Realtà Era Suo Figlio
Il Fratellino Del Mio Ragazzo In Realtà Era Suo Figlio
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehilà, gente! Io sono Irene. Di recente ho avuto un'esperienza davvero strana... ho conosciuto un ragazzo, mi sono innamorata di lui, ma a quanto pare non eravamo destinati a stare insieme. La nostra storia è ancora in sospeso, diciamo... ma quello che sento ora è solo frustrazione.Ora vi racconto. Ho una sorellina di 4 anni, si chiama Iris. È un po' una monella, ma le voglio tanto bene. Tranne nei giorni in cui la mamma mi chiede di farle da babysitter. Di sicuro preferirei fare qualcos'altro, mi capirete [Un sabato era uno di quei giorni lì. La mamma doveva uscire a far spese e mi disse che non poteva portarsi dietro Iris per tutto il tempo. Perciò mi domandò di andare con loro e sorvegliare la bambina al parco giochi del centro commerciale, giusto per un paio d'ore finché lei faceva shopping. Io per quel giorno avevo già piani di uscire con gli amici, ma la mamma insisteva, con la sua frase preferita: “Ti sto mica chiedendo troppo?” Poi però mi ripagò promettendomi che mi avrebbe lasciato andare al mare con gli altri durante la pausa di primavera a scuola. Non potevo rifiutare! Mi dissi che darle una mano con la bambina non era poi un gran sacrificio. La mamma era tuttta di fretta quando ci salutò e ci lasciò al parco giochi. Prese persino il mio cellulare. Mi disse che altrimenti non avrei fatto altro che chattare invece di sorvegliare la mia sorellina. Ma andiamo, su! Quella giornata andava di male in peggio, pensavo. Eccomi qua, su una panchina a guardare Iris che gioca tutta contenta con la sabbietta, mentre il mio weekend andava in totale rovina. A quel punto un bambino si avvicinò a me, come per invitarmi a giocare con lui. Non è che avesse parlato, sembrava avere al massimo un anno e mezzo, o forse due. Oddio, no, un altro bambino no, pensavo... o ancora peggio speriamo non venga anche la mamma ad attaccare bottone, o a infuriarsi con me perché il suo bambino mi si era avvicinato. Solo che quel bimbetto non era lì con la madre, ma con suo fratello maggiore... un fratello maggiore molto molto carino... Il ragazzo si chiamava Andrew, si presentò quando venne vicino a me per riprendere in braccio il fratellino. D'un tratto sentivo che la giornata finalmente girava nel verso giusto. Ci mettemmo a chiacchierare mentre i bambini giocavano, parlando del più e del meno. Non potevo nascondere che lui mi piacesse, e sentivo che anche lui era interessato a me. Non feci nemmeno caso a quanto in fretta passò il tempo, tanto che mia madre era già di ritorno. La vidi che mi faceva segno, che era ora di andare via. Prima di salutarci però, Andrew mi chiese di scambiarci I nostri numeri. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Vinto il Concorso ma ho dovuto Cedere il Premio
Ho Vinto il Concorso ma ho dovuto Cedere il Premio
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io mi chiamo Alicia. La storia che sto per raccontarti è stata come una montagna russa di emozioni. C’è stato un tradimento, una faida, e molte altre sorprese. Comunque, questa storia è iniziata quando, al nostro liceo, è arrivata una nuova ragazza. Si chiama Sara, e si è trasferita con la madre da un altro stato. A scuola era sempre triste, stanca, e troppo timida per parlare con gli altri. Più tardi, ho saputo che suo padre era andato in prigione e che non era facile per loro. Sara cercava di aiutare la madre con i diversi lavori che aveva, ed era mentalmente sotto pressione. Quindi, visto che non riusciva a comunicare, ho deciso di fare il primo passo. Mi sono seduta accanto a lei a pranzo e ho scoperto che era davvero molto gentile. Ci piacevano gli stessi gruppi musicali, gli stessi film, e avevamo una visione simile della vita in generale. Ben presto Sara è diventata la mia migliore amica. Poi un giorno, nella nostra scuola è stato organizzato un concorso. Senza entrare troppo nei dettagli, era una competizione che coinvolgeva progetti ecologici per lo stato e persino per l'intero paese. Non starò qui ad annoiarti con i dettagli, ma la cosa fondamentale è che la persona con il miglior progetto sarebbe andata a New York per presentarlo a una conferenza. Ed è allora che ho capito che dovevo vincere. Così ho iniziato a lavorare al mio progetto e ... non c'era molto altro nella vita a cui prestavo attenzione. Studiavo tonnellate di articoli, alcuni dei quali erano complicati e troppo professionali; Non dormivo molto, e temevo di distrarmi ... Poi, dopo un paio di settimane ho iniziato a sentirmi esausta, ed è stato allora che Sara mi ha invitato per un pigiama party. Voglio dire, questa era la prima volta che mi invitava a casa sua. Quindi, ho accettato. D’altronde, mi serviva un giorno libero. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Fatto uno Scherzo al mio Insegnate ma sono Caduta nella mia Stessa Trappola
Ho Fatto uno Scherzo al mio Insegnate ma sono Caduta nella mia Stessa Trappola
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Nicole e ho una storia veramente IMBARAZZANTE da raccontare. Tutto è iniziato con uno scherzo che si è rivelato essere peggiore di quanto potessi mai immaginare. Bene, tutto è iniziato quando a scuola è arrivato un nuovo insegnante di chimica, mhmm, chiamiamolo sig. Jackson.È più giovane della maggior parte dei nostri insegnanti e, all'inizio, pensavamo che sarebbe stato fantastico, ma presto scoprimmo di esserci completamente sbagliati. Era molto severo. Ad esempio, l’insegnante prima di lui ci dava buoni voti senza che dovessimo nemmeno impegnarci più di tanto, ma il signor Jackson ha insistito sul fatto che lavorassimo sodo e ci puniva se non lo facevamo. Io e la mia amica Vanessa eravamo arrabbiate con lui, perché stava rovinando la media dei nostri voti Quindi abbiamo deciso di ottenere VENDETTA. Abbiamo riflettuto molto sul tipo di scherzo da fargli e abbiamo deciso di riempire la sua sedia con la colla e l'abbiamo fatto mentre tutti gli altri erano in mensa. La lezione è iniziata, e stavamo aspettando l’arrivo del signor Jackson. Eravamo davvero cariche. Entrò, guardando i suoi libri, come al solito, dicendo in silenzio "salve a tutti “, e poi si sedette. Sia io, che Vanessa, cercavamo di trattenerci dal ridere. Dapprima è rimasto seduto, mentre parlava dell'argomento del giorno, per circa 5 minuti, e poi si alzò per scrivere qualcosa alla lavagna ... ma non riuscì. Era davvero confuso, e guardava tutti, con aria persa e anche un po’ spaventata. Ci ha provato di nuovo, e questa volta si è alzato in piedi ... insieme alla sedia! A quel punto, non siamo riuscite a trattenere le risate, e anche gli altri stavano ridendo. Dopo alcuni passi, il signor Jackson si risedette e cercò disperatamente di separarsi dalla sedia, ma non ci riuscì. Si vergognava così tanto, e disse sotto voce: "Aiuto". Uno o due dei miei compagni di classe si alzarono, lo presero per mano e iniziarono a tirare, cercando di staccarlo dalla sedia. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il mio Fidanzato ha Provato a Rapirmi
Il mio Fidanzato ha Provato a Rapirmi
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io mi chiamo Lucy e ho avuto una relazione pazzesca con un ragazzo. Si chiama Adam, e l’ho conosciuto perché si è presentato dal nulla e mi ha chiesto di uscire. Proprio così! Era così bello e sicuro di sé, e sono rimasta sorpresa dal fatto che ogni altro ragazzo non fosse coraggioso come lui. Era anche diverso e un po’ misterioso. Adam voleva che la vita fosse qualcosa di più della scuola, dell'università e del lavoro. Voleva che fosse una grande avventura. E io ero completamente d'accordo con lui. E se qualcuno gli diceva qualcosa riguardo al suo aspetto o il suo atteggiamento, non gliene importava niente. Un giorno mi stava riportando a casa, ed era piuttosto tardi. Mio padre se ne accorse e venne fuori a chiedere chi fosse questo Adam. Mi disse che non era giusto tornare così tardi e Adam gli disse che potevo fare quello che volevo della mia vita. Papà lo guardò sospettosamente ed entrammo. Disse che non voleva più che lo vedessi perché aveva una cattiva influenza su di me. Volevo dimostrare che era tutto un fraintendimento, quindi ho programmato una cena con lui e i miei genitori. I miei genitori continuavano a fargli domande, del tipo cosa volesse fare della sua vita dopo la scuola, e Adam continuava a divagare, dicendo che voleva essere “libero”. Papà si arrabbiò e disse ad Adam che doveva avere un piano e Adam gli rispose a tono. Non avevamo nemmeno iniziato a mangiare quando Adam si alzò e disse: "Io me ne vado", e se ne andò. Io ero seduta lì, scioccata da quello che era appena successo. I miei genitori mi proibirono di vederlo e io continuavo a chiedergli di dargli una seconda possibilità, ma loro continuavano a dire di no. Quando Adam lo ha scoperto, era furioso, e mi ha chiesto se volevo scappare via con lui. Avevo paura, ma continuava a dire che questo tipo di vita non faceva per noi. Voleva l'avventura. Quindi un giorno si è presentato in auto e mi ha scritto che questa era la mia ultima possibilità: potevo andare con lui oppure se ne sarebbe andato via da solo, anche se non voleva. Così ho fatto la valigia molto velocemente e ho lasciato silenziosamente casa. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Visto Qualcosa di Inquietante nel Vecchio Album di Famiglia del mio Migliore Amico
Ho Visto Qualcosa di Inquietante nel Vecchio Album di Famiglia del mio Migliore Amico
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono April, e questa è la storia del mio primo amore che ora è un argomento tabù nella mia famiglia. Tutto è iniziato alcuni mesi fa e ha portato a delusione, shock e frustrazione che mi terrò dentro per il resto della vita. Jackson si è trasferito nella nostra città sei mesi fa. In realtà è nato qui, ma quando sua madre è morta in un incidente d'auto molti anni fa, il padre di Jackson ha deciso di ricominciare da capo in un'altra città. Viaggiarono per quasi tutto il paese, e poi il lavoro di suo padre li riportò di nuovo qui. Comunque, subito dopo, ha iniziato a frequentare la nostra scuola e siamo diventati amici, ma poi eravamo entrambi d'accordo sul fatto che ci piacevamo, in senso romantico, e abbiamo deciso di iniziare a frequentarci. Jackson è davvero figo. Guida una moto ed è misterioso e saggio. Voglio dire era impossibile non innamorarsi di lui. Una volta gli venne l'idea di andare nella casa sul lago della loro famiglia e trascorrerci l'intero fine settimana. Non ci frequentiamo da tanto tempo e i miei genitori in realtà non avevano idea che avesse una moto, altrimenti non mi avrebbero nemmeno lasciata parlare con lui. Ecco perché ho mentito e gli ho detto che avrei trascorso il fine settimana nella casa di campagna della mia amica Angelica. Un paio d'ore dopo, quando finalmente ci siamo cambiati i vestiti e abbiamo cenato, Jackson ed io eravamo seduti accanto al camino a guardare un vecchio album di famiglia. Mi stava raccontando di sua madre, mi mostrava le sue foto e mi sentivo come se riuscisse a malapena a ricordarla, gli mancava molto. All'improvviso ci siamo imbattuti in una foto vecchia della mamma di Jackson seduta accanto a ... mia madre! Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Stata Una Figlia Terribile e Adesso mia Madre è Morta
Sono Stata Una Figlia Terribile e Adesso mia Madre è Morta
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Sarah, ho 13 anni, e ora ti racconterò una storia vera. Mia madre mi ha avuta quando era già molto grande, ed essendo una femminuccia è stato tutto più difficile per lei. Diciamo una fatica enorme! Sì, certo che mi adorava, ma a volte ero un po’ ... irritante! E poi mio padre ci ha lasciati quando avevo tre anni, quindi ... è così! L'unico raggio di sole era mio fratello. È così figo! Possiamo parlare di tutto, posso condividere con lui tutti i miei pensieri. Mia madre non faceva altro che infastidirmi. Fino al punto che non ascoltavo nemmeno quello che mi diceva. Anche quando cercava di fare pace, io continuavo a rispondere male. E non capivo come facesse mio fratello a sopportarla. Avevano lunghe conversazioni e ogni domenica andavano in una caffetteria dietro l'angolo per un caffè. Io con loro non ci sono mai andata perché non volevo subire i lunghi monologhi della mamma. Una sera, mio ​​fratello è tornato dall’università e mi ha detto che aveva deciso di andare al Gran Canyon con i suoi amici. Stava risparmiando già da molto tempo, quindi era raggiante ed emozionato. Da un lato ero felice per lui, ma dall'altro, l'ultima cosa che volevo era stare da sola con mia madre durante le vacanze estive. Così ho chiesto a mio fratello di parlare con la mamma e farmi andare con lui. Ha fatto del suo meglio per convincerla dicendole che era sicuro e che non c'era nulla di cui preoccuparsi, ma la mamma era irremovibile. Quella fu l'ultima goccia. Non ricordo tutte le cose brutte che le ho detto quella sera, ma quello che ricordo chiaramente è che le ho detto: "Ti odio!". E lei è scappata via in lacrime e se n’è andata nella sua stanza. E io sono rimasta del tutto indifferente. La mattina dopo sembrava essere di buon umore e improvvisamente mi ha detto che ...beh…ci potevo andare. Ero al settimo cielo. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Perso la mia Sorellina nei Boschi
Ho Perso la mia Sorellina nei Boschi
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono John e vorrei condividere una storia su come una volta mi sono spaventato a morte. È stato cosi terrificante che questa paura vive ancora da qualche parte nel profondo della mia anima. È successo tutto quasi un anno fa. Dunque, tutta la nostra famiglia ha deciso di andare in campeggio. Papà aveva comprato un camper nuovo di zecca e stava morendo dalla voglia di testarlo, quindi scelse una zona non troppo lontano da dove viviamo noi, in montagna vicino un lago, così da poter pescare. Tutti erano contenti: "Bello! Un fine settimana circondato da Madre Natura!”. Ed io ero l'unico che non faceva i salti di gioia. Il fatto è che poco prima avevo conosciuto una bella ragazza che tenevo d'occhio da molto tempo. Si chiama Sondra, e finalmente avevamo deciso di incontrarci quel sabato. Una specie di primo appuntamento, sai, quindi l'idea di papà di un viaggio con la famiglia non mi andava molto a genio. . All'inizio ho cercato di sfuggire al weekend in famiglia, ma mia madre ha detto che avrei dovuto essere più solidale con mio padre e non essere così egoista, e cose del genere, quindi, come avrai intuito, siamo andati tutti quanti. Per "tutti" intendo non solo io e i miei genitori, ma anche la famiglia della sorella di mio padre, che includeva mia cugina di 5 anni, Ellis, che è un po’ come un’irritante sorellina. Poi tutti hanno deciso di fare una passeggiata e scattare alcune foto in mezzo alla natura. Non solo non volevo andare da nessuna parte, ma stavo anche aspettando un messaggio da Sondra. Per riceverlo, come già sai, dovevo allontanarmi molto dal campo. Quindi ho detto a tutti che avevo dei problemi allo stomaco e che dovevo stare vicino al bagno. Quando Ellis lo ha sentito, ha iniziato a lamentarsi del fatto che non voleva andare da nessuna parte e che voleva restare con me. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre è Diventata Estremamente Obesa dopo che mio Padre se n’è Andato
Mia Madre è Diventata Estremamente Obesa dopo che mio Padre se n’è Andato
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Jim. Ho diciassette anni e ti racconterò la storia di come mia madre è quasi morta in una bella giornata di primavera per colpa di mio padre. Eh già, accadono cose strane. Quel giorno, qualcuno mandò un messaggio su Facebook a mia madre dicendo che suo marito era in una stanza di motel vicino all'autostrada. E sembrava che non fosse solo. Quindi lasciò casa e attraversò la città per raggiungere il motel. Per mia madre è stato difficile superare le case dei nostri vicini mentre loro la guardavano dalle finestre. Qualcuno ha persino lasciato la propria casa per dare un'occhiata più da vicino. E non c'è da meravigliarsi ... mia madre aveva vissuto per molto tempo fuori dal mondo, rinchiusa in casa per quasi tre anni. Per lei, ogni passo era lancinante, e non aiutava il fatto che la guardassero tutti con orrore e disgusto. Forse non era cosi, ma questo pensiero era probabilmente il motivo per cui il suo cuore batteva così forte provocandole un infarto una volta arrivata vicino al motel. Oh, c’è una cosa che non ho detto: mia madre pesava più di 225 chili. Molto tempo fa, la nostra famiglia era del tutto normale. Non direi che fossimo particolarmente felici, ma normali sì. Mia madre, mio ​​padre e i miei tre fratelli e sorelle più piccoli vivevano insieme in una piccola casa alla periferia di una città, nel Texas. L'unica persona della famiglia che aveva un lavoro era nostro padre. Mia madre era una casalinga, e non ha mai lavorato, e onestamente difficilmente riuscivamo a far quadrare i conti con lo stipendio di papà. Non aveva una professione molto richiesta e il tasso di disoccupazione nella nostra città era alto ... quindi la nostra famiglia era piuttosto povera. Ma non ricordo di aver avuto qualche mancanza durante la mia infanzia. Per sapere come va a finire, guarda il video. I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Nonno ha Rivelato il Segreto di Famiglia prima di Morire
Mio Nonno ha Rivelato il Segreto di Famiglia prima di Morire
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io mi chiamo Cynthia. Ho 13 anni e vivo con entrambi i miei genitori. Beh, voglio dire, fino a poco tempo fa è quello che pensavo. Mia madre è incinta e presto nascerà mio fratello. Solo sei mesi fa eravamo una famiglia assolutamente normale e felice. Solo mia nonna Pamela, la mamma di mio padre, ha una relazione piuttosto fredda con mia madre. Sai, si ignorano completamente. Ma è sempre stato così, e io mi sono abituata. Ogni volta che andavo a trovare la nonna ci andavo con mio padre, e mia madre non veniva mai. Mia nonna non può essere definita la persona più dolce e simpatica con cui comunicare, ma ho sempre saputo che era molto generosa. L'unica cosa che vedevo in lei era che era triste perché viveva da sola.Proprio quando stavo per nascere, i miei nonni hanno divorziato: il nonno è andato in Europa e da allora non abbiamo più avuto sue notizie. Beh, almeno questa è la storia che mi hanno sempre raccontato fin da piccola. E poi quando sono cresciuta, ho smesso di chiedere. I miei genitori volevano un secondo figlio, ma per molto tempo non ci riuscirono. Quando mia madre è finalmente rimasta incinta, eravamo tutti così felici! E poi mio padre ci ha reso ancora più felici quando ha detto che dopo la nascita del bambino, ci saremmo trasferiti nella nuova casa, più grande e più bella! La vita era meravigliosa! Ma poi qualcosa è andato storto. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Dimostrato che la mia Matrigna è Malvagia
Ho Dimostrato che la mia Matrigna è Malvagia
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Audrey e ho scoperto chi era VERAMENTE la mia matrigna e che cosa nascondeva. Mia madre ci ha lasciati quando ero piccola, quindi siamo rimasti soli, io e mio padre. È sempre stato un buon padre, ma ovviamente era solo, quindi a un certo punto, ha incontrato Helen. Era una persona dolce, sempre attenta, ma c'era qualcosa di strano in lei. Vedi, diceva che lavorava in un'altra città, e lavorava per diversi giorni alla settimana, e poi lavorava da casa. A volte tornavo prima a casa, e lei non stava lavorando, diciamo che si ... stava rilassando?! Ma non appena mi vedeva, faceva finta di essere nuovamente impegnata. Era tutto molto losco! Inoltre chiedeva un aiuto economico a mio padre, perché ne aveva bisogno per "ritornare in pista". Mi sono ancora più insospettita quando l'ho vista in città quando non doveva esserci. Ho deciso di non avvicinarmi o dirlo a mio padre, ma invece l'ho osservata e ho raccolto delle prove. Ovviamente ho fatto una foto mentre era in città, ma non sarebbe bastato. Fondamentalmente, era lì che beveva con le sue amiche, e papà, sicuramente, non ne sapeva nulla. Ma non era possibile che facesse queste cose ogni volta che era “via”! Così ho deciso di tampinarla. E ho iniziato a seguirla, ed è stato davvero pauroso. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Cercato i miei Genitori su Google e me ne sono Pentita Amaramente
Ho Cercato i miei Genitori su Google e me ne sono Pentita Amaramente
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Kiera. I miei genitori sono due storici e grandi archeologi, e amano davvero ciò che fanno. Abbiamo sempre vissuto come nomadi perché prendevano parte a diversi scavi in ​​tutto il mondo. Era fantastico andare in diversi posti e conoscere nuove persone, la loro cultura, la loro lingua e la loro storia. Ovviamente era difficile abituarsi a una nuova casa, a una nuova scuola e a un nuovo stile di vita, e nel profondo speravo che un giorno ci saremmo sistemati da qualche parte. Inoltre, non ho mai avuto quelle cose normali che la maggior parte dei bambini della mia età aveva e usava ogni giorno. Non abbiamo mai avuto una TV o Internet. In alcuni posti non potevamo nemmeno usare i nostri telefoni perché non c'era campo, ma non me ne è mai importato molto. Ho sempre pensato di aver avuto una bella infanzia. Ma, un giorno, tutto è cambiato. Vivevamo, in India, in un piccolo villaggio, e i miei genitori lavoravano giorno e notte. Andavano via la mattina presto e ritornavano a casa molto tardi. Una volta mia madre è rientrata da sola. Sembrava davvero preoccupata e nervosa e mi disse che mio padre era partito per un viaggio di lavoro estremamente importante, e che presto lei sarebbe andata con lui e, non potendo andare con loro, sarei andata a stare dai nonni. Ha detto che saremmo partiti immediatamente e che dovevo fare i bagagli il più velocemente possibile. Dire che ero scioccata non è eufemismo. Non mi era mai successo nulla di simile. Abbiamo preso il volo quella stessa notte per Austin, la città dove vivono la nonna e il nonno. Certo, ero entusiasta di vedere i nonni, ma anche se mia madre aveva cercato di convincermi che tutto andava bene, avevo comunque qualche perplessità. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre stava Perdendo la Testa e non me ne ero Accorto
Mio Padre stava Perdendo la Testa e non me ne ero Accorto
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Liam e ho 16 anni. La mia famiglia è davvero piccola, siamo solo io e mio padre. Ho perso mia madre un paio di anni fa. Mio padre era uno scrittore e, come ogni artista, è un po’ strano. Molte persone direbbero che è un tipo vecchio stile. Non ha mai accettato la tecnologia moderna, come telefoni, computer, Internet, e non ha la minima idea di come usarli. Ha scritto tue le sue storie su una macchina da scrivere! E dopo che mia madre è morta, tutto è diventato più folle. Mio padre era distrutto e depresso, non sapeva come vivere senza mia madre. Era del tutto impotente! La nostra vita si è trasformata nel caos totale. Trovavo sempre piatti sporchi o rotti sul pavimento, pile di immondizia, il frigorifero aperto o il rubinetto aperto quando rientravo da scuola. Questa roba non era solo fastidiosa da pulire, stava diventando anche pericolosa. Ho discusso con mio padre un milione di volte, dicendogli che doveva trovare un lavoro normale e stare con persone normali, e inoltre dovevamo mantenerci, ma diceva sempre: "Ho scritto una storia fantastica! Questa volta sarà un successo! Hai la mia parola!" Ma non è mai successo. Vedi, mio ​​padre non aveva molto successo come scrittore e mia madre lavorava per mantenere la famiglia e non se ne è mai lamentata. Un giorno, sono tornato da scuola e ho visto una folla di persone e un camion dei pompieri vicino a casa nostra. Mio padre correva nervosamente, avanti e indietro, urlando contro i vigili del fuoco. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il mio Patrigno mi ha Buttata Fuori quando ha Scoperto cosa ho Fatto con i suoi Soldi
Il mio Patrigno mi ha Buttata Fuori quando ha Scoperto cosa ho Fatto con i suoi Soldi
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao ragazzi, io mi chiamo Emma e voglio fare una confessione. Ho rubato dei soldi al mio patrigno e mentito al riguardo. Recentemente, i miei genitori hanno divorziato. In realtà, non so perché abbiano deciso di farlo. Ho pensato che forse erano troppo giovani e appassionati quando si sono sposati, e poi i loro sentimenti sono svaniti. Ad ogni modo, si sono separati e poi hanno divorziato. Hanno venduto tutto e condiviso la custodia, e ora vivo metà della settimana con mia madre e l’altra metà con mio padre. Mia madre ha iniziato a uscire con un altro e ogni giorno brillava di felicità. Ma mio padre era triste. Penso che stesse ancora superando la rottura. Presto la relazione di mia madre si trasformò in qualcosa di più grande e ci trasferimmo nella casa del suo nuovo compagno. Oh e che casa! È enorme e stupenda. Ha una fontana e un roseto nel giardino. Forse, in fondo, il mio patrigno è una brava persona, ma voleva una relazione soltanto con mia madre, non con me. Quindi in quel grande castello non mi sentivo come a casa mia. Ma a casa di mio padre tutto era anche peggio. A causa della sua depressione perse il lavoro e dovette vendere metà delle cose che aveva in casa solo per mantenersi, quindi era praticamente vuota. Ed ero divisa tra questi due posti, praticamente non volevo vivere in nessuno dei due. Ho creato un profilo per mio padre su una app d’incontri e ho iniziato a cercare una donna per lui. Presto ho trovato la candidata perfetta. Aveva la stessa età di mio padre, bellissima e anche divorziata. Era perfetta! Ho iniziato a chattare con lei e molto presto le ho chiesto di uscire. Il giorno era fissato, quella sera si dovevano incontrare al parco. Non c’era molto tempo per prepararsi! Sono sgattaiolata fuori nel giardino sul retro, ho tagliato le cinque rose più belle, e sono andata a casa di mio padre. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Odio il mio Patrigno e ho Deciso di Punirlo
Odio il mio Patrigno e ho Deciso di Punirlo
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono Tom e una volta ho fatto qualcosa di veramente brutto al mio patrigno. Se fossi in lui, non mi sarei mai perdonato. Ma ecco la mia storia. Erano passati circa 2 anni da quando i miei genitori avevano divorziato e speravo che mio padre tornasse. Ma quando la mamma si è risposata, ho finalmente capito che non sarebbe mai successo. Non è che non fossi contento per la mamma, in realtà, non mi piaceva il suo nuovo marito. Si chiama Derrick. Non è affatto cattivo ed è, in realtà, una persona facile con cui andare d'accordo, ma vuole sempre parlare con me e trascorrere molto tempo insieme, e questo mi fa davvero arrabbiare. Ricordo che un giorno ho avuto una brutta discussione con mia madre a causa di un altro suggerimento di Derrick di fare un viaggio in famiglia da qualche parte nel fine settimana. Volevo stare a casa e giocare ai videogiochi come faccio di solito. In ogni caso, stare a casa sarebbe stato più interessante rispetto a passare il mio tempo con loro. Ma quando ho rifiutato gentilmente, ha iniziato a discutere dicendo quanto sarebbe stato meraviglioso e così via. In quel momento stavamo cenando e mi sono arrabbiato così tanto che ho spinto via così forte il mio piatto che è caduto dal tavolo e si è frantumato, e il cibo si è rovesciato sul pavimento. Poi mi sono alzato e sono scappato in camera mia. La mamma mi ha seguito e ha detto rabbiosamente che sarei andato con loro comunque, e che avrei fatto del mio meglio per fingere di essere emozionato, altrimenti non avrei mai più giocato ai videogiochi. Sentivo di doverne parlare con qualcuno, ma non volevo discuterne con i miei veri amici. Quindi, ho acceso il computer, ho effettuato l'accesso al mio gioco preferito, Minecraft, e ho brevemente descritto l'intera situazione ai miei amici virtuali. Fortunatamente, erano sempre dalla mia parte. Non era la prima volta che raccontavo i miei problemi in famiglia, quindi sapevano già praticamente tutto del mio patrigno. Mentre la discussione continuava, mi è venuta in mente un’idea su come punire Derrick per la sua ingombrante presenza. Uno degli altri giocatori mi ha persino dato un suggerimento per rovinare la vacanza in famiglia. Quindi ho ideato un piano. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
SPECIALE AVENGERS! Cos’è Successo a Dottor Strange?
SPECIALE AVENGERS! Cos’è Successo a Dottor Strange?
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Janis e sono una fan dei film Marvel. Avevo nove anni quando il primo film di “Avengers” è apparso sul grande schermo. Ora ho sedici anni e non ho mai perso un’anteprima. Sono così grata che i miei genitori mi ci abbiano portata la prima volta quando ero ancora una bambina. Ma questa storia non riguarda la mia famiglia. Riguarda le persone che sono importanti nella mia vita. Li ho incontrati a una fiera per i fan della Marvel qualche anno fa e, anche se non abbiamo nulla in comune nella vita di tutti i giorni, siamo veri amici: anime gemelle, unite da un piccolo segreto. Non ci piacciono i cosplay, ma ... beh, ognuno di noi ha il suo personaggio Marvel preferito e quando ci incontriamo giochiamo come se fossimo quei personaggi. Bene, ora che sai chi siamo, entrerò nel dettaglio. Tutto è iniziato lo scorso aprile, quando siamo andati a vedere l’anteprima di Avengers: Infinity War. Molti fan, sai, adorano scoprire tutto su ciò che accadrà nel film. Ma noi abbiamo cercato di evitare gli spoiler in modo che ciò che stavamo per vedere fosse del tutto inaspettato. Voglio dire, siamo rimasti scioccati quando metà della popolazione terrestre scompare dopo lo schiocco di dita di Crazy Titan ... insieme alla metà dei personaggi principali. È stato terribile vedere gli eroi che conoscevamo da così tanti anni svanire nel nulla. Abbiamo lasciato i film davvero depressi e non potevamo nemmeno parlare di ciò che avevamo visto: era tutto chiaro, le parole non erano nemmeno necessarie. Ma nei giorni che seguirono, successe qualcosa che ci ha fatto dimenticare tutto ciò che avevamo visto. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
I miei Genitori mi hanno Data in Adozione
I miei Genitori mi hanno Data in Adozione
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io mi chiamo Emily e voglio raccontarti la storia di come mia madre mi ha data in adozione. Non siamo mai stati una famiglia modello: i miei genitori litigavano molto e quando divorziarono, mio ​​padre ci buttò fuori casa. Non era un padre molto premuroso, ma ci sono rimasta male comunque. Per molto tempo abbiamo vissuto a casa di diverse amiche di mia madre, ma nessuna ci permetteva di stare abbastanza a lungo per sistemarci. Abbiamo persino vissuto in macchina perché non potevamo permetterci l’affitto. Mia madre è sempre stata una casalinga, quindi aveva difficoltà a trovare un lavoro normale. Cercava di tenerci a galla, ma non ci riusciva. Abbiamo vissuto così per quasi due anni. Le cose non miglioravano e mia madre iniziò a cedere. Stava diventando depressa e ansiosa. Riversava la sua frustrazione su di me, il che portava a litigi sempre più frequenti. Poi si scusava, ma sapevamo entrambe che sarebbe risuccesso e che dovevamo cambiare qualcosa. Poi un giorno mi fece sedere e disse che io e mio fratello saremmo andati a vivere con la sua amica Monica per un po’. Almeno fino a quando non sarebbe riuscita a trovare un lavoro stabile e un posto decente dove vivere. Ho accettato con riluttanza, non volevo lasciarla, ma in quel momento eravamo solo un peso. Poi ho trovato un opuscolo di un'agenzia di adozione e, all'inizio, ho pensato che mia madre volesse un terzo figlio. Ma non potevamo permetterci un'altra bocca da sfamare, quindi ho subito respinto quella teoria. L'ho letto di nuovo e non parlava di adottare, si trattava di dare in adozione i PROPRI figli. E c’erano alcuni consigli su come parlarne, appunto, coi figli. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mi Sono Innamorata di mio Cugino
Mi Sono Innamorata di mio Cugino
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehilà! Io mi chiamo Anna e c'è una cosa che dovresti sapere. Sto attraversando il periodo più difficile della mia adolescenza, e tutto questo è a causa di un amore non corrisposto. Ma perché è così diverso dagli altri amori? Beh, mi sono innamorata di mio cugino. Ecco, lui si chiama Jeff. Mia madre ha sposato il mio patrigno, qualche anno fa, e Jeff è suo nipote. Quindi ora è anche mio cugino, o come dico io un “mezzo cugino”. Quindi, non ci sono legami di sangue. Potresti dire “e allora non ci sono problemi”, ma ci sono. Prima di tutto, Jeff ha 16 anni più di me e dubito che mi percepisca come una donna. Voglio dire, per lui sono ancora una bambina di 14 anni. Ma questa non è la cosa più grave di tutta questa situazione. Tutto è iniziato un anno fa. Era il cinquantesimo compleanno del mio patrigno e tutta la famiglia si è riunita per festeggiare. Questa è stata anche l'occasione per incontrare tutti i parenti di entrambe le famiglie, perché i miei genitori non hanno mai avuto un vero matrimonio, quindi c'erano molti nuovi membri della famiglia che non avevo mai incontrato prima. Jeff era uno di loro. Ha attirato la mia attenzione dal primo secondo che l’ho visto. Per me, visto che sono una persona affettuosa, è stato amore a prima vista. Ovviamente, gli ho dato l’amicizia su tutti i social network possibili. Ma non chattavamo molto, probabilmente a causa della differenza di età. Ma gli mettevo i “mi piace” e commentavo ogni singola foto sulla sua pagina, e anche lui faceva lo stesso. E il mio amore mi travolgeva ogni giorno, sempre più. Poi, mia madre mi ha dato una notizia strepitosa. Jeff stava arrivando in città per affari, e i miei genitori lo avevano gentilmente invitato a rimanere con noi, nella nostra grande casa Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Preferito una Relazione all’Amicizia e ho Perso Entrambe
Ho Preferito una Relazione all’Amicizia e ho Perso Entrambe
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ehi! Io sono Ambra. Avete mai sentito dire che nessuno dovrebbe fare di sé stesso un idolo? Questa storia rispecchia molto questa frase. Insieme alla mia migliore amica, ho creato un elenco speciale che ha quasi rovinato la nostra solida e lunga amicizia. Tutto è iniziato molto tempo fa, riesco a malapena a ricordare come. Fu quando Jinni e io eravamo ancora bambine. Siamo sempre state così simili, letteralmente, come un'unica anima. Anche le nostre famiglie sembravano così simili, intendo dire, entrambe siamo cresciute con delle mamme single. Questo è stato probabilmente il motivo principale per cui abbiamo voluto creare “La Lista”. Il fatto è che, di tanto in tanto, le nostre mamme uscivano con degli uomini. Ma sfortunatamente, nessuno di loro rimaneva molto a lungo. Comunque, quando siamo diventate più grandi, anche “la lista” è diventata più lunga, e ora l’ultima versione è composta da 26 tratti fondamentali che deve avere un principe azzurro. Jinni ed io eravamo sicure che questo tipo d’uomo esistesse da qualche parte sul pianeta e ci siamo promesse che non saremo mai uscite con un ragazzo a cui mancava anche un solo attributo nella “lista”. Una volta, siamo state invitate a un doppio appuntamento. Ho incontrato un ragazzo su Internet, era così entusiasta di incontrarmi, e mi ha chiesto se avevo un’amica per uscire con il suo amico. Lui si chiama Tim. Poi quando l'ho visto nella vita reale, era ancora più bello che in foto, e dopo averci parlato per un po’, ho scoperto che corrispondeva totalmente alla nostra lista. Jinni non è stata così fortunata con il suo appuntamento. L'amico di Tim, Erick, era un disastro totale ed era, al cento per cento, l’opposto di Tim. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre mi ha Ridicolizzata e sono rimasta Scioccata nello Scoprire il Motivo
Mia Madre mi ha Ridicolizzata e sono rimasta Scioccata nello Scoprire il Motivo
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Rose e il mio grosso naso mi ha aiutato a scoprire dei segreti su mia madre e a cambiare la mia famiglia. E dico sul serio quando parlo di un “grosso naso”! Vedi, il mio naso è davvero enorme, e me ne vergognavo molto. Principalmente, perché ogni giorno mia madre mi diceva qualcosa. "Rose, dovresti cambiare taglio di capelli per nascondere il naso" o "Il tuo naso sembra particolarmente grande oggi." Naturalmente diceva molte cose sul mio aspetto in generale, ma il mio naso era il suo argomento preferito. Ciò che peggiora le cose è che mia madre è STUPENDA. Ho iniziato a utilizzare Photoshop e le app sul telefono per rendere il naso più piccolo e poi pubblicavo le foto su Instagram. Inoltre, un ragazzo di un'altra scuola, Tyler, ha iniziato a chattare regolarmente con me e la cosa mi faceva molto piacere. Anche a lui piacevo, quindi siamo andati ad un appuntamento! Ero nervosa perché avrebbe visto il mio naso. L’appuntamento è stato molto imbarazzante, e alla fine Tyler ha detto "sembri così diversa rispetto alle tue foto." Mi sono messa sulla difensiva e ho iniziato a dire cose del tipo: "Se non vuoi più vedermi, dillo e non perdiamo più tempo!” Tyler era scioccato e disse: "Voglio dire, mi piaci davvero, più che nelle foto, sembri più reale, ma se fai cosi la scontrosa, allora è meglio che non ci vediamo più." Mi sono subito scusata e ho promesso che non sarebbe successo di nuovo. Ho iniziato ad avere più fiducia in me stessa e lo davo a vedere. Mia madre se ne accorse e sinceramente non le piaceva. Affatto. Ha ricominciato a ridicolizzarmi il doppio rispetto a prima. Prima, rompevo qualcosa silenziosamente in camera mia, ma poi ho cominciato a risponderle ad alta voce e in modo molto aggressivo: “Mi dispiace se non sono perfetta come te, lasciami vivere la mia vita e smetti di parlarmi!” Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Scoperto che la Mia Migliore Amica Tradisce mio Fratello. Cosa devo fare?
Ho Scoperto che la Mia Migliore Amica Tradisce mio Fratello. Cosa devo fare?
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Pamela e il fatto è che la mia migliore amica sta uscendo con mio fratello, e ultimamente questa cosa mi fa sentire a disagio. È da un anno che le due persone più vicine a me si amano. Sono davvero felice per loro e anche per me, dato che stiamo sempre insieme. Jess e io siamo anime gemelle, e spesso immaginiamo quanto sarà fantastico diventare una famiglia se, un giorno, lei e Alan dovessero sposarsi. Inoltre, Jessica e io siamo compagne di classe, quindi trascorriamo, praticamente, tutto il nostro tempo insieme. Sono abbastanza brava in matematica e Jess è una specie di secchiona in letteratura. Ecco perché di solito ci aiutiamo a vicenda per prendere buoni voti in tutte le materie. Una volta, come di consueto, avevamo concordato di prepararci per un test di matematica e un saggio di letteratura che avevamo da lì a breve. Fu proprio nello stesso periodo in cui Alan doveva partecipare a una competizione di canoa. Lui è molto atletico! Quindi, Jess e io dovevamo trascorrere insieme una settimana “solo ragazze”. All'inizio, i preparativi si sono svolti come sempre, tranne per una cosa davvero fastidiosa: Jessica continuava a controllare il suo cellulare, come sempre, mandando messaggi e ricevendone. Pensavo fosse mio fratello a mandarle gli sms. E ad un certo punto, ho afferrato il telefono, dicendole che avrei mandato un sms ad Alan per dirgli di lasciarla sola per un paio d'ore in modo che potessimo studiare. Ma prima che si riprendesse il telefono, notai che il nome della persona a cui stava scrivendo non era quello di mio fratello. Sapevo che Alan non era salvato sul suo telefono sotto il nome di "bae", poiché ho visto il suo nome comparire varie volte. Jess, probabilmente, sapeva esattamente cosa stavo pensando dall’espressione del mio viso. Cercò di spiegare che aveva rinominato Alan nel telefono per qualche assurdo motivo. Ma sembrava piuttosto nervosa, il che mi ha fatto pensare che si stesse comportando in modo molto sospetto. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono una Ragazza e Sono Innamorata della mia Migliore Amica
Sono una Ragazza e Sono Innamorata della mia Migliore Amica
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Io mi chiamo Erika e sono segretamente innamorata…della mia migliore amica. Ma il problema è che ... è una ragazza, e lei è innamorata di qualcun altro. In realtà, non so come tutto sia iniziato. Jillian e io siamo amiche da 5 anni. Quando mi sono trasferita qui con la mia famiglia, è stata la prima a parlarmi. Andavamo nella stessa scuola, eravamo nella stessa classe, e viviamo persino sulla stessa strada. Quindi trascorrevamo tutto il tempo insieme. Sai, se devo essere sincera, non eravamo né popolari, né belle. I ragazzi a scuola ci prendevano in giro, ma non ci disturbava molto, dato che eravamo lì a sostenerci a vicenda. Ma quando siamo cresciute e abbiamo iniziato la scuola superiore, le cose sono cambiate. Alla fine di quell’estate io e Jillian siamo andate al liceo, e ho subito notato che la mia amica si era trasformata da un brutto anatroccolo in un cigno. Ad ogni modo, avrai già capito che mentre Jillian aveva tante attenzioni da parte dei maschietti, io continuavo a essere oggetto di scherno. Non posso dire che fossi invidiosa della mia amica, ma di certo avevo notato che le piaceva avere tutta quell’attenzione da parte dei ragazzi e io non ero così contenta della situazione. Il suo atteggiamento verso di me, tuttavia, non era cambiato. Ma poi è arrivato un ragazzo. Si chiama Philip. Non so perché, ma non mi piaceva, e nemmeno io piacevo a lui. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre Appartiene a una Setta
Mia Madre Appartiene a una Setta
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Rachel. Ho 13 anni e sto per raccontarvi una storia su come un film horror si è insinuato nella mia vita. Recentemente la mia famiglia ha attraversato un'enorme tragedia. Mio nonno è morto! Era una persona popolare e un noto dentista, quindi è stata una grande perdita per molte persone della nostra città. Mia madre e mio nonno erano molto vicini, quindi per lei non è stato facile. Un giorno, mentre navigavo su Internet, ho trovato un gruppo di supporto per le persone che avevano perso i loro cari. L'ho detto a mia mamma, per ogni evenienza, e lei ha accettato di andarci. Ma dopo l'incontro, una vecchia coppia ci si avvicinò. Erano molto carini e affascinanti. Dissero che conoscevano il nonno abbastanza bene e che dovevamo tutti restare uniti e ci hanno invitati a cena. Ma sentivo che c'era qualcosa di sbagliato in tutta la situazione. Ci hanno detto che ci avevano visti all'incontro, ma non riuscivo a ricordarli seduti insieme a noi. Sulla via del ritorno verso casa ho detto a mia madre che non ero sicura se fosse una buona idea andare a casa di queste persone, ma lei non mi ha ascoltato. Così siamo andate a casa loro il sabato successivo. La cena era deliziosa e questi nuovi amici hanno parlato senza sosta di quanto fosse grande mio nonno, e questo ha fatto risplendere mia madre. Mi sono davvero stancata, e ho chiesto il permesso di andare in bagno, ma in realtà non ci sono andata. Ho iniziato a curiosare per casa. La coppia aveva una casa molto accogliente. Tutto sembrava bello e confortevole, ma poi ho notato una piccola porta. Non era chiusa a chiave, quindi sono entrata e non crederai a quello che ho visto. C'erano strane croci appese alle pareti, candele, vasi con sale o qualcosa del genere, e altre cose strane. Questa stanza non assomigliava assolutamente al resto della casa. E devo dire che sono andata completamente fuori di testa. Sono tornata a tavola, ma non ho detto nulla di quello che avevo appena visto. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il mio Migliore Amico è una Nonnina
Il mio Migliore Amico è una Nonnina
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Schiavizzata dalla Mia Matrigna
Sono Schiavizzata dalla Mia Matrigna
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Lucy. La mia vita è divisa tra due case, ma non ho mai pensato che avrei lavorato in una di loro. E questo fatto mi stanca molto. I miei genitori sono divorziati da molto tempo. Io e mia sorella maggiore siamo rimaste con mia madre sulla base della decisione del tribunale, ma anche a mio padre è stato concesso di trascorrere molto tempo con entrambe. Ecco perché di solito passavamo metà dei fine settimana e delle vacanze a casa di mio padre. Amo entrambi i miei genitori allo stesso modo, ma per dirla tutta, mio padre ha un carattere difficile. Urlava contro di noi e ci puniva ogni volta che sbagliavamo anche la più piccola cosa. Ti do un chiaro esempio: Una volta abbiamo passato Halloween da mio padre. Abbiamo lavorato l’intera giornata per realizzare le nostre maschere e avevamo tanta fame. Non c'era quasi niente nel frigo e mia sorella Annie voleva ordinare la pizza. Ha chiesto a papà se andava bene, ma ha detto di no senza una vera ragione. Ha suggerito che cucinassimo qualcosa, da sole, ma non ci andava e avevamo voglia di mangiare la pizza, soprattutto perché era un giorno di festa. Papà è impazzito! Ci ha urlato contro e ci ha rinchiuso in camera nostra senza la cena e, naturalmente, senza fare “dolcetto o scherzetto”. Quindi, siamo rimaste affamate e totalmente sconvolte fino al giorno dopo. Da allora né io, né Annie, siamo grandi fan di Halloween... I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Imbrogliato Per Accedere alla Classe dei Geni. Ma mi hanno Scoperto!
Ho Imbrogliato Per Accedere alla Classe dei Geni. Ma mi hanno Scoperto!
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti. Io mi chiamo Steven. E se sai cosa vuol dire avere un sogno e superare ogni difficoltà che incontri lungo la tua strada ... Rimani qui e ascolta. Da quando ricordo, ho sempre amato la scienza. Ma la mia passione principale è lo spazio. Questa passione è iniziata molto tempo fa, quando ho ricevuto il mio primo libro di astronomia per il mio compleanno. E mi ha seguito fino al giorno in cui mi sono ritrovato di fronte alla bacheca della scuola mentre fissavo una nota che diceva: "Per i ragazzi delle scuole superiori ... classe di ingegneria aerospaziale... supera il test per partecipare ...” Solo un piccolo dettaglio si intrometteva, ero troppo giovane. Avevo solo 13 anni e tutti gli altri studenti almeno 16. Ero incredulo. Non potevo credere che quei 3 anni di differenza potessero impedirmi di raggiungere il mio obiettivo. Ma le regole sono regole! Nessuno mi avrebbe permesso di fare il test e questo pensiero era davvero frustrante! Cosa potevo fare? Ho pensato: "Mio fratello è così fortunato da avere 16 anni. Lui potrebbe sostenere l'esame, Uffa, perché non posso semplicemente scambiarmi di posto con Sam.” Subito mi è venuta in mente un'idea astuta, perché non avevo nulla da perdere. Il giorno dell'esame sono andato in classe, ho fatto il test e ho firmato il foglio di lavoro come "Sam Clark”. La mia copertura non è saltata, e sai cosa? Sam Clark ha ottenuto il punteggio più alto. [10 ++] Mia madre era scioccata. Mio padre sembrava essere dalla mia parte, ma non mio fratello Sam. Era furioso! Certo che lo era. Si era reso conto che l'avevo incastrato, ma ero pronto a pagarne le conseguenze. Sam ha insistito che dovevo andare a confessarmi. E l'ho fatto, il che ha portato a un grande scandalo con i miei genitori che sono dovuti andare nell'ufficio del preside. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Avuto Un'Infanzia Di Totale Miseria Ma Oggi Ho $4,000,000,000
Ho Avuto Un'Infanzia Di Totale Miseria Ma Oggi Ho $4,000,000,000
Mese fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Sono sicuro che l'adolescenza sia un periodo difficile per tutti, tra liti coi genitori, scuola, e tutto il resto. Ascoltate la mia storia, vi racconterò di quanto difficile sia stata la mia infanzia e di come malgrado tutte le difficoltà sono riuscito a superare tutto e vincere. Sono nato in una piccola città non lontano da Londra, in una tipica famigliola inglese. Non proprio poveri, ma ogni tanto dovevamo stringere la cinghia. I miei genitori mi sono stati sempre vicino, in particolare la mia mamma. Mi diceva sempre che era convinta che io fossi speciale. Fu lei ad accorgersi che da piccolo avevi problemi nella coordinazione dei movimenti e anche alla vista. Crescendo, dopo qualche anno, diventò evidente che per me numeri e lettere erano una specie di caos senza senso. I medici quindi mi diagnosticarono la dislessia. Insomma, immaginate un attimo quanto possa esser stata difficile per me la scuola. Fedeli a una sorta di tradizione familiare, i miei genitori mi avevano iscritto a un collegio maschile, nel quale gli insegnanti si sentivano in dovere di picchiarci al minimo disturbo. E io non ero certo uno studente modello. La scuola insomma fu un tormento, venivo sempre punito perché non riuscivo a leggere, non sapevo calcolare il diametro di un cerchio, perché vestivo tutto sgualcito o non rifacevo bene il mio letto. Tutto questo naturalmente può sembrare una storia di dolore e umiliazioni. Ma in verità dopo un po' mi abituai alla situazione, al punto che ogni volta che un insegnante mi puniva o mi picchiava, accettavo tutto con santa pazienza. Per fortuna almeno i miei compagni di classe non mi presero mai di mira, in fondo eravamo tutti nella stessa barca e anche a loro toccavano spesso severe punizioni. A farmi andare avanti era il mio stesso, puro, odio per quella scuola. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
I miei Genitori mi hanno Rinchiusa nel Seminterrato perché sono stata Cattiva
I miei Genitori mi hanno Rinchiusa nel Seminterrato perché sono stata Cattiva
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Anne, e sono stata adottata all'età di 13 anni perché i miei genitori abusavano di me ... e non me ne ero resa conto. Vedi, i miei genitori erano piuttosto ... strani. Mi rinchiudevano, letteralmente, nel seminterrato se facevo qualcosa di sbagliato. In pratica, se rompevo qualcosa, o andavo a letto troppo tardi, o anche se PARLAVO troppo forte, mi mandavano nel seminterrato, senza spiegare veramente cosa avessi sbagliato. E io me ne stavo seduta, lì nell'oscurità. L'unica luce proveniva da una piccola finestrella che non riuscivo a raggiungere. Quando avevo 6 o 8 anni, non capivo ancora cosa stava succedendo. L'unica cosa che avevo quando mi ritrovavo laggiù era la mia immaginazione, avevo persino un amico immaginario. Parlavo spesso con lui, ma poi i miei genitori mi hanno detto di non farlo più. A loro non importava molto della mia vita. Bastava che prendessi voti adeguati. Vedevo come erano gli altri ragazzi a scuola, tutti parlavano e ridevano, e io non potevo perché avevo paura dei miei genitori. Mi proibivano di dire a chiunque qualsiasi cosa della nostra famiglia, dicendo che "le questioni familiari dovevano rimanere in famiglia". L'unica persona con cui parlavo era un ragazzo di nome James. Cercavo di evitarlo, perché non mi era permesso di parlare con i ragazzi, ma era più forte di me. Anche lui veniva da una brutta famiglia, quindi avevamo qualcosa di cui parlare. Quando avevo 13 anni, i miei genitori mi hanno rinchiusa nuovamente. E ho capito che ero abbastanza alta per aprire la finestrella. Grazie a James, volevo cambiare le cose, e questa era la mia possibilità di farlo. Ho strisciato fuori dalla finestrella e ho girato intorno all'isolato. Ero così felice di aver trovato un modo per evitare di rimanere seduta nel seminterrato. È stato il momento migliore della mia vita. Sono ritornata quando la mia punizione stava per finire, e nessuno si è accorto di nulla. Così ho iniziato a farlo regolarmente. Qualche volta James veniva e passeggiavamo insieme per un'ora. Ai suoi genitori non importava dove fosse. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Pensavo di essere più Furba dei Ladri ma Sono Rimasta Intrappolata
Pensavo di essere più Furba dei Ladri ma Sono Rimasta Intrappolata
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao ragazzi. Io mi chiamo Carla. E ho 14 anni. E ora voglio raccontarvi di una storia poliziesca, che mi è accaduta per davvero e ... In realtà sono davvero fortunata che sia finita nel modo migliore. Mia madre è una governante e lavora in diverse case sulla nostra strada. E io ho un lavoro part time, porto fuori i cani dei miei vicini, il che è fantastico! Era un'ordinaria mattina d'estate, un martedì, e dovevo portare fuori Kelly, un golden retriever, la mia preferita! È un cane molto forte, quindi, di solito, devo tenerlo al guinzaglio con entrambe le mani in modo che non mi scappasse via. Quindi, Kelly e io stavamo camminando lungo la strada e stavamo per passare la casa dei Ward. Mia madre è la loro governante e li conosco abbastanza bene. Quindi ero ben consapevole che erano in vacanza quella settimana. Ma non sembrava che fosse così! La porta non era chiusa del tutto, e le tende erano chiuse, anche se ricordavo che non lo fossero il giorno dopo che se ne erano andati via. E il garage era aperto! Quindi mi sono avvicinata per vedere se le auto erano lì, ma non c’erano! E poi ... boom! Mi era sembrato di sentire come una sedia che cadeva! Ora non avevo alcun dubbio che qualcuno avesse fatto irruzione in casa. Cosa potevo fare? Non potevo chiamare la polizia, e non potevo permettere ai ladri di derubare la casa. Oh, e Kelly poteva abbaiare in qualsiasi momento. Non avevo un telefono, ma all'interno doveva esserci un telefono. Quindi mi è venuta un'idea folle! Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Nonna mi ha Indotto a Rubare
Mia Nonna mi ha Indotto a Rubare
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono Evan. E recentemente ho avuto la notte più emozionante di sempre, ed è stata davvero paurosa, piena di lacrime, imbarazzo e delusione. E sono quasi andato in prigione! E tutto è successo per colpa di mia nonna. Ho quasi 16 anni, e negli ultimi 10 anni ho vissuto a casa di mia nonna. Ha molte malattie, e chiama la sua condizione “una semplice senilità", ma io, e i miei genitori, abbiamo dovuto trasferirci da lei per prendercene cura. Ho sempre amato mia nonna e ho cercato di dare una mano in tutto ciò che mi chiedevano, ma lei ama molto di più mio fratello, rispetto a me. E ora lui è grande, e vive in Europa, ma la nonna continua a fare confronti, e non va mai molto a mio favore. Nel momento in cui è accaduta tutta questa storia, la nonna stava per festeggiare il suo 80 ° compleanno. Il dottore ha detto che probabilmente sarebbe stato l’ultimo, quindi abbiamo deciso di organizzare una grande festa. Volevo davvero rincuorarla e renderla meno ansiosa, così ho chiesto a mia nonna cosa le sarebbe piaciuto come regalo di compleanno. È una donna astuta ed è sempre stata piuttosto subdola. Ha detto che il miglior regalo era di vedermi diventare bravo come mio fratello, ma dato che io ero la pecora nera, l'unica cosa che potevo fare per renderla felice era darle una bella collana di rubini. Proprio come quella che aveva la nostra vicina, la signora Delphi. Sapevo che qualcosa del genere era molto costoso e non potevo permettermelo. Ma quando gliel’ho detto, cercando di convincerla a scegliere un altro regalo di compleanno, mi ha detto qualcosa che non dimenticherò mai. "Se non puoi comprarlo, vai a rubarlo." Naturalmente, pensavo che stesse scherzando e le ho chiesto se sapesse dove avrei potuto trovare una pistola per rapinare una gioielleria. Ha detto che sapeva benissimo che non ero così sveglio, ma non pensava che fossi così stupido. "Vai a prendere la collana della signora Delphi. Non una da una gioielleria " ha detto. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono diventato Presidente Diffondendo Notizie False
Sono diventato Presidente Diffondendo Notizie False
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io mi chiamo Dean. E ora ti dirò come sono diventato presidente quando avevo solo sedici anni. Ho un sogno. Un grande sogno. Quando avrò trentacinque anni diventerò il Presidente degli Stati Uniti! Ricorda queste mie parole! Lavoro a questo sogno fin da quando sono piccolo. Vedi, mio ​​padre è molto interessato alla politica. Da quando ero piccolo, ha sempre seguito tutte le elezioni, dal Presidente, ai membri del Congresso, ai senatori, e ai governatori. La mia carriera politica è iniziata quando ho terminato la scuola media e sono andato al liceo. Mi sono iscritto nel consiglio studentesco della mia scuola. All'inizio, i miei nuovi compagni di scuola mi prendevano in giro ma ben presto hanno smesso. Immagino che si siano abituati alla mia persona. Dopotutto, l'interesse per la politica e il lavoro sociale non è diverso da chi vuole diventare un blogger di successo trascorrendo giorno e notte online. Ahhhh ... Ma comunque, mi mancava avere degli amici intimi. Ma una persona c’era, una ragazza di nome Sarah. Ci siamo incontrati mentre eravamo entrambi nel consiglio degli studenti, nel quale ci siamo iscritti praticamente contemporaneamente. Sarah mi capiva, in parte, perché avevamo gli stessi interessi. Dopo due anni di liceo, e partecipazione nel consiglio degli studenti, era arrivato il momento di eleggere un nuovo Presidente, e io ho deciso di candidarmi per il ruolo. Quindi ero abbastanza fiducioso che avrei avuto successo. Tutta la mia scuola superiore sapeva che "Il grande Dean, sarebbe diventato presidente" e non c'erano, francamente, altri candidati decenti. Beh, tutto questo prima ... che la mia amica Sarah decidesse di candidarsi per lo stesso ruolo. Sono rimasto molto sorpreso, e le ho chiesto spiegazioni. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il Mio Amico è Morto da Eroe
Il Mio Amico è Morto da Eroe
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, mi chiamo Lucas. Recentemente ho perso il mio migliore amico a causa del cancro. Questa non è una storia con un lieto fine, ma non è neanche una storia triste, e non parla della malattia. È una storia di coraggio. Io e David eravamo inseparabili fin da quando eravamo piccolini. Era il ragazzo più divertente e più figo che abbia mai conosciuto, e stavamo progettando di andare insieme all’università e di stare per sempre insieme. Ma tutto è cambiato quando a David è stato diagnosticato un cancro. Ho cercato di scoprire di più, tutti i dettagli, ma non voleva parlarne. Ha detto che aveva uno o due anni di vita, e voleva VIVERE la vita al massimo finché poteva. Ho iniziato a pianificare tutto ciò che dovevamo fare prima che peggiorasse, ma poi ho capito che non era così facile, perché quando chiedevo a David cosa volesse fare, lui si limitava a scrollare le spalle e dire "Voglio divertirmi." Così ho pensato "allora divertiamoci!". Ho programmato un paio di giorni straordinari: andare al cinema e vedere tutto quello che voleva, poi andare in un parco divertimenti e passare un po’ di tempo nel nostro parco preferito dove facevamo finta di essere cavalieri e supereroi quando eravamo bambini. Era più simile a una foresta che a un parco. Quel giorno sarebbe dovuto finire con pizza e videogiochi. Una volta arrivati al parco abbiamo iniziato a ricordare tutti i bei momenti che avevamo condiviso e a raccontare barzellette stupide che solo i migliori amici capiscono. Poi abbiamo visto una donna anziana e l’abbiamo iniziata a chiamare nonnina. Era tutta sola, e dava da mangiare agli uccelli nel parco. Dopo alcuni giri nel parco, abbiamo notato che la nonnina si stava comportando in modo strano. Lasciò cadere il bastone e non riusciva a tenersi in piedi. Poi cadde a terra. Eravamo scioccati! Siamo corsi da lei, controllando che se stesse bene, ma non dava cenno di risposta. Era incosciente. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Spiato il Ragazzo che mi Piaceva da un Finto Account FB
Ho Spiato il Ragazzo che mi Piaceva da un Finto Account FB
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao a tutti! Sono Eleanor. Sai quanto coraggio serve per confessare i propri sentimenti a qualcuno? Ad essere onesti, non avevo mai pensato al romanticismo. Mia madre mi diceva sempre che avrei avuto più fortuna scommettendo sulle mie capacità intellettuali che sull’aspetto fisico, quindi mi sono sempre concentrata sugli studi. Non avevo scarpe con i tacchi alti, né cosmetici. Ma all'improvviso qualcosa è cambiato dentro di me, e non ho potuto farci niente. Mi sono innamorata. C'è un ragazzo nella nostra scuola, Victor. E penso che mi piaccia. Non sono sicura che sia una cosa buona o meno, ma non abbiamo alcuna interazione e non ci parliamo mai. Ricordo che una volta ha provato a chiedermi qualcosa su uno dei miei compagni di classe che era anche suo amico. Ma avevo così tanta paura che mi vedesse arrossire e capisse quello che provavo per lui che mi sono voltata e sono fuggita di corsa, dicendo che non ero né la sua segretaria, né l'help desk, e che non doveva chiedermi cose di questo tipo. La mia migliore amica, Alice, mi ha raccontato una storia contorta di come una volta aveva controllato il suo fidanzato Kevin per vedere se la stava tradendo. Così ha creato un finto account Facebook e ha iniziato a chattare con il suo fidanzato, fingendo di essere un'altra ragazza. Fortunatamente, è rimasto fedele e si frequentano ancora, ma questa storia mi ha dato un’idea di cosa fare con il ragazzo che mi piaceva. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Tradito il Fratello che Mi ha Cresciuto Dopo la Morte dei Nostri Genitori
Ho Tradito il Fratello che Mi ha Cresciuto Dopo la Morte dei Nostri Genitori
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Mi chiamo Peter. Vorrei raccontarvi la mia storia e quella di mio fratello Sam. Sam ha nove anni più di me. E sai... siamo diversi. E non è solo a causa della nostra età. Mio fratello maggiore ha sempre avuto miliardi di amici, mentre io, ok, non sono un recluso, ma ho sempre avuto solo un paio di amici e non me ne servono di più. Ma abbiamo una cosa in comune che ci unisce: non siamo mai stati vicini ai nostri genitori. Ho cercato di “silenziarli” nella mia testa, anche se non è facile EVITARE di ascoltare i tuoi mentre si danno contro a vicenda. Avevo quattordici anni quando è successo. Era una normalissima serata, tranne per la notizia che nostra nonna da Parigi sarebbe venuta a trovarci. Quel giorno mio padre era particolarmente turbato all’idea di dover andare a prendere sua suocera in aeroporto; aveva avuto una giornata davvero estenuante al lavoro. Sam avrebbe potuto evitargli quella scocciatura, ma aveva bevuto in un bar quindi non poteva guidare. Il che significava che doveva andarci mio padre. Era molto, molto infastidito e non si era fatto problemi a dire alla mamma che non voleva sprecare il suo tempo libero per affrontare le stranezze di sua madre. Mia madre ha iniziato a fumare dalle orecchie, stavano per litigare di nuovo. Sam se ne andò diretto in camera sua. Io me ne andai di sopra nella mia. Ho visto dalla finestra che mia madre e mio padre stavano camminando verso la macchina insieme - sembrava che fossero arrivati a un compromesso, ma entrambi erano ancora molto arrabbiati e stavano discutendo mentre camminavano. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Commesso Un Crimine Per Diventare Virale Online
Ho Commesso Un Crimine Per Diventare Virale Online
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono Jordan. Quante volte vi è capitato di pentirvi amaramente di aver fatto qualcosa, ma per motivi totalmente inaspettati? Quando questa storia ha avuto inizio me lo sentivo subito che non sarebbe andata a finire bene… Comunque, ora ve la racconto. Abito in una piccola città nel Tennessee. Non succede mai niente dalle nostre parti, perciò io e i miei amici dovevamo sempre inventarci qualcosa per divertirci. C'erano tanti posti in cui ci piaceva andare, ma di tutti i posti che conoscevamo, ce n'era uno soltanto dove non osavamo entrare. Era una villa abbandonata alla fine della Lincoln Street. Ora devo presentarvi il resto della banda: siamo in tre, io, Felix e Jason. Da appassionati di film horror, ci dicevamo sempre che in uno di quei film Felix sarebbe stato il tipo strano, Jason quello divertente e io... quello che muore per primo! Ad ogni modo non avevamo alcuna intenzione di metter piede in quella villa, fino a che scoprimmo che online andavano di moda dei video dove si entrava armati di videocamera ad esplorare vecchie case abbandonate. Pensavo fosse pericoloso, perciò non capisco proprio perché ci cacciamo in quel guaio… fatto sta che decidemmo di sfidare la casa maledetta di Lincoln Street. Con una videocamera. La villa era davvero imponente. Quattro piani, forse un centinaio di stanze in tutto. Più ci avvicinavamo, più l'atmosfera si faceva inquietante. Come se la casa stessa non volesse essere disturbata. Ormai stavamo per andarcene, quando tutti e tre sentimmo un rumore proveniente dal piano di sotto. E stavolta ci vennero i brividi. Restammo immobili ad ascoltare per un momento. Qualcuno - o qualcosa - sembrava star salendo le scale! Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il Mio Ragazzo è Fissato Con L'Avere Dei Figli!
Il Mio Ragazzo è Fissato Con L'Avere Dei Figli!
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, io sono Terry. La mia storia è beh... in un certo senso assurda! Ma al tempo stesso è tanto triste. Insomma, il ragazzo dei miei sogni si è rivelato ossessionato da un'idea fissa. È passato quasi un anno da quando io e il mio ragazzo ci siamo fidanzati. Lui si chiama Michael e stavamo insieme già da 5 anni quando lui mi ha fatto la sua proposta… è stato così magico! L'occasione fu il ballo scolastico della scorsa primavera, quando lui ed io eravamo candidati al titolo di re e reginetta della scuola, era il nostro sogno diventare i detentori del titolo per tutto l'anno. Alla fine non abbiamo vinto noi, ma dopo la cerimonia lui ha preso il microfono, si è messo in ginocchio, e ha chiesto la mia mano così, di fronte a tutta la scuola! Quando quella sera tornai a casa, scoprii che la proposta di Michael era una sorpresa solo per me. I miei genitori ne erano già al corrente. Anche i genitori di Michael erano d’accordo. Erano affezionati a me, mi avevano già accettato come la “nostra cara Terry” nella loro numerosissima famiglia. Oh già, la famiglia di Michael... numerosissima sì! Lui era il secondo di ben dieci figli. Intanto Michael cominciava già a parlare della nostra futura vita familiare - e ogni volta che ne parlava si immaginava sempre più dettagli, mentre il giorno del diploma si avvicinava. Devo ammetterlo, ascoltarlo declamare i suoi futuri piani mi faceva sorridere. Era un giorno festivo e io e Michael eravamo insieme a far shopping. Mi voleva regalare un bel vestito ed era pronto persino ad aiutarmi a sceglierlo - hey, ve l'avevo detto che era un ragazzo meraviglioso? Quel giorno fu bellissimo, magico... fino a che Michael mi mostrò un vestito dicendo che gli piaceva perché “ mi avrebbe fatto somigliare a sua madre”. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Sbirciato in Casa di un Cliente per Capire chi fosse Realmente
Ho Sbirciato in Casa di un Cliente per Capire chi fosse Realmente
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Il mio nome è Ian. Sono un adolescente e, proprio come molti altri ragazzi, faccio un lavoretto part-time. Mi hanno assunto in una pizzeria vicino alla mia scuola. Naturalmente non posso cucinare, ma aiuto a scaricare i prodotti, a prendere gli ordini, e consegno le pizze nel vicinato. La nostra pizzeria ha un sacco di clienti fissi, ma uno di loro è davvero speciale. L’ho conosciuto poco dopo aver iniziato a lavorare. Ordinava la stessa pizza, ogni singolo giorno. Per questo alla pizzeria lo hanno soprannominato "Condimento triplo". Era un cliente misterioso. Le ragazze che rispondevano al telefono mi hanno detto che lui faceva venire i brividi quando telefonava. I ragazzi delle consegne hanno ammesso di non averlo mai visto. Non credevo a tutti quei pettegolezzi, finché un giorno, quando stavo prendendo gli ordini, ho sentito la voce di “condimento triplo”, con le mie stesse orecchie. La voce era molto bassa e rauca. Era come se stessi parlando con un enorme orso che si sforzava di parlare attraverso i suoi grandi denti. Non mi spavento facilmente ma, onestamente, mi sono sentito a disagio. Ma quando è stato il mio turno di consegnare la pizza con extra salame a “condimento triplo”, ero tranquillo, dopotutto, tutti i ragazzi e le ragazze delle consegne sono tornati da casa sua sani e salvi. Sono salito rapidamente su per le scale e ho aperto la porta dell'appartamento, cercando di non pensare alla voce inquietante del suo proprietario. La porta era aperta e il denaro era lì, sul tavolo, nel corridoio poco illuminato. Ho afferrato il denaro, e ho allegramente detto: "Condimento triplo, proprio come ordinato!" E mi sono diretto verso l’uscita ... ma qualcosa aveva catturato la mia attenzione! Ho socchiuso la porta dell'appartamento e sono rimasto lì, nascosto, silenzioso come un topolino, nel corridoio buio. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre è quasi Morto in Guerra e ho Dovuto fare una Scelta
Mio Padre è quasi Morto in Guerra e ho Dovuto fare una Scelta
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao, mi chiamo Danny, e questa è la storia di come ho scarificato i sogni di mio padre per inseguire i miei. Mio padre è un militare, e in pratica, questa sua scelta ha dettato la nostra vita. Abbiamo vissuto in tutto il paese: New York, Texas, Alaska, California, dovunque! È difficile creare degli amici intimi quando si vive così, ma per me va bene. Ho anche un fratellino e una sorellina, quindi non sono proprio solo. I nostri genitori sono severi, specialmente papà. Dice che ci farà diventare dei veri uomini. Non so cosa c’entri mia sorella con questo ragionamento, ma con lei non si comporta diversamente. Lui, in pratica, applica gli standard militari come modo di educarci. Quindi, non c'è da meravigliarsi che io sogni di diventare un soldato, proprio come lui. Ha sempre approvato e mi ha insegnato a usare le armi, ovviamente non quelle reali. Come sopravvivere in natura, come fare il primo soccorso, e alcune tecniche da combattimento. Dopo la terza media, dovevo andare alla scuola militare, in Nuovo Messico. Mia madre era contraria perché era in un altro stato, e per la prima volta, sarei stato lontano dalla mia famiglia. Ma io ero determinato. Così, mentre mio padre era impegnato sul fronte, sono riuscito a farmi accettare dalla scuola militare! Ero felicissimo! Non vedevo l'ora che mio padre tornasse per dargli la grande notizia di persona. Sapevo che sarebbe stato fiero di me. Un paio di settimane dopo, siamo stati informati che mio padre era stato gravemente ferito. Non voglio entrare nei dettagli, ma era abbastanza grave, per cui è tornato prima dal fronte. La mia mente pensava a mille cose. Sapevo che alcuni soldati non tornavano a casa. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho fatto una Figuraccia con la Famiglia del mio Ragazzo
Ho fatto una Figuraccia con la Famiglia del mio Ragazzo
2 mesi fa
★ VORRESTI VEDERE LA TUA STORIA ANIMATA? INVIALA a: yt@tsp.cool UN ATTORE PROFESSIONISTA E UN GRAFICO CREERANNO IL VIDEO! ★ Iscriviti a STORIE VERE Ciao! Io sono Jane. E voglio raccontarti di come una delle serate più importanti della mia vita non è andata come mi sarei immaginata. Questo è Geoffrey, il mio ragazzo. Ci frequentiamo già da un po’ e tutto va alla grande! Due settimane fa mi ha detto che i suoi genitori volevano conoscermi. Ecco perché ho deciso di impressionare tutti con le mie capacità culinarie. Sono brava in cucina, ed ero abbastanza sicura che tutti sarebbero rimasti deliziati dalla mia torta al cioccolato e vaniglia. Ora, ero così entusiasta di incontrarli che, la sera prima dell’incontro ho avuto difficoltà a dormire. E avevo la brutta sensazione che qualcosa sarebbe andato storto. Poi è successo… La sfortuna mi ha raggiunto appena sono arrivata a casa loro. Ci stavamo avvicinando alla porta d’ingresso quando, all'improvviso, sono inciampata sullo zerbino e sono caduta sopra la torta, che avevo tra le mani. La signora Johnson, la mamma di Geoffrey, ci ha invitato a sederci al tavolo. Sembrava una duchessa, era molto aggraziata e anche un po’ snob, ma a me andava bene. Si è rivelata un'ottima padrona di casa e cuoca, dato che tutti i piatti sul tavolo sembravano provenire da un ristorante di alta classe. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Finto una Gravidanza per Ottenere Voti alti a Scuola
Ho Finto una Gravidanza per Ottenere Voti alti a Scuola
2 mesi fa
Ciao! io sono Nancy, ho quattordici anni, e frequento la scuola media. Vado bene a scuola... o almeno ci provo. Ma, a volte, mi imbatto in qualche difficoltà, e la storia che ti sto per raccontare inizia così. Una volta stavo preparando una presentazione importante e il voto finale dipendeva da essa ... ma ho procrastinato fino all'ultimo momento, beh, sai come vanno queste cose. Non sono riuscita a finirla prima di tarda notte e poi ho dimenticato di mettere la sveglia. Eh già, ho dormito troppo! Mi sono alzata, terrorizzata, e ho raccolto, in tutta fretta, tutti i fogli della mia presentazione, ma non è servito a niente… ho perso lo scuolabus. Poi ho cercato di scoprire se mia madre poteva darmi un passaggio, ma ho visto che era appallottolata sul divano. Vedi, mia madre è incinta. È solo al primo trimestre, ma sta attraversando un periodo difficile con tutta questa nausea mattutina e affaticamento generale ... Ovviamente non ho avuto tempo per fare colazione e quando ero già seduta sull’ autobus mi sono resa conto di essere estremamente affamata. Ho iniziato a scavare nello zaino cercando di trovare qualche merendina avanzata. Non ho trovato nessuna merendina, ma c’era una bottiglietta di yogurt da bere. Sicuramente era lì da qualche tempo... ma non ricordo esattamente da quanto! C'era sicuramente qualcosa di sbagliato in quello yogurt. Perché proprio nel bel mezzo della mia presentazione mi sono sentita così nauseata che sono a malapena riuscita a scappare dalla classe e arrivare in bagno. Poi, quello che è accaduto dopo lo so solo dalla mia amica Angela. Dovevamo fare la nostra presentazione insieme, ma Angela non è una studentessa molto diligente, quindi non era affatto preparata. Tuttavia, l'insegnante le ha chiesto di andare avanti con la presentazione dopo la mia ingloriosa uscita. Così ha iniziato a leggere l’articolo successivo tra i miei fogli. E ti ricordi di come ti ho detto che li avevo raccolti in fretta? Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre ha Letto i miei Messaggi e ha Scoperto il mio Terribile Segreto
Mia Madre ha Letto i miei Messaggi e ha Scoperto il mio Terribile Segreto
2 mesi fa
Ciao! Io mi chiamo Christy! La mia storia parla di me… e di mia madre che ha fatto qualcosa di sbagliato, ma che... alla fine, si è scoperto, aveva assolutamente ragione. Ho una persona con cui condivido i miei pensieri e miei problemi. È una delle mie compagne di classe, il suo nome è Mary. Sai, siamo inseparabili, proprio come due sorelle! E non ci sono segreti tra di noi! Un giorno avevamo una lezione di letteratura e Mary era cosi PRESA da qualcosa sul suo smartphone, che non si era nemmeno accorta che l'insegnante le stava parlando. Quindi, l'insegnante si è arrabbiata e ha confiscato il suo telefono fino alla fine della giornata. Mary era ansiosa per il resto della giornata, ed era riuscita, a malapena, ad aspettare la pausa per prendere in prestito il mio telefono. Certo, ho accettato, ma solo a condizione che mi spiegasse perché ne avesse bisogno. Mary ha risposto che mi avrebbe detto tutto, ma solo se avessi promesso di non ridere. Ovviamente, ho accettato. E poi Mary mi ha detto che circa una settimana prima aveva ricevuto una lettera da una strega. UNA. VERA. STREGA. Non pensavo fosse divertente. In realtà, pensavo che Mary stesse impazzendo. Beh, ha spiegato che non stava diventando pazza e non era una stupida, e che non credeva che una fosse una "Strega" soltanto perché si firmava cosi ... Ma, invece, aveva offerto a Mary una predizione del futuro!! "Passato o Presente?", chiese la strega, e Mary scelse il suo passato. La Strega rimase in silenzio per qualche tempo e poi ... disse a Mary alcune cose che non poteva sapere! Per esempio, la madre di Mary è britannica e lei è ancora appassionata a Sua Maestà. Non è un oscuro segreto ... ma la famiglia di Mary non ne parla mai. Mary era un po’ stordita e non sapendo cosa fare, ha chiesto alla Strega di dirle qualcosa sul futuro ... Se vuoi sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Fratello stava Morendo Mentre mia Madre faceva Baldoria
Mio Fratello stava Morendo Mentre mia Madre faceva Baldoria
2 mesi fa
Ciao, io mi chiamo Elle e sono nata quando mia madre aveva solo 16 anni. Potresti pensare che sia una bella cosa avere la mamma più come amica che come madre, ma ... non è così... Ricordo ancora qualcosa di quando ero piccola, mia madre stava ancora finendo la scuola, e io andavo con lei qualche volta, ed ero presente al suo diploma. Ha provato a fare domanda per l’università, ma non ha funzionato, così ha iniziato a lavorare in un negozio. Ma la maggior parte dei miei ricordi sono brutti. Come quando la mamma cambiava spesso fidanzati, alcuni neanche li ricordo più. Penso che la relazione più lunga sia durata 2 anni, e si è conclusa dopo la nascita di mio fratello, quando avevo 9 anni. Dopo la sua nascita, ho dovuto imparare a prendermi cura di lui, perché mia madre lavorava sempre, e i miei nonni non potevano prendersi sempre cura di noi. Quando io avevo 15 anni e mio fratello ne aveva 6, accadde qualcosa di orribile. Questo è stato il momento in cui tutto è cambiato. Dopo una lunga settimana mia madre voleva rilassarsi, così è andata a una festa con i suoi amici, lasciandoci nuovamente a casa da soli. Non so esattamente cosa sia successo, ma mio fratello ha iniziato a sentirsi male, era pallido e rosso allo stesso tempo, e non sapevo se si trattasse di intossicazione alimentare, febbre, o qualcosa di completamente diverso. Sono andata nel panico e ho cercato di chiamare mia mamma, ma non rispondeva, quindi ho cercato in casa qualche medicina. Ero troppo spaventata per chiamare un'ambulanza perché avrebbero fatto domande su dove fosse nostra madre. Ho provato a chiamare di nuovo la mamma, e mi ha risposto, ma era così rumoroso e tutto quello che riusciva a dire era: "NON RIESCO A SENTIRE, TESORO!" Ero molto arrabbiata con lei, ma non c'era nulla che potessi fare ... Così ho preso mio fratello, siamo saliti sull'autobus e siamo corsi all'ospedale più vicino. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre ha Scoperto cosa ho Fatto alla sua Auto. Sono Scappato via!
Mio Padre ha Scoperto cosa ho Fatto alla sua Auto. Sono Scappato via!
2 mesi fa
Ciao! Io sono Steven e molto presto finirò la scuola superiore. Per tutta la vita ho avuto l’esempio di come dev’essere un vero uomo: mio padre. Mi ha cresciuto da solo, e non è stato facile. È una persona dura e piuttosto chiusa, ma ha una sua passione: la sua Pontiac GTO JUDGE, un modello del 1969, che lucida spesso e che ama alla follia. Per farti capire, anche solo tenere le chiavi di questa macchina tra le mani, è una conquista! Mio padre per vivere cattura i criminali, si, è un poliziotto. Ad ogni modo, ormai hai probabilmente capito che non è sempre facile andare d'accordo con il mio vecchio. E questo è solo il prologo, la storia inizia quando ho incontrato LEI. Era bella come un sogno e quasi irraggiungibile: Caroline aveva cinque anni più di me. Ho sempre avuto fortuna con le ragazze ... Ma con Caroline mi sentivo un poppante, ma in realtà mi dovevo comportare da vero uomo. Ad ogni modo, mio ​​padre era partito per tre giorni: aveva un corso di formazione, in Georgia. Così, con la testa piena di un misto tra fiducia e farfalle, ho chiesto a Caroline se voleva uscire con me. E lei ... inaspettatamente, ha detto di sì. Così ho stirato una camicia e un paio di pantaloni, ho prenotato un tavolo in un ristorante, e ho deciso che l’avrei lasciata parlare, rimanendo silenzioso e misterioso come uno dei personaggi di Clint Eastwood. Era tutto perfetto, tranne che per la ma squallida vecchia Ford che contrastava con tutto il resto. Al contrario, dell’auto FIGHISSIMA di mio padre. E le chiavi erano proprio lì, sul tavolino all’ingresso. Cosa posso dire del mio appuntamento con Caroline? ... Ero in paradiso!!! Per favore, non prendermi in giro. Ero veramente innamorato! E così, proprio perché ero svampito, da conducente principiante, ho commesso l'errore più stupido di sempre: mi sono schiantato con l'auto proprio vicino a casa. Si, con la preziosa Pontiac di mio padre. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Salvato Mia Madre dalle Violenze di mia Nonna
Ho Salvato Mia Madre dalle Violenze di mia Nonna
2 mesi fa
Ciao, io mi chiamo Jen. E questa è la storia di come ho salvato mia madre da un rapporto violento ... con sua madre. Il nome di mia madre è Nancy, e quando sono nata io, lei era ancora una giovane mamma che frequentava l’università. Aveva solo 18 anni quando si trasferì al dormitorio dell’università e incontrò il mio padre biologico. A 19 anni, la mamma rimase incinta e il suo ragazzo tornò con i suoi genitori che vivevano in uno stato vicino e le telefonò alcuni giorni dopo per dirle che non voleva saperne nulla. Così la mamma rimase sola e non poteva fare altro se non tornare da sua madre. E quella decisione non fu facile come potresti pensare. Il fatto è che mia nonna Lucy è una persona molto complicata. Anche lei ha cresciuto mia madre da sola, ma negli anni prima della sua nascita, negli anni '70, aveva risparmiato un po’ di soldi, e li aveva investiti bene, grazie a una botta di fortuna, alla fine degli anni '80, era una donna molto ricca con una casa enorme e una figlia di nove anni. La mia percezione ha iniziato a cambiare quando ho fatto amicizia con Jessica, una ragazza che ho incontrato durante le lezioni di karate. Ogni settimana mi invitava a casa sua, che era tipo tre volte più piccola di quella della nonna, ma quello che la rendeva confortevole era la sua famiglia. Erano in quattro, e vivevano tutti insieme: i suoi genitori, lei e la nonna. E quello che mi ha scioccato di più è il rapporto tra la madre e la nonna. Era una relazione molto amorevole ed emotiva ... come se fossero migliori amiche. Da quel momento non facevo altro che paragoni. Così quando ho ripensato al rapporto tra mia madre e mia nonna, l’immagine era terrificante. La nonna era manipolatrice, violenta ed egoista. Quando mia madre cercava di trovare un lavoro per diventare più indipendente, la nonna diventava isterica, dicendole che era ingrata e voleva lasciarla morire da sola. Così ho iniziato a pensare a un modo per tirarcene fuori. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre Pensava che le Medicine fossero Malefiche
Mia Madre Pensava che le Medicine fossero Malefiche
2 mesi fa
Ciao, io sono Chris, ho 16 anni e mia madre pensava che fossi un adolescente ribelle. E sai perché ero "ribelle"? Perché non mi permetteva di assumere medicine convenzionali o di vaccinarmi. Mia madre era così sfacciata, che ogni volta che qualcuno dei miei amici veniva a casa, lei iniziava a parlargli dei poteri curativi dei cristalli e di come i vaccini siano tutti una grande cospirazione dei medici. I miei amici annuivano e dicevano "Sì, mhmm, sì…" e io ero COSÌ IMBARAZZATO! Mi coprivo la faccia con le mani e rabbrividivo in silenzio. Cercava di "guarirmi" con i cristalli e mi faceva bere dello strano tè e cose del genere. E mi ammalavo molto, perché, sai, non usavamo NESSUNA MEDICINA O VACCINAZIONI. Ecco un segreto: I CRISTALLI GUARITORI NON FUNZIONANO. È tutta una truffa! Ma tutto è cambiato in una sola settimana. Beh, non tutto, ma molto. Un giorno, mia madre si è ammalata seriamente. Vedi, non si ammala molto spesso. Ha un sistema immunitario forte (perché i suoi genitori la trattavano come una persona normale quando era più giovane e le procuravano cose come medicine e vaccini). Ma questa volta, la tosse era grave, e ovviamente cercava di usare i suoi oli, piante e CRISTALLI per "guarire" sé stessa. E sorpresa, non aiutavano! Anzi, peggiorava ogni giorno. All'inizio aveva solo la tosse, ma poi le è venuta la febbre, stava sudando e aveva dolori al petto. Io le dicevo "Mamma, PER FAVORE, andiamo dal dottore", e lei rispondeva tutta moribonda "no, no, è tutta una grande cospirazione, dal mio corpo stanno uscendo tutte le cose cattive, sai, le tossine." Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Devo Prendermi Cura di mio Nonno che è Paralizzato
Devo Prendermi Cura di mio Nonno che è Paralizzato
2 mesi fa
Ciao a tutti! Io sono Mark. L'anno scorso mi sono successe delle cose che mi hanno fatto diventare un adulto a 16 anni. Ho sempre vissuto insieme a mia madre. Lei non ha mai avuto la possibilità di andare all’università perché sono nato quando lei era ancora giovane. Quindi ha dovuto lavorare sodo come cameriera in un locale, e talvolta a pulire le case degli altri solo per provvedere alla nostra famiglia. Ricordo chiaramente il giorno in cui mia madre mi disse che le era stata offerta la possibilità finire l'università e finalmente prendere la laurea, mentre poteva guadagnare dei soldi lavorando direttamente per l’università stessa. Con il suo nuovo stipendio avremmo non solo vissuto meglio, ma avremmo potuto risparmiare abbastanza soldi da permettermi di scegliere l’università che volevo. C'era solo un problema: doveva trasferirsi in un altro stato. Dopo una lunga discussione in famiglia, è stata presa la decisione finale. All'aeroporto ho augurato alla mamma buona fortuna, è andata via, e io mi sono trasferito da mio nonno. Tutti e tre eravamo abbastanza sicuri che le cose sarebbero andate alla grande, fino a una terribile notte. All'improvviso, il nonno non si è sentito bene e ha perso conoscenza. Ero spaventato a morte, e ho subito chiamato l'ambulanza. Si è scoperto che nonno aveva avuto un ictus e di conseguenza non poteva più camminare correttamente e parlava male. Il dottore ha detto che c'era una possibilità che le sue condizioni potessero migliorare, ma, ovviamente, non senza delle cure speciali. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre Frequenta un Criminale! Sono SCIOCCATO!
Mia Madre Frequenta un Criminale! Sono SCIOCCATO!
2 mesi fa
Ehi, ciao! Io sono Steven. E volevo raccontarti di come ho quasi rovinato il “per sempre felici e contenti" a mia madre, essendo troppo sospettoso del suo nuovo fidanzato. La mamma lavora sodo come cameriera e anche in una lavanderia, ed è sempre stata una gran romanticona. E ogni volta che conosce un uomo, è sicura che lui è "quello giusto", e si innamora subito, e poi, alla fine, piange sulla mia spalla con il cuore infranto. Io, d'altra parte, cerco di essere più realistico, ma ovviamente la supporto. Sapevo di essere l’unica persona su cui si poteva appoggiare e ho sempre cercato di comportarmi come un vero adulto. Una sera mamma si stava preparando per un altro appuntamento e, come al solito, stavo cercando di calmarla e istruirla in modo che non fosse troppo affettuosa e fiduciosa, almeno al primo appuntamento. Era molto presa ed entusiasta per la persona con cui sarebbe uscita, il che mi fece pensare che fosse un brutto segno e che le avrebbe spezzato il cuore. Quando sentì bussare alla porta, andai ad aprire e vidi uno. Non riesco a dirti il perché, ma sembrava diverso dagli altri tipi con cui era uscita, e non ero sicuro se fosse un male o un bene. Riconobbi immediatamente i segni della sua infatuazione. Certo, ho iniziato a fare domande su quel tipo, chiedendole chi fosse e come si guadagnava da vivere. Quest'uomo era davvero speciale per lei, ma mi ha detto di tenermi tutte le mie domande per farle direttamente a lui, ad una cena che era stata organizzata per quel venerdì. Cosi quel venerdì sera siamo andati a un piccolo, ma accogliente, ristorante con dell’ottimo cibo. Ho visto che Erwin era un po’ nervoso e questo andava a mio favore perché significava che avevo del potere su di lui. Ho iniziato a interrogarlo sul suo passato. Ha detto che inizialmente aveva lavorato come addetto alle vendite in una ditta, ma poi la società è fallita e quindi non ha lavorato per un po’. Poi ha iniziato a fare piccoli lavori sporadici visto era specializzato nell'impiantistica idraulica, nella lavorazione del legno e così via. Ma poi mi ha detto qualcosa che mi ha fatto infuriare. Ha detto che una volta, la casa in cui lavorava era stata derubata e lui era stato accusato ed era finito in prigione. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Pagato mio Padre per Passare del Tempo con Me
Ho Pagato mio Padre per Passare del Tempo con Me
2 mesi fa
Io mi chiamo Josh, ho quattordici anni e vengo da una piccola famiglia: siamo solo io e mia madre. Oh, e ho anche un papà, ma lui è sempre via. Lavora dal tramonto all'alba per rendere felici me e mia madre. Voglio dire, non siamo una famiglia povera, siamo in grado di comprare tutto ciò di cui abbiamo bisogno, e mia madre ha un suo blog che parla delle faccende domestiche e quindi lavora da casa, e ogni estate i miei genitori mi mandano in campeggio. Ora ti starai chiedendo di cosa voglio parlarti, no? Il fatto è che, a volte, mi sento come se non avessi un papà. Al mio ultimo compleanno mi ha fatto veramente arrabbiare. Ho invitato alcuni dei miei amici per un barbecue. Ma all'improvviso mio padre ha ricevuto una telefonata, mi ha consegnato il regalo, si è scusato ed è andato al lavoro. Ma dopo mi è venuta in mente un’idea! La mattina dopo ho messo un paio di jeans e una maglietta, invece della mia uniforme scolastica. La mamma si è arrabbiata molto e ha insistito perché cambiassi vestiti. Ha iniziato a urlare e imprecarmi contro. Così mi sono rifiutato di cambiarmi, mi sono rifiutato di fare colazione e ho lasciato in fretta e furia casa. Sapevo che stavo facendo arrabbiare mia madre, ma era una cosa temporanea. Faceva tutto parte del mio piano. Se vuoi sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre mi ha Trovata su una app. di Incontri. Troppo Imbrazzante!
Mio Padre mi ha Trovata su una app. di Incontri. Troppo Imbrazzante!
2 mesi fa
Ciao! Io sono Ashley. La storia che voglio condividere oggi riguarda un'indagine ... e un paio di rivelazioni. Senza perdere altro tempo fammi raccontare…. Vivo con mia madre, dato che i miei genitori sono divorziati e, nei fine settimana, trascorro del tempo con mio padre. È già da un po’ che è così, e nei giorni feriali mio padre è molto occupato, quindi la situazione è sempre la stessa. Nei fine settimana passiamo il tempo a casa sua e lui non viene mai a casa mia dato che c'è ancora tensione tra lui e mia madre ... sai come vanno queste cose ... a volte capita. Per questo motivo, mia madre e io siamo rimaste piuttosto sorprese nel vederlo arrivare tranquillamente a casa nostra, un mercoledì sera, quando ci stavamo per mettere a letto. È arrivato con un'aria davvero nervosa, come se qualcosa di scioccante fosse appena accaduta e avesse bisogno di sfogarsi. Quel mercoledì sera mio padre stava usando una app di incontri e scorrendo tra le immagini di donne single si è imbattuto nel profilo di una ragazza di nome Ashley, che aveva ME come immagine del profilo e aveva messo come “stato” qualcosa di “piccante”. Ci ha mostrato le foto. Ed erano tutte foto di me. Mi ci è voluto un po’ per elaborare il tutto. Mi sono ricordata che queste erano le foto che avevo inviato ad alcune delle mie amiche, ma non le avevo mai pubblicate online! Papà voleva andare direttamente alla caserma della polizia, ma gli ho chiesto di aspettare e di farmi provare a sistemare tutto da sola. Così il giorno dopo ho raccontato tutta la storia al mio ragazzo, Clay. Sono stata davvero contenta che non abbia esitato ed era entusiasta di trovare il colpevole. Quindi l'indagine era iniziata ... Per prima cosa, ho guardato attraverso tutte le foto che avevo inviato, nell'ultimo anno. Si è scoperto che le foto in questione sono state inviate a mia madre, mio padre, a Clay, e a tre delle mie amiche attraverso una chat di gruppo. Non volevo pensare che una di loro avrebbe fatto qualcosa del genere, ma dovevamo controllare. Tra queste tre avevamo un sospetto: Era Maddison. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
La mia Ragazza era Coperta di Lividi e i suoi Genitori non Dovevano Scoprirlo!
La mia Ragazza era Coperta di Lividi e i suoi Genitori non Dovevano Scoprirlo!
2 mesi fa
Ciao, io sono Daniel. E voglio raccontarti la storia di come sono stato accusato di aver picchiato la mia ragazza. Frequentavo Dinah da un paio di mesi e tutto era fantastico, tranne che per i suoi genitori. La prima volta che li ho incontrati suo padre ha cercato di strangolarmi perché l’avevo baciata. La mia ragazza ha detto che erano solo protettivi, ma una volta hanno esagerato. Beh, tutto è iniziato quando volevamo andare a un concerto. Ovviamente, i suoi genitori non ce l’avrebbero mai mandata, e a me stava bene, avremo guardato il concerto online, in streaming. Ma lei mi ha detto che ero "senza coraggio" e mi ha detto che aveva già comprato i biglietti e che, se volevo, sarei potuto restare a casa come un vero perdente. Quindi, ovviamente ci sono andato. Ho mentito, e ho giurato ai suoi genitori che l’avrei portata a teatro e, come un “bravo ragazzo”, l’avrei riportata a casa sana e salva. Al concerto ci stavamo divertendo quando, all'improvviso, Dinah è stata trascinata nella zona di pogo. Mentre tornavamo a casa notai che era coperta di lividi. La maggior parte erano minuscoli, ma quello che si stava formando sulle costole sembrava enorme. Ha iniziato a spaventarsi dicendo che se i suoi genitori avessero notato qualcosa, avrebbero ucciso lei, me, e probabilmente tutta la band, tanto per sfogarsi. Così le ho dato la mia felpa per coprire i segni e poi l'ho accompagnata a casa. Più tardi, quella notte, mi ha scritto che era tutto a posto. Ma quando il giorno dopo non mi ha chiamato, ho iniziato a preoccuparmi. C'era solo un modo per saperlo, quindi andai a chiederle cosa stesse succedendo, faccia a faccia. Ho persino portato dei fiori. Ho pensato che li avrei dati a Dinah o alla madre, a seconda di chi era arrabbiata. Inoltre, così facendo avrei mostrato quanto fossi premuroso. Quando finalmente sono arrivato a casa di Dinah, ho incontrato il padre, ed era furioso, per qualche motivo, e aveva una pala tra le mani. Ha iniziato a insultarmi e minacciava di seppellirmi vivo nel suo giardino se mai mi fossi avvicinato di nuovo a Dinah. Non capivo perché mi trattasse così, e gli ho detto che non sapevo di cosa stesse parlando. Poi mi ha chiesto come mai Dinah avesse tutti quei lividi sul corpo. Ora, non ero mai stato un buon oratore, ma questa volta ho seriamente dimostrato di non essere bravo a inventarmi delle storie su due piedi. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Devo Lavorare per Sopravvivere  perché i miei Genitori hanno Perso Tutto
Devo Lavorare per Sopravvivere perché i miei Genitori hanno Perso Tutto
2 mesi fa
Ciao, io mi chiamo Marianne. Per quanto possa ricordare, la mia famiglia è sempre stata benestante. Io sono nata quando i miei genitori avevano circa trent'anni e, anche prima di diventare una coppia, erano soci in affari! Hanno iniziato come dipendenti di un piccolo ufficio, nel 1999, e in dieci anni sono diventati proprietari di un'importante azienda di trasporto merci. Così, crescendo, ho sempre avuto tutto ciò di cui avevo bisogno (e tutto ciò che volevo). Vivevamo in una casa veramente grande, più di una semplice villetta, con una bella piscina e una grande sala giochi tutta per me ... Ma anche se ero privilegiata, ricordo che ero sempre desiderosa di condividere e aiutare gli altri. Dunque, gli eventi di questa storia sono iniziati circa un anno fa. In passato, i miei genitori hanno avuto dei periodi stressanti, a causa del loro lavoro, ma mai a questi livelli. Sia mia madre che mio padre iniziarono ad essere sempre nervosi, specialmente quando si parlava di soldi. E, naturalmente, ho notato dei cambiamenti nel modo in cui vivevamo. Avevamo tre macchine (una delle quali stava lì ad attendere che fossi abbastanza grande per guidarla), e due di loro erano scomparse. Un sacco di cose preziose che avevamo in casa, come piccole statuette o opere d'arte stavano svanendo. Ho provato a chiedere ai miei genitori cosa stesse succedendo, ma mamma diceva sempre che andava tutto bene, era come un disco rotto, e papà lasciava semplicemente la stanza, cambiando argomento, o semplicemente ignorava le mie domande. Ma un giorno ho scoperto tutto. Non riuscivo a dormire e sono andata in cucina a prendere dell'acqua. I miei genitori erano lì, e stavano discutendo animatamente, così mi sono fermata prima di entrare e ho ascoltato per un po’. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
I miei Amici Pensano che io Sia Morto
I miei Amici Pensano che io Sia Morto
2 mesi fa
Ciao a tutti! So che devo presentarmi prima, ma sfortunatamente non posso. Capirai il motivo tra pochissimo. Oltre a questo, ci sono molti dettagli in questa storia che dovranno rimanere segreti per motivi di sicurezza. Flashback a due anni fa. Sono un quattordicenne normale, senza problemi gravi oltre allo stress da scuola o la noia nei fine settimana. Ho molti buoni amici, nessun nemico e una bella famiglia e sono figlio unico. Ho sempre saputo che mio padre avesse qualcosa a che fare con la finanza, l'economia e, beh ... cose del genere. Non ero così interessato e, ad essere sincero, pensavo che fosse un lavoro normale, come la maggior parte degli altri papà. Quindi non sono diventato troppo sospettoso quando un paio di uomini in giacca e cravatta sono apparsi a casa nostra per parlare con mio padre, che a sua volta sembrava perplesso. Ma è stato difficile non notare che qualcosa non andava quando sono tornati ... e hanno portato via mio padre con loro. Ancora una volta, mi dispiace di non poter entrare nei dettagli. Il fatto è che mio padre, che non era un gangster o altro, era coinvolto in un crimine. Quindi quella notte è stato praticamente arrestato. È tornato molto presto, perché, come ho appreso in seguito, aveva accettato di aiutare con le indagini e ... era un testimone. E, a quanto pare, era in pericolo. Non ho mai chiesto chi fossero le persone che potevano metterci in pericolo, perché non volevo sapere molto su cosa stesse facendo mio padre. È tutto finito adesso, e questa è l'unica cosa che conta. Per farla breve, la nostra famiglia avrebbe dovuto far parte del programma di protezione testimoni. E fu allora che è iniziato l’incubo. In quel momento non lo sapevo, ma mentre io cercavo di vivere una vita normale, tutto veniva preparato per il nostro trasferimento. Quindi immagina quanto io sia rimasto scioccato quando una mattina ho saputo che dovevo fare le valigie (solo l'essenziale) perché saremmo partiti quella stessa notte! Immagino che i funzionari abbiano consigliato ai miei genitori di non dirmi nulla nel caso in cui non sarei stato in grado di tenere tutto segreto. Ad ogni modo, alle 2 del mattino siamo saliti su un furgone e non ci siamo mai voltati. L'autista era un uomo che non conoscevo, che è rimasto in silenzio per tutto il tempo, e anche il nostro coordinatore era con noi, sul sedile anteriore. Abbiamo viaggiato per tutta la notte e poi per tutto il giorno dopo, e ci siamo fermati raramente. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mia Madre non mi Parla da un Anno perché l’ho Tradita
Mia Madre non mi Parla da un Anno perché l’ho Tradita
2 mesi fa
Ciao ragazzi! Io sono Sam, e non mi sento molto bene per la storia che sto per raccontare, o piuttosto per il modo in cui gli eventi hanno preso una svolta inaspettata dopo che ho fatto quello che ho fatto. È successo circa un anno fa, quando avevo 13 anni, e probabilmente avrei dovuto prendere una decisione diversa. Ho cominciato a intuire che mia madre non mi vedeva più come il suo piccolo bambino dopo che sono nate le mie sorelle gemelle. Ha iniziato a pretendere che io l’aiutassi, facendo da babysitter, e aiutando in casa. Voglio dire, è normale aiutare i propri genitori, ma mia madre, in realtà, non mi lasciava più fare le cose che facevo di solito o che avrei dovuto fare alla mia età, come giocare ai videogiochi o uscire con gli amici. Fortunatamente, mio ​​padre la pensava diversamente. E le cose sono cambiate veramente, questo quando mia madre ha portato me e le mie sorelline a casa dei suoi genitori in un paese vicino, per le vacanze estive. Non avevo mai passato molto tempo con i miei nonni, quindi ero felice di andare a trovarli. Mio nonno mi ha portato a pescare: era un pescatore eccezionale, mentre la nonna ha aiutato la mamma con le bambine. Dopo un paio di giorni, la mamma era quasi tornata a essere come prima delle gemelle. Era più cordiale e simpatica, e non mi proibiva più di passare il tempo come volevo io. Tutto era quasi perfetto, tranne per una cosa: papà non c’era. Mi sono chiesto cosa fosse successo, ma nessuno, in realtà, mi spiegava nulla. Poi un giorno, mi è capitato di sentire la mamma mentre parlava al telefono con papà, dicendo che non sarebbe tornata, e che i suoi tre figli sarebbero rimasti con lei. Ha messo giù il telefono e ha visto che la fissavo con gli occhi pieni di lacrime. Sapeva che quella volta non sarebbe riuscita a divagare e non affrontare la situazione. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Perso Tutti quelli a cui Tengo ma Amo ancora la mia Vita
Ho Perso Tutti quelli a cui Tengo ma Amo ancora la mia Vita
2 mesi fa
Ciao! Io mi chiamo Katrina. Quello che mi piacerebbe condividere oggi non è una storia vera e propria ... è più una sensazione, almeno credo. Non so perché, ma è da un po’ che ho voglia di condividerla. Io amo la mia vita. La mia mamma se n’è andata quando avevo 11 anni. Credo che non sia mai stata felice di vivere con me e mio padre, e poi si è proprio stancata. Da quello che ricordo, non posso dire che andavamo d'accordo, dato che la mamma si arrabbiava e urlava quasi sempre. Ma non è tutta colpa sua. Suo padre (mio nonno, che non ho mai incontrato) era un alcolizzato e abusava di tutta la famiglia, quindi suppongo che mia madre non abbia mai imparato ad amare, e questo è molto triste. Mio padre è una persona straordinaria che ha fatto tanto per me in tutti questi anni. Ha avuto difficoltà ad alzarsi dal letto per un po’ dopo che mia madre se n'è andata, e di tanto in tanto si rattrista ancora. Cerco di aiutarlo come posso. Per fortuna, vede un terapeuta, e sembra stare meglio. Così, pochi mesi dopo che la mamma se n'è andata, mentre mio padre e io stavamo lentamente tornando alla vita normale, abbiamo perso la casa. Non siamo ancora sicuri di come sia successo. Erano circa le 3 del mattino quando l'incendio è scoppiato da qualche parte in cucina e mio padre era lì. Era rimasto alzato fino tardi quella notte. Ma non ricorda perché sia scoppiato l'incendio, e non ho chiesto dettagli. Sono solo felice che siamo sopravvissuti a quella notte. Non ero in preda al panico, ma ero nervosa, e quindi, mentre scendevo le scale, scivolai e caddi. Mi alzai immediatamente e corsi fuori, senza provare alcun dolore - e più tardi capii che, nel cadere, mi ero rotta la gamba destra e mi ero slogata la caviglia del piede sinistro. Ma in quel momento non mi accorsi di nulla, ed ero in piedi vicino alla veranda a pregare che mio padre uscisse sano e salvo. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho risposto al Telefono di Mio Padre e ha Rovinato la Famiglia
Ho risposto al Telefono di Mio Padre e ha Rovinato la Famiglia
2 mesi fa
Ciao, io sono Evan e attualmente, tutto nella mia vita sta cadendo a pezzi. La mia famiglia, i miei studi, tutto ... e tutto è successo solo perché ho aiutato mio padre nel suo lavoro. Era difficile trovare qualcuno che non ammirasse mio padre. Lo facevano tutti. Mia madre, io, i suoi colleghi e i soci. Vedi, è un ricco uomo d'affari con un’azienda tutta sua. Ma ha iniziato dal NIENTE. Non volevo dare tutto per scontato, volevo lavorare duramente quanto lui. E i miei genitori lo sapevano. Quindi mia madre mi ha dato l'idea di chiedere a mio padre di diventare uno stagista, non retribuito, nella sua azienda, durante l'estate, per imparare. Non mentirò, amavo questa idea e ho pensato che anche a papà sarebbe piaciuta. Ma era così ... titubante. Come se, neanche sapeva se servisse qualcuno da lui, e mi ha detto che dovevo rilassarmi perché ero ancora molto giovane. Era strano perché diceva sempre che un uomo doveva lavorare sodo, anche quando era giovane. Pensavo che fosse un test, ma ovviamente la verità era molto più oscura ... Bene, comunque, io e mamma l’abbiamo convinto a farmi entrare come tirocinante, e stavo lavorando molto duramente per aiutare come potevo. E presto, tutti in ufficio hanno cominciato ad apprezzarmi, dicendo quanto somigliassi a mio padre con il mio duro lavoro. E ho visto che mio padre era molto fiero di me. Un giorno mio padre stava andando a una riunione e doveva portarmi a casa. Pensavo che fosse impegnato, quindi ho deciso di aspettarlo nel suo ufficio visto che era aperto, e ci ero già stato diverse volte. Mentre stavo aspettando, ha squillato il telefono. Era nel cassetto della scrivania, quindi ho deciso di ignorarlo. Ma continuava a squillare, ancora e ancora, tipo ogni 3 minuti, e mi sono stancato di sentirlo, così ho deciso di rispondere e di dire che mio padre non c’era. Pensando che forse era la mamma. Se vuoi sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Avuto un Appuntamento con 2 Ragazze Insieme
Ho Avuto un Appuntamento con 2 Ragazze Insieme
3 mesi fa
Ciao, mi chiamo Jim e sarò onesto con te: non sono il ragazzo più popolare a scuola o nella mia classe. In ogni caso, ho una storia da raccontare: ti dirò di come, in un giorno, sono passato dal non avere mai una ragazza con cui uscire ad averne due contemporaneamente. Con l'avvicinarsi di San Valentino, ho deciso di passare a un livello successivo e chiedere a qualcuno di uscire. Per minimizzare il più possibile il rischio di essere rifiutato, ho deciso di chiedere a due ragazze contemporaneamente, e tra l’altro mi piacevano entrambe. Una si chiama Jill, e l'altra Rachel. Ho mandato velocemente gli sms a entrambe le ragazze e poi ho messo via il telefono e mi sono buttato a faccia in giù sul mio letto incredulo di quello che avevo appena fatto... Ho aspettato un’ora buona prima di controllare eventuali risposte, per essere onesti ero pronto al peggio... Ma con mia grande sorpresa e sollievo, entrambe avevano accettato! Entrambe avevano detto SI! Era una sensazione incredibile, mi sentivo come se avessi vinto una specie di trofeo, tenendo il telefono in aria come un premio prezioso. Ma poi mi sono reso conto che avrei dovuto vederle entrambe lo stesso giorno. Quel giorno era arrivato e stavo ansiosamente aspettando Jill fuori dalle porte del cinema nel nostro centro commerciale locale, praticamente il posto più frequentato da tutti i ragazzi della mia scuola. Quando è arrivata abbiamo fatto scorta di popcorn e siamo andati a cercare la nostra sala. Voglio essere onesto con te: il film non era granché, ma stare insieme per quasi 2 ore e farci due risate ogni tanto mi ha davvero aiutato a rilassarmi, quindi mi sono sentito molto meglio una volta finito il film. Le ho proposto di andarci a prendere un gelato al bar dietro l’angolo; a lei l’idea non è dispiaciuta, quindi siamo andati. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Il Mio Incubo Australiano (Attenzione a Squali e a Ragni)
Il Mio Incubo Australiano (Attenzione a Squali e a Ragni)
3 mesi fa
Ciao! Io mi chiamo Trixie e ti spiegherò perché mi piacerebbe trasferirmi dall'altra parte del mondo Sai, non sono una grande fan dell'inverno e della neve, quindi ho sempre pensato che da grande mi vorrei trasferire dal Nord, dove vivo ora, a un posto più caldo. Ma non avevo ancora finito la scuola quando sono andata per la prima volta nel paese in cui si può festeggiare il Natale in spiaggia, indossando un bikini! Tutto questo è successo perché mio padre ha ottenuto un incarico temporaneo in ... Australia! L'anno scolastico in Australia inizia dopo rispetto agli Stati Uniti, quindi avevo in programma di trascorrere tutto il mio tempo libero in spiaggia. Papà lavorava sodo, e io rimanevo quasi tutto il tempo da sola, ma non avevo paura, avevo già quindici anni, praticamente ero grande! Bene, le mie avventure in Australia sono iniziate! E i primi problemi sono iniziati dove non erano previsti: al SUPERMERCATO. Sono andata a fare la spesa, ho preso tutto ciò di cui avevo bisogno e sono andata alla cassa con i contanti in tasca. Una simpatica cassiera mi ha parlato amichevolmente. E io ... non ho capito una PAROLA! Devo ammettere di essermi abituata all’accento australiano pian piano. Un giorno stavo tornando a casa in bicicletta e sono entrata in giardino attraverso un cancello che era rimasto aperto. Prima di quel giorno, non ero abituata a vedere recinti attorno alle case e non riuscivo a capire a cosa servissero. Ma in quel momento ho capito. C'era un'enorme creatura squamosa seduta sul porticato! Ho fatto un paio di passi verso quel "drago" che stava bloccando l’ingresso in casa ... e cosi ha aperto le sue fauci larghe! Poi ho cercato di scacciarlo via allargando le braccia e urlando: "Sciò, sciò" e ... la bestia si è mossa verso di me! Sono saltata all’indietro, in preda al panico, e poi mi sono ricordata che potevo chiedere aiuto! Ho urlato "COURTNEY!" Sperando che la mia vicina venisse a salvarmi. Ma il mio salvataggio non è avvenuto nel modo in cui mi aspettavo. Un ragazzo, che sembrava avesse circa 23 anni, è saltato precipitosamente oltre il recinto. Per sapere come va a finire, guarda il video!! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Ricevuto dei Bigliettini d’Amore Anonimi (La Verità era Scioccante!)
Ho Ricevuto dei Bigliettini d’Amore Anonimi (La Verità era Scioccante!)
3 mesi fa
Ciao a tutti! Io mi chiamo Liza. Ho sempre avuto problemi agli occhi, ecco perché porto gli occhiali, e di recente ho dovuto mettere anche l’apparecchio. Non seguo le tendenze della moda, e ho lo stesso taglio di capelli da quando avevo 5 anni. In realtà, mi interessa di più di ciò che è dentro una persona, piuttosto che l’aspetto esteriore. Ma, sfortunatamente, non tutti a scuola la pensano allo stesso modo. Di tanto in tanto, i miei compagni di classe fanno delle battute su di me. Ho comunque degli amici con cui sedermi durante il pranzo, e naturalmente ho la mia migliore amica, Alice. Sono una brava studentessa, a proposito, quindi a volte i bulli mi lusingano chiedendomi aiuto. Finora non ho mai pensato alle relazioni romantiche. Ma c'è un tizio, Tobias, la cui famiglia si è recentemente trasferita in città. È piuttosto bello, esce sempre con il gruppo più popolare della scuola, ed è un bravo ragazzo, il tipo con cui ogni ragazza vorrebbe uscire e ogni ragazzo vorrebbe essere amico. Ad ogni modo, come potresti aver già intuito, Tobias è stato la mia prima cotta. Certo, ho cercato di non mostrare i miei sentimenti a nessuno, incluso la mia migliore amica. Ma iniziai a volermi vestire più alla moda. Ho chiesto a mia sorella di farmi i capelli e di truccarmi. Mi ha anche regalato una delle sue camicette verdi, che mi è sempre piaciuta. Ma quando la "nuova me" è andata a scuola, una delle ragazze più alla moda ha detto che assomigliavo a una rana gigante. Il giorno dopo, quando sono andata a scuola, ho trovato un bigliettino sulla mia scrivania. Sorprendentemente, era indirizzato a me e diceva: "Eri bella tutta verde!" Ma non era firmato. E non ci ho pensato molto fino alla lezione di storia. La nostra insegnante ha detto a tutti di scegliere un partner per un progetto. Immagina il mio stupore quando Tobias si è avvicinato e ha scelto me. Il giorno dopo ho ricevuto un altro bigliettino di apprezzamento per il mio aspetto, ancora senza firma. E più tardi, quel giorno, qualcuno ha lasciato una barretta di cioccolata sul vassoio del mio pranzo. Mi sono guardata intorno e ho visto che Tobias mi sorrideva. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Trovato Mio Nonno che Doveva essere Morto su Facebook. Mi hanno Mentito!
Ho Trovato Mio Nonno che Doveva essere Morto su Facebook. Mi hanno Mentito!
3 mesi fa
Ciao ragazzi, io sono Lily e voglio raccontarvi la cosa più straordinaria che mi sia mai capitata. Ho scoperto che una delle storie raccontate dalla mia famiglia era una grande bugia. Decenni fa il mio bisnonno è giunto negli Stati Uniti, dalla Romania. Mantenere i legami familiari è una specie di tratto nazionale per noi, ma la cosa principale è che tutti quanti ci amiamo molto. Ora viviamo tutti vicini l'uno all'altro, nella stessa città, e ci riuniamo per ogni vacanza o semplicemente quando ne abbiamo voglia. L'unico punto oscuro nell’albero genealogico è sempre stato mio nonno paterno. E la mia famiglia non è così disposta a parlare di lui. La cosa che ricordo di aver sempre sentito è che è morto in guerra, ma nessuno ha mai detto di quale guerra si trattasse. E non mi sono interessata alla questione fino al primo anno di scuola superiore. Erano i primi di novembre e stava arrivando la festa nazionale dei Veterani. Il nostro insegnante di storia ci ha invitato a parlare di veterani di guerra nelle nostre famiglie. E ho pensato che mi sarebbe piaciuto parlare di mio nonno, che non avevo mai incontrato. Quando sono tornata a casa e ho chiesto a mio padre, si è arrabbiato e si è rifiutato di parlarne. Così sono andata a chiedere ad altri parenti. Dopo che ho insistito sulla questione, praticamente tutti mi hanno detto la stessa cosa, ma i dettagli erano diversi. Zia Angie ha detto che era nella fanteria, nonno George ha detto che era nell’aviazione, mentre la nonna Anne ha detto che non ricordava. Ma la cosa più sorprendente è che non menzionavano la stessa guerra. Qualcosa non andava. E io ero l'unica persona che l’aveva capito. Cosi, ho iniziato una mia ricerca. Ho controllato un sacco di liste di veterani del Vietnam e della Corea. Tutto quello che avevo era il cognome. E non ho trovato nulla. Poi, ho fatto un paio di telefonate alle fondazioni commemorative locali. Hanno guardato nei loro archivi e non hanno trovato nulla. A quel punto mi sono entusiasmata. E se mio nonno fosse ancora VIVO? E se è cosi, allora perché si è separato dalla famiglia? Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Scoperto mio Padre con un’altra Donna e Ho Dovuto Salvare la Famiglia!
Ho Scoperto mio Padre con un’altra Donna e Ho Dovuto Salvare la Famiglia!
3 mesi fa
Ciao, io mi chiamo Claire e ho una storia da raccontarti. Riguarda qualcosa che mi ha davvero sconvolto, e quando è accaduto è stato molto difficile per me capire come reagire Dunque, pochi mesi fa, stavo uscendo dal bowling dopo il compleanno della mia migliore amica, e stavamo tutti aspettando che la madre ci venisse a prendere. Ho notato una figura familiare dall'altra parte della strada, ho guardato da più vicino e non riuscivo a credere ai miei occhi, o forse non volevo crederci. Era mio padre che camminava con una donna che non avevo mai visto prima, ma la parte più scioccante era che si tenevano per mano. Quando sono tornata a casa, c’era mia madre che leggeva in soggiorno, così le ho chiesto casualmente: "Ehi, mamma! Sai dov'è papà?" E lei ha risposto "Ehi tesoro! Sì, è ancora in ufficio, c'è un enorme carico di scartoffie che ha detto che deve sistemare entro domani. Come mai? Volevi chiedergli qualcosa?". Ovviamente, mio padre le aveva raccontato delle bugie e lei non avrebbe mai sospettato di dove si trovasse in quel momento. La sua risposta calma e sincera è stata ancora più dolorosa del vedere papà con un'altra donna, sentivo che mi stavano per scendere le lacrime. Il tempo passava lentamente, e poche ore dopo ho sentito mio padre entrare dalla porta principale, il mio cuore è affondato, e ho cominciato a respirare pesantemente ... Sapevo che dovevo parlargli, quindi gli ho solo mandato un messaggio chiedendogli di venire nella mia stanza. Per sapere come va a finire, guarda il video!! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Nerd e Non Ho Amici
Sono Nerd e Non Ho Amici
3 mesi fa
Ciao, mi chiamo Megan, e ultimamente sto cercando di risolvere il più grande mistero della vita: come farsi degli amici! Per tutta la vita mi sono sentita un’emarginata: persino all’asilo ero sempre sola a fare le mie cose. Non è che non volessi stare con gli altri bambini, eh… È solo che… Non era per me. Credo di essere sempre stata un po' strana. Pensavo che al liceo sarebbe cambiato tutto, ma non è stato così. Ad esempio, iniziavo a chiacchierare con una persona e sembrava così disinteressata a qualsiasi cosa avessi da dire, ma se provavo a farle domande su di lei, non rispondeva. Insomma, non andava proprio, ecco. Così ho deciso di cambiare approccio e di parlare di cose che le persone trovano interessanti, insomma, di cambiare un po’ per riuscire nell’intento. La maggior parte delle persone faceva solo chiacchiere e per me era così strano, mi sembrava parlassero del nulla, o si mostravano video e meme a vicenda, o discutevano di qualcosa di popolare in quel momento, ma io non ne sapevo nulla, perché mi piacevano altre cose. A volte le persone non sembravano nemmeno comunicare tra di loro, era come se passassero il tempo vicine senza dirsi niente per davvero. Ma poi c'è stata un'occasione d'oro: uno dei miei compagni di classe ha organizzato una grande festa in cui eravamo tutti invitati. Anche io! Quindi mi sono preparata per andarci e, beh, è successo di nuovo. Poi ho notato un tizio in un angolo della stanza: era solo e indossava una maglietta con un drago, e sembrava molto ... Nerd. Mi interessava e incuriosiva molto, così mi sono avvicinata a lui e ho iniziato a chiedergli della maglietta e ... alla fine ha funzionato! Se vuoi sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Dedicato la Mia Vita alla Spazzatura
Ho Dedicato la Mia Vita alla Spazzatura
3 mesi fa
Ciao! Io mi chiamo Nicole. Fin da quando ero piccola i miei genitori mi hanno insegnato a gestire le priorità e a non perdere tempo con le sciocchezze. Potresti pensare che questo mi abbia reso inaffidabile o indifferente, ma non è così. Ecco perché a casa non abbiamo mai discusso su chi doveva portare fuori la spazzatura, era sempre compito mio. Ogni sera portavo il sacco sul ciglio della strada per essere prelevato dal camion della spazzatura. L'ho sempre fatto, anche quando il sacco era gigantesco. Anche i miei genitori pensano che, a volte, sia davvero una buona idea prendersi una pausa, rilassarsi e semplicemente non fare assolutamente nulla. Questo è il motivo per cui ogni anno facciamo le vacanze in qualche hotel sulla spiaggia, e trascorriamo il tempo a non fare nulla. L'estate scorsa siamo andati a Bali. L'ultima sera della nostra vacanza mi sono intristita. Non volevo andarmene. Ho lasciato i miei genitori con i loro cocktail vicino alla piscina e sono andata in spiaggia, a sentire l’acqua tra i piedi. Ho camminato, camminato e camminato fino al momento in cui ho scoperto che avevo raggiunto la fine della spiaggia. Proprio mentre stavo per tornare indietro, ho notato un buco nel muro ... e poi ero curiosa. Cosa avrei trovato dall'altra parte? Forse un altro hotel, anche meglio del nostro? Così ho deciso di dare un'occhiata. All'inizio, mentre strisciavo attraverso il buco, non mi rendevo conto di dove mi trovassi. Poco prima ero sulla sabbia calda e pulita, il vento portava l'odore dei fiori e il tenero sussurro delle palme, e ora mi trovavo ... in una DISCARICA?! Ero così scioccata che non mi ero subito accorta che la spazzatura copriva non solo la spiaggia, ma anche il mare, e galleggiava a molti metri di distanza. Ecco perché il muro arrivava fin dentro l’acqua! Sono tornata all’hotel e la mattina dopo siamo tornati a casa. Ma non riuscivo a dimenticare ciò che avevo visto. E quando, finalmente, ho avuto accesso al mio portatile, ho passato quasi tutta la notte a leggere articoli sulla spazzatura negli oceani. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Mancata al Funerale di Mia Nonna a Causa di un Esame
Sono Mancata al Funerale di Mia Nonna a Causa di un Esame
3 mesi fa
Ciao, io mi chiamo Mia.Conosci la storia di Pierino e il lupo? Beh, a me è successo qualcosa di simile... Una volta stavo a scuola ed ero davvero stanca e volevo solo andare a casa, ma non potevo.Quindi dovevo trovare una scusa.Ho fatto finta di avere dolori allo stomaco, e dopo una visita in infermiera, dove le mie capacità recitative furono davvero brillanti, ero libera di tornarmene a casa! Sono rimasta stupita da quanto fosse facile ingannare gli insegnanti. Ho iniziato a usare trucchi simili regolarmente: a volte mi veniva in mente una storia per non fare i compiti oppure per non fare un test mi sono inventata una ferita alla mano.E come una vera maestra del travestimento, tenevo la mano completamente bendata. Di solito, tornavo a casa o andavo da mia nonna, perché cucinava come solo le nonne sanno.Amo mia nonna perché siamo molto simili. Entrambe abbiamo un oscuro senso dell'umorismo e uno spirito avventuroso. Lei rideva sempre quando le raccontavo di come riuscivo ad andar via da scuola, sebbene mi diceva che non dovevo farlo troppo spesso. Mi vergogno molto adesso, ma una volta volevo vedere un nuovo film al cinema, e siccome la sera le sale sono sempre al completo, ho mentito a scuola e ho detto che mia nonna era morta e avevo bisogno di andare al suo funerale così l'insegnante mi ha lasciata uscire. Aveva un test molto importante, e stavo studiando per superarlo. Avevo intenzione di studiare VERAMENTE e ottenere un buon voto. E poi ... mia nonna è morta. Proprio così. Non avrebbe più riso delle mie storie, né avrebbe più cucinato per me, e non l’avrei più vista. Così ho parlato con la mia insegnante, spiegando la situazione, e lei ha risposto "oh, tua nonna è morta nuovamente? Oppure è un’altra nonna? Smettila, Mia, non puoi saltare il test." Vuoi sapere come va a finire? Guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
I Miei Genitori Pensano che io sia GAY ma NON LO SONO
I Miei Genitori Pensano che io sia GAY ma NON LO SONO
3 mesi fa
Ciao! Puoi chiamarmi Robby. Mi piace giocare ai videogiochi. E secondo me non c'è niente di sbagliato. Beh, quasi niente. Vorrei riuscire a controllare meglio il mio tempo. Ma non ci riesco. Quando gioco ai videogiochi, a volte, lo faccio per tutto il giorno! Letteralmente, non sto scherzando! E quando esce un nuovo gioco, spesso, ignoro i compiti di scuola. Ovviamente questo influenza le mie prestazioni a scuola, ma di solito finisco per recuperare alla fine e a superare l’anno scolastico e gli esami. Questo succede il più delle volte ... ma, beh, non questa volta. Questa volta ho fallito l’esame. E questa volta tutto è andato male, i miei genitori hanno perso del tutto la pazienza. "Robby, o cominci a fare il serio e ti metti a studiare," mi hanno detto, "oppure ti mandiamo a vivere dai parenti in Alaska." Ma non avevano ancora finito. "NIENTI PIÙ VIDEO GIOCHI, Robby. Se scopriamo che hai ripreso a giocare, andrai immediatamente in Alaska!" Bene, ho rinunciato al mio joypad e mi ho seppellito la testa nei libri di testo. Ma presto il mio amico, Jim, che non sapeva nulla del mio brillante futuro da boscaiolo, acquistò un nuovo videogioco. PERFETTO PER GIOCARE IN COPPIA. Ho cercato di astenermi, lo giuro! Ma per fortuna, i miei sono andati via per un paio di giorni, lasciandomi a casa da solo. Ho tenuto duro per un giorno intero, ma tutto era fuori dal mio controllo. Così, dopo scuola, ho invitato Jim e gli ho spiegato che doveva andarsene prima che i miei genitori tornassero. I miei genitori dovevano essere a casa da un momento all'altro e ci siamo precipitati a buttar via i sacchetti di plastica vuoti e le lattine di Coca-Cola. Quando hanno cominciato ad aprire la porta, stavamo ancora cercando di mettere la console del gioco sul ripiano del mobile dove doveva rimanere mentre io scontavo la mia punizione. E proprio non ci voleva andare e stava per cadere! Eravamo assonnati, scompigliati, e nel complesso stavamo a pezzi. Non sono mai stato tanto bravo a mettere su una faccia da bluff come quella. Jim ha mormorato, "Salve, tutto bene?" e se n’è andato poco prima che scoppiasse l'inferno, senza neanche guardarmi. Sono rimasto lì, inorridito dal fatto che avrebbero capito tutto, e mi avrebbero portato subito all'aeroporto. Ma no. Mamma e papà si guardarono rapidamente e andarono nella loro stanza. Si sussurrarono qualcosa ma non sentivo una parola. Se vuoi sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
I miei Genitori sono Ricchi ma mi Hanno Lasciato Senza Soldi
I miei Genitori sono Ricchi ma mi Hanno Lasciato Senza Soldi
3 mesi fa
Ciao! Io sono Justin e di recente ho comprato un nuovo cellulare. Niente di insolito, potresti pensare, ma per me questo acquisto è stato davvero speciale, ed ecco perché. Circa un anno fa, mio padre ha avuto una promozione al lavoro, e ci siamo trasferiti in un'altra città. Questo nuovo reddito ha portato un nuovo status sociale, e i miei genitori hanno deciso che la prima cosa da fare fosse iscrivermi in una nuova scuola. Era un collegio per ragazzi, per lo più di famiglie benestanti, ma a me stava bene. Incontrare nuovi amici, in realtà, non mi creava problemi. Era interessante uscire con i miei nuovi compagni di classe, e dato che tutti indossavamo la stessa uniforme, non sembrava che fossimo molto diversi l'uno dall'altro. Tranne per una cosa: praticamente tutti avevano un sacco di storie interessanti sui luoghi che avevano già visitato e tonnellate di foto delle loro vite memorizzate sui loro iPhone di ultima generazione. Pensa che io invece, non ero mai stato fuori dalla mia città natale prima di venire qui e il mio telefono aveva circa 3 anni. Ho trovato la soluzione perfetta al mio problema chiedendo ai miei genitori di comprarmi un nuovo telefono. Nonostante avessero un reddito più alto e io mi fossi dimostrato uno studente modello, si sono rifiutati. Hanno detto che il gadget che volevo era troppo costoso da comprare senza una motivazione valida, soprattutto perché il mio vecchio telefono funzionava ancora perfettamente. All'improvviso ho avuto un'idea: e se il mio telefono si fosse rotto? I miei genitori non avrebbero lasciato il loro unico figlio senza telefono. Per non destare sospetti, ho aspettato un po’ e circa una settimana dopo il discorso dell'iPhone X, ho intenzionalmente messo sott'acqua il mio affidabile "5S". Mio padre ha detto che gli dispiaceva davvero tanto per quello che era successo, ma che non aveva intenzione di darmi soldi per comprare un nuovo telefono. Ho capito quanto fossi stato stupido per aver distrutto il mio telefono apposta e ho deciso di confessare tutto. Papà ha detto che quello che avevo fatto era davvero stupido. Tuttavia, il fatto che l’avessi ammesso mi ha dato una via di scampo. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
L'Amicizia Col Mio Ex è Stata Una Pessima Idea
L'Amicizia Col Mio Ex è Stata Una Pessima Idea
3 mesi fa
Ciao! Sono Katie. Avete presente quel luogo comune secondo cui il primo amore non si scorda mai? È verissimo, ma c'è un piccolo difetto di cui non parla mai nessuno. Ovvero, nella stragrande maggioranza dei casi, prima o poi. il tuo prima amore diventa... il tuo primo ex! E anche il primo ex non si scorda mai, ma per tutt'altri motivi. Quando avevo 14 anni mi sono innamorata per la prima volta, e come spesso succede ero sicurissima che sarebbe durata per sempre. Lui aveva 15 anni, si chiamava Ed, ed era il figlio dei nostri nuovi vicini. Amore a prima vista. A dire il vero, non sono una persona molto romantica, perciò per me fu una vera e propria rivelazione scoprire di poter provare sentimenti così forti per qualcun altro. Per fortuna, il mio amore per lui era ricambiato, e diventammo subito una coppia. La nostra storia durò un paio d'anni. Un bel po' di tempo a quell'età, e di solito basta per conoscere letteralmente tutto l'uno dell'altra, e avere un legame strettissimo. Solo che a un certo punto Ed mi disse che voleva parlarmi del nostro rapporto. Mi crollò il mondo addosso. Insomma, nessuno vuole sentirsi mai dire quella frase. Ed disse che la nostra era stata una bella storia, ma che non si sentiva più innamorato e che perciò forse dovevamo... andare oltre. Avevo il cuore spezzato, ma cosa potevo farci? Mi dissi d'accordo con lui, non lo avrei certo supplicato in ginocchio. Lui poi disse che tra di noi c'era comunque un affetto molto profondo e sarebbe stato un peccato perderci, perciò decidemmo di rimanere migliori amici. Mi trovai anche un nuovo ragazzo, Tim, ed ero piuttosto fiera di me stessa. Pensavo anche di aver sistemato tutto e di avere uno splendido amico in Ed, qualcuno che poteva davvero darmi consigli e supporto quando ne avevo bisogno. Pensavamo davvero entrambi che andasse bene così. Ogni volta che capitava qualche lite o qualche malinteso con Tim, chiamavo subito Ed e gli raccontavo tutto quanto nei minimi dettagli. Lui era sempre pronto ad ascoltarmi. Per un paio di mesi nel corso della mia nuova relazione andò tutto bene, ma poi notai una cosa strana. Anzitutto, mi sentivo molto più a mio agio con Ed che con Tim, che a volte proprio non mi capiva o mi faceva arrabbiare. Sapevo di amare lui e non Ed, ma era sempre con Ed che mi confidavo e mi lamentavo del mio nuovo rapporto. C'era anche il fatto che Ed sembrava essere piuttosto geloso, cosa che alla lunga fu difficile non notare. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Nascosto la Verità dalla Polizia e sono Venuti a Prendermi
Ho Nascosto la Verità dalla Polizia e sono Venuti a Prendermi
3 mesi fa
Ciao, io sono Lewis, e questa è la storia di come ho aiutato la polizia a catturare alcuni ladri seriali. Dunque, tutto è iniziato quando i miei genitori mi hanno portato via la Xbox e mi hanno messo in punizione per 3 settimane. Non mi è era permesso giocare ai videogiochi o uscire con gli amici. Quindi, naturalmente, mi sono rivolto al mio migliore amico, Stanley, per chiedere il suo aiuto. E come sempre non mi ha deluso. Non solo aveva il gioco, ma stava poco bene, così i suoi genitori lo hanno tenuto a casa per un paio di giorni. Così quel giorno ho guidato la bici fino a casa di Stanley. Andavo di fretta perché non vedevo l’ora di cominciare a giocare, quando all'improvviso, ho sentito degli spari e delle urla. Ho visto diverse persone correre fuori dal banco dei pegni, che era proprio lì davanti. Fortunatamente, c'era un cassonetto lì vicino dove mi sono nascosto. Da lì ho visto tutto. Sembravano tipici ladri con maschere sul viso, pistole e altro. Stavano cercando di non far cadere i soldi dai borsoni, ma alcuni bigliettoni sono caduti a terra comunque. Ovviamente, erano in preda al panico e, beh, era lecito. Ho visto, al volo, l'auto con cui volevano scappare. Non riuscivo a vederla chiaramente, quindi ho preso il telefono e ho provato a filmare tutto. I ladri erano quasi tutti usciti quando finalmente sono riuscito a riprendere la loro auto. Era un video di soli 15 secondi, ma speravo che la macchina si vedesse bene. Dopodiché sono andato dritto a casa di Stanley. Non ero sicuro che i ladri mi avessero notato o meno, ma non volevo di certo rischiare. Gli ho detto tutto e gli ho mostrato il video. Era abbastanza buono e si riusciva a vedere il numero di targa. Ci eravamo completamente dimenticati del gioco, abbiamo parlato per ore e ancora non riuscivamo a decidere se dirlo a qualcuno o no. Alla fine, abbiamo deciso che c'erano probabilmente delle telecamere di sorveglianza e la polizia poteva fare a meno di me e della mia registrazione. Inoltre, non volevamo che i nostri genitori scoprivano le nostre intenzioni per non metterci nei guai. Dopo tre settimane la mia punizione era finita, ma era solo l’inizio della mia sofferenza. La rapina sembrava essere l'unica cosa di cui la gente parlava. Ovunque andavo, sentivo qualcosa di nuovo e, ogni volta, mi faceva sentire come un vero sciocco. La polizia non aveva alcun indizio e chiedeva a eventuali testimoni di farsi avanti con qualsiasi informazione. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
I Miei Genitori non Riescono a Perdonarmi per quello che ho Fatto quella Notte
I Miei Genitori non Riescono a Perdonarmi per quello che ho Fatto quella Notte
3 mesi fa
Ciao, io sono Maya, e il primo concerto a cui ho assistito si è trasformato in un totale disastro ... ma penso a quella notte ancora con tanta nostalgia. Beh, mi piace molto il metal. Non è l'unico genere che ascolto, ma mi è sempre piaciuta roba pesante. Così quando ho saputo di un grande concerto che si sta svolgendo nella mia città, sapevo di doverci andare. Dovevano esserci alcune band interessanti, e io sognavo di andare a un concerto come questo da quando avevo 12 anni. Ma ... per quanto volessi essere una brava metallara, che fa quello che vuole, in realtà ero solo una ragazzina di 15 anni, e dovevo chiedere il permesso ai miei genitori per andarci. Così ho chiesto. E hanno detto "no". Inizialmente mi ero arresa, ma poi mi è venuto in mente un piano. Ho detto che sarei andata a casa di un’amica e avrei passato la notte a casa sua. La mia amica ha confermato tutto. Ho preparato la mia borsa, ma invece del pigiama e cose del genere ho preso un abito che avevo preparato per il concerto. Avevo anche dei soldi che avevo risparmiato dal mio compleanno, e bastavano per comprare il biglietto! Ci sono arrivata, ma c’era ancora un problema: la sicurezza non mi lasciava passare perché ero ovviamente troppo giovane per entrare da sola. Ho notato una bella ragazza in piedi la fuori. Aveva i capelli viola e un anello al naso, e sono andata da lei e le ho chiesto se poteva aiutarmi ad entrare. Lei si è messa a ridere e mi ha detto "Tu mi piaci!" Ha detto alla sicurezza che ero sua sorella e che si sarebbe presa cura di me, ma non erano ancora sicuri. Quindi ha iniziato a supplicare e alla fine hanno accettato. Mi sentivo come se fossi a casa. Era molto rumoroso, ovviamente, e anche piuttosto buio, ed ero così sopraffatta dall’emozione! Alcune persone erano nella “zona del pogo” ma avevo troppa paura di andarci. E non potevo vedere la band perché ero troppo lontana, nella parte posteriore. Continuavo a saltellare per vedere, e riuscivo comunque a vedere poco. Poi un tizio mi ha notato e ha chiesto se volevo sedere sulle sue spalle. Ho detto di sì, e ho dato la mia borsa alla ragazza che doveva essere mia "sorella". Avevo un po’ paura, ma era anche incredibilmente figo, e stavo aspettando questo momento da tutta la vita. Pensavo che nulla potesse rovinarlo. Ma mi sbagliavo! Se vuoi sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Ho Scambiato Un Vagabondo Per Un Ladro Ma Lui Mi Ha Salvata
Ho Scambiato Un Vagabondo Per Un Ladro Ma Lui Mi Ha Salvata
3 mesi fa
Ciao, mi chiamo Jess e questa è la storia di come una volta ho quasi catturato un ladro... e di come mi sono sbagliata. Mia sorella lavora in un negozietto aperto 24 ore e 7 giorni su 7, giusto accanto a casa nostra. I nostri genitori lavorano un sacco, così quando ho tempo libero passo a trovarla al negozio, specialmente d'estate. Per il proprietario, mr Garrison, non è un problema se gironzolo lì, chissà magari mi considera soltanto un'altra sua impiegata, visto che spesso do anche una mano a mia sorella. E così, una volta mi trovai da sola nel negozio, mentre mia sorella e mr Garrison erano occupati in magazzino, io in pratica facevo la guardia. Mi facevo i fatti miei quando notai un tizio molto losco che entrò nel negozio. Era vestito molto male, sembrava un vero vagabondo, con tanto di barbone incolto e vestiti sgualciti. Cercava di evitarmi e di nascondersi tra gli scaffali, ma io insistevo. Quando si avviò verso l'uscita, pensai che fosse il momento di coglierlo con le mani nel sacco. Ma prima dovevo trovare mia sorella e mr Garrison. Mi affrettai perciò in magazzino, ma mi imbattei invece in un'altra cliente, una signora dall'aspetto molto benestante, indossava una pelliccia in pieno mese di marzo. Capii subito che era una di quelle clienti “esigenti” in cerca solo di una scusa per fare una scenata. Non feci in tempo nemmeno a dire una parola, lei mi prese per un braccio e cominciò a rimproverarmi di “non fare il mio lavoro” e che “correvo come una pazza nel negozio." Io le dissi che in quel negozio nemmeno ci lavoravo, e che qualcuno sarebbe andato ad aiutarla a breve. Io stavo davvero per piangere, quando a intervenire fu proprio lo strano tizio di prima. "Lasci in pace la ragazzina. Non vede che è troppo giovane per lavorare qui?," le disse. Ma nemmeno quello calmò la tipa, che ormai sbraitava a tutti e due, accusando l'uomo di voler prendere le mie parti giusto per fare l'eroe. Si misero a discutere animatamente per decidere se io lavorassi lì oppure no. Finalmente, mr Garrison e mia sorella tornarono su e domandarono cosa diavolo stesse succedendo. Io cercai di rispondere, ma quell'uomo e la signora si urlavano ancora addosso. Mr. Garrison tentò di zittirli entrambi, ma niente da fare. In tutto quel marasma di urla, riuscii a capire solo che il Tizio Sospetto stava accusando la Signora Pazza di aver rubato qualcosa e che se l'era presa con me per distrarmi. Per sapere come va a finire, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Sono Rimasta bloccata a 60 mt di Altezza
Sono Rimasta bloccata a 60 mt di Altezza
3 mesi fa
Ciao a tutti! Io sono Susan e voglio condividere una storia intima con te. Hai mai avuto paura di qualcosa? Per me, è la paura delle altezze. Ho notato che, già da quando ero bambina, non mi sentivo a mio agio se messa ad un’altezza superiore ad una normale sedia. Sono sempre stata imbarazzata nel dover ammettere che sono una vigliacca, specialmente a scuola. Avevo paura che nessuna sarebbe stata mia amica, o peggio, che tutti mi prendessero in giro. In qualche modo sono riuscita a fingere di essere normale. Ad esempio, quando i miei amici mi hanno invitato diverse volte al parco divertimenti, inventavo delle storie, che non mi sentivo bene o avevo troppi compiti da fare o che dovevo andare da mia nonna e così via. E per non salire sulla pertica a educazione fisica, mi mettevo una benda finta sul braccio o sulla gamba, dicendo che avevo preso una storta. Ma poi è arrivato il giorno che ha totalmente cambiato la mia vita. Era il mio compleanno, e mi attendeva una sorpresa indimenticabile. Per prima cosa, al mattino le mie migliori amiche mi hanno mandato un messaggio che diceva che avrebbero "rapito" la festeggiata per tutto il giorno.Mi hanno proprio bendata quando siamo uscite da casa mia, e non avevo idea di dove stessimo andando. Quando alla fine ho potuto rimuovere la benda, mi è salita una paura paralizzante. Mi sono ritrovata ​​al parco divertimenti. Le mie amiche hanno pensato che il mio silenzio fosse segno di felicità. Hanno spiegato che non era giusto che non fossi mai stata al parco divertimenti a causa dei miei problemi di salute, e loro volevano rimediare. Non potevano nemmeno immaginare quanto si erano sbagliate. Dopo essere sopravvissuta al calcinculo, mi hanno costretta a salire sulla ruota panoramica. Ho cercato di non mostrare che ero terrorizzata a morte. Facevo finta di divertirmi più che potevo, finché, improvvisamente, la giostra si è fermata mentre noi eravamo quasi in cima. Per sapere come va a finire, guarda il video. I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
Mio Padre ci ha Lasciati……ed è Tornato dopo 5 Anni
Mio Padre ci ha Lasciati……ed è Tornato dopo 5 Anni
3 mesi fa
Ciao, io sono Julia, e mio padre ha lasciato la famiglia quando io avevo solo 10 anni ... ed è tornato 5 anni dopo. Come e perché è successo? Tuttora è difficile da capire. Come forse immagini, la relazione tra i miei genitori era ... beh, difficile. Ricordo ancora come, quando avevo 10 anni, litigavano tutto il tempo e non capivo il motivo, ero ancora troppo piccola. Ma un giorno mio padre se n’è andato ... ci ha lasciato. Sono passati 5 anni, e mi ero abituata al fatto che mio padre non sarebbe tornato. Sai, alla fine stavo bene. Avevo un buon rapporto con mia madre. E, beh ... un ragazzo della mia scuola, di nome Dennis, ha cominciato a mostrare dell’interesse, e a me piacevano le sue attenzioni e mi piaceva lui, ma avevo paura di cominciare a frequentarlo. Fondamentalmente la nostra vita era molto stabile, ma un giorno mia madre ha detto che mio padre l’aveva chiamata e voleva ritornare. Sono rimasta scioccata, e mamma ha detto che se non volevo, potevamo semplicemente dire "no". Ma sinceramente, volevo vederlo e volevo che tutto tornasse alla normalità. Era buffo che anche dopo 5 anni pensassi che c’era qualcosa di NON normale. Ha detto che era in un brutto momento quando ci ha lasciato. Aveva problemi con il lavoro e sentiva che non ci stava aiutando, e proprio perché si sentiva così, aveva iniziato a bere e tutto ciò che voleva fare era scappare dai suoi problemi e dalle sue responsabilità. Ma lui voleva tornare. Voleva correggere i suoi errori e prometteva di essere un buon padre. Mia madre non voleva che tornasse, ma io ero così felice e volevo dargli una seconda possibilità. Se vuoi sapere come è andata, guarda il video! I nostri Social: Iscriviti a "Il Lato Positivo": goo.gl/LRxYHU Iscriviti a 5 MINUTI CREATIVI: goo.gl/TXK8uY Iscriviti a ENIGMI DI 7 SECONDI bit.ly/2wevtol Iscriviti a 5-Minuti Creativi RAGAZZE: goo.gl/fWbJqz 5 Minuti Creativi - Bambini: bit.ly/2ELAGtb
king top 25
king top 25 - 42 minuti fa
È una storia simile a quella di billi di shazam
Rosemary Flore
Rosemary Flore - Ora fa
Ma che genitori degeneri. Non meritano avere dei figli. Purtroppo è giusto essere severi quando i bambini fanno le marachella. Ma il padre è la madre di Cora è una esagerazione. Io penso che truccarsi a 9 anni è troppo piccola a 14/15 anni e giusto truccarsi. E poi non è giusto non mandare a scuola un figlio perché ha rotto qualcosa o perché si è truccata. Poi anche io mi sarei preoccupata se mio figlio tornassi a casa Tardi da scuola. Con tutte le cose brutte che si sentono sono d'accordo che la famiglia si è preoccupata.
Elisabetta Paterniani
Elisabetta Paterniani - Ora fa
Capisco ciò che dici..
wolfy8734 23
wolfy8734 23 - 2 ore fa
4:28 qualcuno ha notato che quello è un riferimento di Gumball?
krekko ultimate
krekko ultimate - 4 ore fa
Che coraggio grandee
Ciccio Caputo
Ciccio Caputo - 4 ore fa
Eh niente, domani ci sposiamo
Paolo Paoletto
Paolo Paoletto - 4 ore fa
Hai fatto bene ma se non sbaglio la tua “nuova famiglia” è la stessa del video della ragazza con il doc
alexa labile
alexa labile - 4 ore fa
Ai fatto bene 😏😏
Francesca Paladini
Francesca Paladini - 4 ore fa
Che poi pure alla fine ripete la storia della macchina, invece di ringraziare il cielo di non aver passato un guaio, voleva pure la ricompensa. A me non sembra per niente pentito, fin dall'inizio era solo preoccupato di essere beccato. Mi sembra che la scarsa ragionevolezza e coscienza sia una cosa di famiglia.
riparazioni computer e cellulari
riparazioni computer e cellulari - 4 ore fa
Io sono stato 4 anni lontano da casa x colpa di mia madre
Francesca Paladini
Francesca Paladini - 4 ore fa
Vabbè, lui che si convince come niente perché vuole la macchina non mi sembra meglio.
Miriana Amato
Miriana Amato - 5 ore fa
LASCIALAAA
Rossella Cavallo
Rossella Cavallo - 5 ore fa
Mi dispiace tantissimo 😭😭
pan pan
pan pan - 5 ore fa
Hai fatto bene
Massimiliano Sosso
Massimiliano Sosso - 5 ore fa
Bassano? Sei tu?!?!?
fj 49
fj 49 - 5 ore fa
Marilùùùùù
Miriana Amato
Miriana Amato - 5 ore fa
Che stronza la cugina di m.......
team blitz
team blitz - 5 ore fa
Iscrivetemi al mio canale
polvere di canella
polvere di canella - 5 ore fa
Xoxo gossip girl😂😂😂😂😂😂😂
Persona Anonima2.0
Persona Anonima2.0 - 5 ore fa
6:16 è la ragazza del D.O.C
Angela Caponoce
Angela Caponoce - 5 ore fa
Grazie a lei finalmente sei uscito di casa quindi ....
gx mhet
gx mhet - 6 ore fa
1:00 dove l hai comprato il poster?
Giorgia Di Renzone
Giorgia Di Renzone - 6 ore fa
Mi sono pietrificata quando ho visto la piccola Cora mi sono messa a piangere mi dispiace che lo abbia vissuto sulla sua pelle
francesco time
francesco time - 6 ore fa
Ai fatto non bene benissimo
Rossella Cavallo
Rossella Cavallo - 6 ore fa
È molto commovente questa storia. Mi dispiace molto!
sebba0703 Valle
sebba0703 Valle - 6 ore fa
Sembra un campo si concentramento....
Rossella Cavallo
Rossella Cavallo - 6 ore fa
Wow il finale mi ha sorpreso!
Miriana Amato
Miriana Amato - 6 ore fa
Gossip girl nn era una ragazzaaaaa è DANN
TheRealSpiritFury
TheRealSpiritFury - 6 ore fa
IO MI DROGO DI QUESTO CANALE, NON NE POSSO FARE A MENO!!!
TheApolide72
TheApolide72 - 6 ore fa
Che storia triste! 😰🤧
Creepy Dragonplay
Creepy Dragonplay - 6 ore fa
Tutti maschilisti sono stronzi!!!gente da evitare e da detestare😤😤😤😡😡😡
the Galaxy moon
the Galaxy moon - 6 ore fa
Hai fatto benissimo !! Mi dispiace per tua sorella ( rivolto alla storia )😅😢😭😭
Rossella Cavallo
Rossella Cavallo - 6 ore fa
L'inizio della storia mi ha fatto star male 😪
MileshDesign ®
MileshDesign ® - 6 ore fa
Tutti parlano della scuola, battute, meme, ma non del video. È triste. Siete tutti poser, piatti. Come potete esser i primi a voler veder il video a scuola quando del contenuto non capite un cazz0? Ho 19 anni e soffro di depressione soprattutto con ansia sociale. Ne soffriamo un pezzo tutti in famiglia (genetica) ma oltre a me che seguo una terapia, l'unico palese che passa da più tempodi me tutto il suo tempo a casa è mio fratello. Capisco che ormai questo ragazzo si è rifatto una vita e ne è uscito fuori senza odio per chiunque, ma la ragazza, pur sapendo lei cosa si provasse a esser più sensibili su certi aspetti (non deboli) ha fatto oltre la pvttana, la incoerente. Non condivido quindi il finale del ragazzo. Ti ha dato una mano? Si, ha esser ancor più forte contro le delusioni. Nient'altro
Luigi Giacobbo
Luigi Giacobbo - 6 ore fa
Che padre di merda, poi la madre che dice bugie bah... hai fatto bene a denunciarli
CooperingWelkin
CooperingWelkin - 6 ore fa
.
Michelle Sangiorgi
Michelle Sangiorgi - 6 ore fa
Hai ragione Anche a me succede che alla mattina sono stanca e alla sera ho un sacco di energia punto
mufasa pendregon
mufasa pendregon - 6 ore fa
Overo e america
alisuo toko
alisuo toko - 7 ore fa
Assomiglia a me tessa ps nn è la mia immagine profilo
weok gdc
weok gdc - 7 ore fa
Sweet home Alabama
Filce123
Filce123 - 7 ore fa
io sono mano sinistra
Caterina Siri
Caterina Siri - 7 ore fa
Sotto il banco trovai dei bigliettini d' amore anonimi ma li buttati via😄😂
IAN FARANNA
IAN FARANNA - 7 ore fa
Io invece io quando sarò grande vorrei 2 MASCHI NESSUNA FEMMINA
porco ribelle porco ribelle
porco ribelle porco ribelle - 7 ore fa
Che cazzo di colpa ne ha lei se è nata femmina. Razza di bastardi schifosi, certa gente dovrebbe estinguersi. Che schifo.
mirko Albanesi
mirko Albanesi - 7 ore fa
ma e vera la storia lasiatte un link se pensate quelo che penso io
Ludovica Altamore
Ludovica Altamore - 7 ore fa
Pure il ho il Doc
GabryG23& Stef2317Giammi
GabryG23& Stef2317Giammi - 7 ore fa
Tu sei stupido io uso il tablet tutto il giorno e devi farlo
Serena Riccardo
Serena Riccardo - 7 ore fa
Hai fatto benissimo
Eleonora Gastaldello
Eleonora Gastaldello - 7 ore fa
A me sembra una Fanfiction di wattpad
Patrizio Tafuri
Patrizio Tafuri - 7 ore fa
Siiiiiii
Emily Gigante
Emily Gigante - 7 ore fa
Dove si fa per dirgli la mia storia
06drawing _emy
06drawing _emy - 7 ore fa
La famiglia adottivi a la ste sa ragazza del video (sono o sesionata e cupulzione) scocante
Marty 17
Marty 17 - 7 ore fa
Questa credo sia una delle storie peggiori mai sentite😢
Tha Lord
Tha Lord - 7 ore fa
Ha la voce di un 50enne Jeremy hahagag
frafri 802
frafri 802 - 7 ore fa
I tuoi genitori soprattutto tuo padre sono delle merde schifose,che non meritano un cakkio e si dovrebbero solo vergognare e chiedere scusa ed non essere perdonati. Ma poi cosa minchia significa che visto che è una femmina è una disgrazia e non deve ne mangiare,ne avere un'istruzione e che deve pulire il capanno come una schiava ce scusa ma tuo padre e tua madre al posto del cervello che hanno la polvere del capanno su. Si meriterebbero 4 schiaffi 2 in una guancia e 2 nel'altra e poi essere anche arrestati, a questo mi sembra ovvio. Cmq sono felice che ora vivete in una famiglia per bene e no con dei psicopatici malati e senza una briciolo di intelligenza e cervello
frafri 802
frafri 802 - 7 ore fa
I tuoi genitori soprattutto tuo padre sono delle merde schifose,che non meritano un cakkio e si dovrebbero solo vergognare e chiedere scusa ed non essere perdonati. Ma poi cosa minchia significa che visto che è una femmina è una disgrazia e non deve ne mangiare,ne avere un'istruzione e che deve pulire il capanno come una schiava ce scusa ma tuo padre e tua madre al posto del cervello che hanno la polvere del capanno su. Si meriterebbero 4 schiaffi 2 in una guancia e 2 nel'altra e poi essere anche arrestati, a questo mi sembra ovvio. Cmq sono felice che ora vivete in una famiglia per bene e no con dei psicopatici malati e senza una briciolo di intelligenza e cervello
this
this - 7 ore fa
6:15 No vabbè che Easter Egg😂😂
Alessandro Del prete
Alessandro Del prete - 7 ore fa
No dai sta storia secondo me è fake quante chance c'era che era proprio lei la madre dai
Dating anandroid
Dating anandroid - 7 ore fa
🖕
Lucia Consolina
Lucia Consolina - 7 ore fa
PADRE BEST EVER!!
fra ardo
fra ardo - 7 ore fa
Ma non è sbagliato
Melly 97
Melly 97 - 7 ore fa
Hai fatto benissimo, ti stimo molto e auguro a te e a kora tanta felicità
GIRLS FANTASY
GIRLS FANTASY - 7 ore fa
Sei un’eroe ❤️❤️
DARKDEATH
DARKDEATH - 7 ore fa
5:49 e fù così che si trasformò nel Super Saiyan
Vincenzo Mandrisi
Vincenzo Mandrisi - 8 ore fa
Che brutta l aminazione
DARKDEATH
DARKDEATH - 8 ore fa
4:08 e la lama passò dalla parte di trunks
Plasteline Stime
Plasteline Stime - 8 ore fa
Cora e...MARILUUUUU
noemi decos
noemi decos - 8 ore fa
Che carino che è stato il fratello
Unicorn72
Unicorn72 - 8 ore fa
Questa è la storia più bella che abbia mai sentito 😍😍
Deborah Angi
Deborah Angi - 8 ore fa
La preside e stata bravissima ..ma i genitori dovrebbero essere in galera per abusi e maltratamenti di minori.. .. per colpa loro sarebbe potuta morire... Ma poi.. la. Era storia comunque e di un ragazzo spagnolo. 😱🙂🙂🙂
Dilan Games
Dilan Games - 8 ore fa
2:35 Solo io ho notato il poliziotto dei simpson sul muro 😂😂
giuly 100
giuly 100 - 8 ore fa
So ,che sarebbe stata una soluzione estrema ma se odiavano così tanto le femmine (cosa sbagliatissima) secondo me avrebbero dovuto abortire piuttosto che far soffrire inutilmente una bambina
roberto rabaglio
roberto rabaglio - 8 ore fa
storia di un egoista
Angelo 王 2
Angelo 王 2 - 8 ore fa
I genitori antichi che preferiscono i maschi porco dio
Valkyria Fryda
Valkyria Fryda - 8 ore fa
Dovevi massacrarli di botte, altro che limitarti alla denuncia.. Mi spiace tanto per te e per la tua sorellina
MonMaltron
MonMaltron - 8 ore fa
Classica famiglia con mamma pancina e il padre, ovviamente, padrone assoluto
Lucix 2009
Lucix 2009 - 8 ore fa
Sono due pazzi questi due
ricg /22
ricg /22 - 8 ore fa
4:16 quei figli di buona donna
adina toader
adina toader - 8 ore fa
certo che ha fatto bene a denunciare i suoi genitori! ma come si fa a trattare la propria figlia in quel modo? già il padre si capiva che non le volesse bene sin dall'inizio, ma secondo me lui ha qualche problema mentale... e la madre? tace e acconsente? forse avrà minacciato anche lei o semplicemente le andava bene tutto quello che il marito facesse...
Cristana Nilfedi
Cristana Nilfedi - 8 ore fa
Chissà perché ci sono sempre due Gemelli cabinati Appello ai Weasley
Imma Santeramo
Imma Santeramo - 8 ore fa
Che bello avere 13 anni e non avere ancora il ciclo
Cringe Life
Cringe Life - 8 ore fa
Perché Lora sembra avere 60 anni
Unicorn72
Unicorn72 - 8 ore fa
Tipo il film una notte da leoni
la princes
la princes - 8 ore fa
😘😘😘
Stefania Buratto
Stefania Buratto - 8 ore fa
E Mariluuuu ?😂
killer_ciro 666
killer_ciro 666 - 8 ore fa
1:41 sul computer si vedono Minecraft e GTA 4 suppongo? Non gioco GTA
UNISTALL THE F*CKING LIFE
UNISTALL THE F*CKING LIFE - 8 ore fa
HO I BRIVIDI
Matteo Saiu
Matteo Saiu - 8 ore fa
Tu ai fatto la cosa giusta non e cosi Che I genitori dovrebbero trattare la propia figlia sono stati malvagi e crudeli
Marco Marcucci
Marco Marcucci - 8 ore fa
1:42 C'è Minecraft sullo schermo!😂😂😂
Giorgio Lena
Giorgio Lena - 8 ore fa
( o ) ( o ) ------------------
Pizza 2008
Pizza 2008 - 8 ore fa
Hai fatto bene a dirlo
adina toader
adina toader - 8 ore fa
praticamente se avesse tenuto la bocca chiusa, avrebbe potuto evitare tutto quanto, ma vabbè... il padre proprio si vede che non gli piace lavorare, tanto da non importarsene nemmeno degli sforzi della figlia, mi sa proprio che pensasse "meh, tanto ci pensa lei a portare i soldi a casa al posto mio, io me ne starò qui a sorseggiare ancora un po' " ha fatto bene a comprarsi il laptop, non è di certo suo compito mantenere la famiglia, il suo dovere per ora è studiare.
Te Spiezzo
Te Spiezzo - 8 ore fa
HAI FATTO BENISSIMO CAZZO, IN CARCERE DEVONO ANDARE QUEI MALATI
non voglio che mi prendano
non voglio che mi prendano - 8 ore fa
Se si chiamava Claudia era la mia compagna di classe
Olga Oliverio
Olga Oliverio - 8 ore fa
BRAVO AI FATTO BENISSIMO LE SORELLE O FRATELLI SI PROTEGONO
Francesca Granieri
Francesca Granieri - 8 ore fa
Hai fatto benissimo, sei stato un eroico fratello e una bellissima persona. Accorgersi di simili comportamenti che creano disparità di genere fino a questo punto all'interno della propria famiglia è sempre un bene e tu sei stato grande a non esserti lasciato condizionare. Immagino che la vera fonte di disgrazia per tua madre ma soprattutto tuo padre siano stati solo loro stessi per ciò che hanno fatto a Cora, perché se l'avessero trattata con lo stesso amore e riguardo che hanno avuto nei tuoi confronti questa tragedia si sarebbe evitata.
KRS hog
KRS hog - 8 ore fa
Quella ragazza ha una madre che non è riuscita a realizzare il suo di sogno e quindi pone tutta la responsabilità di realizzarlo alla figlia. È un tipo di persona terribile, da non ascoltare mai.(la madre)
Cristian Peron
Cristian Peron - 8 ore fa
6:15 e la famiglia di ossessione compulsiva
roberto Condorelli
roberto Condorelli - 8 ore fa
Bel video !!😢😢❤️❤️❤️
Recensione Anime e Manga ITA
Recensione Anime e Manga ITA - 8 ore fa
Verso la fine quando ha detto: "...ed oggi..." pensavo che stesse per dire "domani ci sposiamo" 😂😂